Hollande informò la compagna Trierweiler

PARIGI – E’ stato il presidente francese Francois Hollande, la sera prima dell’uscita in edicola di ‘Closer’, a informare personalmente la sua compagna Valerie Trierweiler che il settimanale avrebbe pubblicato la notizia della sua relazione segreta con l’attrice Julie Gaynet.

Lo scrive il quotidiano francese ‘Le Figaro’, aggiungendo che la Première dame rimane ancora nell’ospedale parigino dove è stata ricoverata venerdì mattina “a titolo preventivo, esaurita dalla tensione nervosa”, a quanto riferiscono persone del suo entourage.

Secondo ‘Le Figaro’, i medici avrebbero prescritto una cura del sonno di una decina di giorni e la Trierweiler dovrebbe rimanere diversi giorni in osservazione.

Secondo quanto ha raccontato un’amica della Première dame a ‘Le Parisien’, Valerie si è sentita come “travolta da un treno ad alta velocità”.

– Naturalmente non ignorava le voci che circolavano a Parigi da settimane, ha semplicemente voluto credere che fossero false. Per lei formavano sempre una coppia – prosegue l’amica.

‘Le Parisien’ scrive che Hollande e Valerie hanno trascorso assieme sia il 26 dicembre, con la famiglia Trierweiler, che la serata del 31, alla quale erano presenti anche i ministri Manuel Valls e Michel Sapin.

Al momento non è ancora chiaro quale sarà il futuro della coppia Hollande-Trierweiler. Il presidente dovrà tenere martedì una conferenza stampa e ci si chiede anche se Valerie, come era previsto, accompagnerà Hollande in visita negli Stati Uniti l’11 febbraio.

Mauri (Mondadori): “Spiace per Trierweiler ma a pubblico va raccontata verità”
“Da Parigi mi hanno avvisato qualche giorno prima. E io mi sono comportato come sempre: l’unica preoccupazione era ottenere la certezza che stavamo documentando una cosa vera. Ho chiesto di fare tutte le verifiche possibili, e di vedere il servizio” che “mi è sembrato convincente. C’era la guardia del corpo senza casco, perfettamente riconoscibile. C’era Hollande con il casco, ma si capisce che è lui. Ci sono gli orari degli scatti”. In una intervista al Corriere della Sera Ernesto Mauri, amministratore delegato del gruppo Mondadori e presidente di Mondadori France, editore del settimanale di gossip Closer, spiega così come ha preso la decisione di pubblicare le foto.

– Di una relazione tra Francois Hollande e Julie Gayet si parlava da almeno un anno, mancavano le prove. Io ho chiesto ai giornalisti di non pubblicare chiacchiere e mi sono consultato con i nostri legali, naturalmente. Ho fatto vedere loro le foto e anche il testo dell’articolo. Fatti tutti i controlli possibili, non ho avuto dubbi: stampare immediatamente.

Mauri si dice dispiaciuto per la compagna del presidente, Valerie Trierweiler, ma “abbiamo raccontato un pezzo di verità nascosta all’opinione pubblica”.

– E d’altra parte, fummo noi di Closer a pubblicare per primi anche le foto che rivelavano la sua relazione con Francois Holland. Quel che le capita adesso è capitato per prima a Segolene Royal.