Serie A: Juve regina da record a +8, ma Roma non molla

Pubblicato il 12 gennaio 2014 da redazione

ROMA. – La Juve strapazza 4-1 il Cagliari in trasferta dopo avere un po’ sofferto nel primo tempo e sbanca il campionato virando a 52 punti con 11 vittorie consecutive. Una macchina da guerra senza falle che guarda con sussiego alle imprese delle sue due immediate rivali, disperse a 8 e 10 punti di distanza. La Roma fa polpette del Genoa con un 3-0 al 45′ che diventa 4-0 alla fine mentre il Napoli, che ha l’ostacolo maggiore, vince col piglio della grande a Verona con un 3-0 che non ridimensiona la sorpresa del campionato ma esalta le virtù del gruppo Benitez, tornato a girare dopo il ko in Champions. Segna il passo invece la Fiorentina che senza le sue punte prestigiose non va oltre il pari a reti bianche in casa del Torino privo di Immobile. Il Sassuolo, trascinato da un superbo Berardi autore di quattro gol, batte il Milan 4-3. Per la formazione di Di Francesco una boccata d’ossigeno mentre per i rossoneri la situazione in classifica si complica: il Milan, con 22 punti all’attivo è a -30 punti dalla capolista Juve e a -20 dal Napoli, terzo in classifica.

In attesa dei due posticipi del lunedì (Sampdoria-Udinese e Inter-Chievo) il girone d’andata va in archivio con un’altra prova scintillante della Juve forse più bella di sempre. Per scalzare dal trono Trapattoni e Lippi Conte prende intanto di mira quella del quinquennio degli anni ’30: superato infatti il record bianconero di 10 successI di fila di Carcano, con 11 raggiunge la Roma di Spalletti e davanti c’è solo, negli anni di calciopoli, l’Inter di Mancini con 17. E’ un’altra prova di maturità perché il Cagliari è in palla, va in vantaggio con Pinilla, ma la Juve non fa una piega: doppio Llorente, Marchisio e Lichtsteiner, il migliore in campo, danno l’ennesimo segnale al campionato. Tre dei quattro gol, quelli che archiviano la partita, vengono segnati in 7′ ma c’è la complicità dello sbadato portiere rossoblù Adan. Roma e Napoli rispondono a tono, ci saranno anche loro a mettere pressione alla Juve e a costringerla a filare sempre come un treno. Senza tre squalificati la Roma conferma che la sconfitta di Torino non ha lasciato traccia: Nainggolan è un acquisto super, tornano al gol Totti, Benatia e Florenzi, completa l’opera Maicon. Ma è il gol di Florenzi che strappa l’applauso: una rovesciata meravigliosa che si insacca imperiosa all’angolino. Garcia prosegue la sua marcia: fa bene a sottolineare l’importanza dei 44 punti al giro di boa e a ricordare che la priorità è il posto Champions. Successo a passo di carica anche per il Napoli che passa a Verona con autorità: Mertens apre le danze con un colpo da biliardo, entra Insigne che segna il suo primo gol in campionato poi tocca a Dzemaili chiudere i giochi. Non tiene il passo la Fiorentina che si fa bloccare dall’ottimo Torino nell’anticipo dell’ora di pranzo, forse psicologicamente provata dalle notizie poco confortanti sull’infortunio di Giuseppe Rossi. In avanti c’è bisogno di qualcosa in più, in attesa del ritorno almeno di Mario Gomez. L’Atalanta fa un importante passo avanti nella lotta per la salvezza battendo 2-1 in casa il Catania: Colantuono ha perso per strada molti punti ma stavolta torna al successo dopo due mesi e si proietta in una zona più tranquilla. Il Catania resta a braccetto del Livorno, che probabilmente domani sostituirà Nicola con Perotti: sarà dura per entrambe restare nella massima serie.

Ultima ora

23:57Iran: Djalali confessa in tv, sono una spia

(ANSA) - TEHERAN, 17 DIC - Ahmadreza Djalali, il medico arrestato in Iran nel 2016 con l'accusa di spionaggio e condannato a morte a ottobre, ha "confessato" in tv di aver spiato il programma nucleare di Teheran per conto di una nazione europea, senza nominare quale. Il presentatore tv, tuttavia, ha citato il Mossad, mentre scorrevano le immagini dei documenti svedesi dell'uomo e del Colosseo: Djalali, medico, ha infatti trascorso un periodo in Italia. In cambio della sua attività di spia, ha spiegato lui stesso, avrebbe ottenuto la cittadinanza di un Paese europeo.

22:57Savoia: Smuraglia (Anpi),solennità volo Stato urta coscienze

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - "Quello dei Savoia lo considero un problema chiuso da molto tempo. Una vicenda finita. Smettiamo di parlarne. Ritengo che portare la salma in Italia con solennità e volo di Stato è qualcosa che urta le coscienze di chi custodisce una memoria storica. Urta con la storia di questo dopoguerra. E non si parli più neanche di questa ipotesi di mettere le loro salme nel Pantheon. Basta". Così il presidente emerito dell'Anpi Carlo Smuraglia commenta il rientro in Italia delle spoglie di Vittorio Emanuele III con un volo dell'Aeronautica militare.

22:35Donna uccisa a coltellate in casa nel Milanese

(ANSA) - MILANO, 17 DIC - Una donna di 33 anni, con due figli piccoli, è stata trovata agonizzante, colpita da tre coltellate al torace nella sua abitazione di Parabiago, nel Milanese. E' stata la madre a trovarla, a terra, in bagno. La donna, un'italiana, è morta poco dopo. Indagano i carabinieri della Compagnia di Legnano.

22:26Calcio: Junior Tim Cup oggi al Ferraris

(ANSA) - GENOVA, 17 DIC - Le squadre della Parrocchia Caramagna di Imperia e dell'Oratorio Santa Dorotea di Genova si sono affrontate allo stadio Ferraris prima del match Sampdoria- Sassuolo in un'amichevole terminata con il risultato di 2-10, nel contesto della VI Edizione della Junior TIM Cup, il torneo di calcio a 7 Under 14 sostenuto da Lega Serie A, TIM e Centro Sportivo Italiano. A fine gara, i ragazzi hanno consegnato ai giocatori della Sampdoria e del Sassuolo la fascia da capitano della Junior TIM Cup per poi accompagnarli all'ingresso in campo. La VI edizione della Junior TIM Cup si disputa nelle 15 città le cui squadre militano nella Serie A TIM 2017-2018. Le squadre vincitrici dei concentramenti interregionali di qualificazione alla fase nazionale si contenderanno il titolo di campioni della Junior TIM Cup, il 9 maggio, in occasione della Finale di TIM Cup 2017-2018.

22:17Calcio: Peruzzi, Milinkovic Savic? Nella Lazio sta benissimo

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - "Qui ci sono molti osservatori per Milinkovic Savic? So che lui sta benissimo qui e vuole rimanerci a lungo. Poi che ci siano molti scout è normale, ma per il momento Sergej sta bene alla Lazio". Il dirigente della Lazio Angelo Peruzzi parla delle dinamiche di mercato e in particolare del 'gioiello' serbo che mezza Europa sta tenendo d'occhio.Ma in casa biancoceleste sono stati giorni pesanti, per le polemiche sul Var e sugli arbitraggi che avrebbero penalizzato la squadra di Inzaghi. "Se siamo preoccupati per gli errori del Var di questa giornata? - dice Peruzzi - No, non lo siamo. Poi ogni partita ha i suoi episodi, non voglio polemizzare". "Ma pare che gli episodi siano valutabili a seconda delle circostanze - aggiunge - e sembra che non siano tutti d'accordo. E' come la parabola di Kafka, di un contadino che vuole conoscere la legge ma trova il portone del guardiano sempre chiuso.Non lo fanno mai entrare e lui,nonostante tutti i suoi sforzi,non riesce a capire le dinamiche della legge perché sono confuse".

22:07Calcio: Pescara, Sebastiani, Zeman? devo parlarci poi decido

(ANSA) - PESCARA, 17 DIC - Dichiarazioni pesanti del presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, che nel dopopartita di Pescara-Novara, in mixed zone, ha attaccato il tecnico Zeman che ieri aveva detto in conferenza stampa di avere una visione diversa del calcio rispetto al presidente. "Se oggi c'era questo clima allo stadio era per la conferenza stampa di m... dell'allenatore - ha detto Sebastiani -. Se Zeman resterà? Devo parlarci e poi deciderò". Il presidente del Pescara, nonostante la vittoria per 1-0 sul Novara, potrebbe esonerare il tecnico boemo.

22:05Pallavolo: Serie A/1 donne, risultati e classifica

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Risultati dell'11/a giornata del campionato di serie A/1 donne di pallavolo, Samsung Galaxy Cup: Imoco Conegliano - Mycicero Pesaro 3-0 (ieri) Foppapedretti Bergamo - Saugella Monza 1-3 Liu Jo Modena - Pomì Casalmaggiore 3-1 Unet E-Work Busto Ar. - Savino Scandicci 2-3 (ieri) Il Bisonte Firenze - Lardini Filottrano 3-0 Sab Legnano - Igor Gorgonzola Novara 0-3 - Classifica: Conegliano 29; Novara 27; Scandicci e Busto Arsizio 24; Modena 18; Monza 16; Pesaro 15; Firenze 14; Legnano 11; Casalmaggiore 10; Bergamo 6; Filottrano 4.

Archivio Ultima ora