Caso Shalabayeva: Alfano nella bufera

Pubblicato il 09 gennaio 2014 da redazione

ROMA  – Nel giorno in cui il tribunale francese concede il via libera all’estradizione verso la Russia dell’ex oligarca e oppositore kazako Mukhtar Ablyazov, scoppia di nuovo in Italia il caso Shalabayeva e il vicepremier e ministro dell’Interno Angelino Alfano torna nell’occhio del ciclone.

Una tempesta provocata da un’intervista pubblicata su ‘la Repubblica’ al prefetto in pensione Giuseppe Procaccini, capo di gabinetto del Ministro dimessosi proprio a causa dell’affaire che ha riguardato l’estradizione della moglie del dissidente kazako. Dalle parole del prefetto emerge che Alfano sarebbe stato a conoscenza dei fatti prima dell’avvenuta e frettolosa ‘consegna’ al governo kazako della donna e di sua figlia. E ora sono in tanti in Parlamento a chiedere al ministro di tornare a riferire in Aula. Tra questi i senatori renziani Roberto Cociancich e Isabella De Monte che chiedono al ministro un chiarimento.

– Aspettiamo Alfano in Aula. Il Parlamento deve sapere se il vicepremier ha detto la verità o ha mentito – dicono i due senatori Pd e con loro chiedono che Alfano riferisca in Aula anche Sel e il Psi.

“Se le parole del prefetto Procaccini saranno confermate, il ministro Alfano ha mentito al Parlamento e al Paese. Il presidente del Consiglio Letta non ha nulla da dire?” si chiede Nichi Vendola, presidente di Sel, su Twitter. Ed anche il segretario Psi Riccardo Nencini annuncia un’interrogazione urgente al governo per conoscere le responsabilità, “non solo politiche, della vicenda”.

. Il caso – aggiunge – non si è mai chiuso.

Anche i Cinque Stelle reagiscono e chiedono le dimissioni del ministro.

– Il M5S ha già richiesto le dimissioni di Alfano e proposto una mozione di sfiducia. Alla luce delle dichiarazione del prefetto Procaccini, è evidente la correttezza della nostra posizione. E’ evidente la completa responsabilità del ministro di cui si rinnova la richiesta di immediate dimissioni – dice il senatore pentastellato Michele Giarrusso.

Dal racconto del prefetto, che la Repubblica definisce il “capro espiatorio dell’affaire Shalabayeva”, apparirebbero false almeno due circostanze accreditate dallo stesso Alfano in Parlamento. E cioè, riassume il quotidiano, l’aver sostenuto di non essere stato informato dal suo capo di gabinetto della caccia al latitante. E l’aver sostenuto di essere trasecolato nell’apprendere dal ministro Emma Bonino, il 2 giugno, che esisteva una ‘questione kazaka’ legata a un’operazione di polizia condotta nel nostro Paese.

Ultima ora

19:58Nuoto: Europei, Sabbioni argento nei 100 dorso

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Argento di Simone Sabbioni nei 100 metri dorso agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen. L'azzurro con il tempo di 49"68 ha stabilito il record italiano in vasca corta, migliorando il proprio 49"96, ottenuto agli assoluti di Riccione. L'oro è andato al russo Kliment Kolesnikov (48"99), il bronzo al rumeno Robert-Andrei Glinta (49"99).

19:47Banche: Zoggia, chiediamo audizione Boschi in Commissione

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - "Il calendario delle audizioni alla Commissione parlamentare d'inchiesta sulle banche è chiuso, come deciso alcuni giorni fa. Tuttavia, se il presidente Casini decidesse di riaprirlo, pare evidente e urgente la necessità di ascoltare la Sottosegretaria Boschi. Se il presidente valuterà l'opzione, noi formalizzeremo subito la richiesta di audire Boschi". Lo dichiara il deputato Davide Zoggia (Mdp-LeU), membro della commissione parlamentare d'inchiesta sulle banche.

19:46Mafia:sciolto comune Lamezia, ‘illecita acquisizione voti’

(ANSA) - CATANZARO, 15 DIC - "Fonti tecniche di prova hanno attestato come la campagna elettorale per il rinnovo degli organi elettivi sia stata caratterizzata da un'illecita acquisizione dei voti che ha riguardato, direttamente o indirettamente, esponenti della maggioranza e della minoranza consiliare". E' uno dei passaggi della relazione al Presidente della Repubblica fatta dal ministro dell'Interno Marco Minniti che ha portato allo scioglimento del Consiglio comunale di Lamezia Terme, terza città calabrese con i suoi 70 mila abitanti, decretato il 22 novembre scorso. Minniti afferma che la relazione del Prefetto alla luce dell'accesso antimafia effettua un "raffronto tra le risultanze dell'accesso attuale e quelle che diedero luogo agli scioglimenti nel 1991 e nel 2002 rinvenendo, in assoluta continuità, la persistenza delle medesime dinamiche collusive e dell'operatività degli stessi personaggi di spicco delle organizzazioni criminali dominanti". L'accesso era stato disposto dal Prefetto di Catanzaro nel giugno 2017.

19:41Milan: Uefa respinge Voluntary Agreement

(ANSA) - MILANO, 15 DIC - La Uefa ha respinto la richiesta di Voluntary Agreement del Milan. Lo annuncia la stessa Uefa con un comunicato pubblicato sul proprio sito. ''Il consiglio - si legge - ha deciso di non approvare la richiesta del club perché ci sono ancora delle incertezze in relazione al rifinanziamento del debito in scadenza nell'ottobre del 2018 e alle garanzie finanziarie del principale azionista''.

19:39Nuoto: 200 farfalla donne, argento a Ilaria Bianchi

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Ilaria Bianchi ha vinto l'argento nella finale dei 200 metri farfalla agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen, con il tempo di 2'04"22, record italiano. L'oro è andato alla tedesca Franziska Hentke (2'03"92), il bronzo alla francese Lara Grangeon (2'04"31).

19:35Nuoto: Europei, bronzo Panziera nei 200 dorso donne

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Margherita Panziera ha vinto il bronzo nella finale dei 200 metri dorso, agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen. La 22enne di Montebelluna - allenata a Roma da Gianluca Belfiore - con il tempo di 2'02"43 è stata preceduta dal'ungherese Katinka Hosszu (2'01"59) e dall'ucraina Daryna Zevina (2'02"27). Panziera ha migliorato il primato italiano che lei stessa aveva stabilito a Riccione due settimane fa in 2'03"15.

19:33Corea Nord: Guterres offre buoni uffici soluzione pacifica

(ANSA) - NEW YORK, 15 DIC - Il Segretario Generale dell'Onu Antonio Guterres ha offerto i suoi "buoni uffici" per evitare che l'"allarmante" programma nucleare della Corea del Nord finisca accidentalmente per provocare un conflitto dalle conseguenze devastanti. Parlando in Consiglio di Sicurezza, Guterres ha detto che l'Onu mette a disposizione i suoi assett strategici in tre aree chiave: imparzialità, valori e principi per soluzioni diplomatiche pacifiche e canali di comunicazione con tutte le parti: "Le Nazioni Unite sono un luogo dove tutte le sei parti sono rappresentate e possono interagire per ridurre le differenze e promuovere misure di costruzione di fiducia reciproca".

Archivio Ultima ora