Legge elettorale: verso ispano-tedesco, salvi i piccoli

Pubblicato il 18 gennaio 2014 da redazione

ROMA.- “Favorire la governabilità, favorire il bipolarismo, eliminare il potere di ricatto dei partiti più piccoli”. Sono questi i tre criteri indicati da Matteo Renzi per la riforma elettorale su cui si è trovato d’accordo con Silvio Berlusconi. Indicazioni che se interpretate alle luce di altri due elementi, inducono a pensare che la base di partenza del confronto sia un modello a circoscrizioni plurinominali, come lo spagnolo, ma con assegnazione di seggi su base nazionale, che lo fa assimilare a quello tedesco. I tre criteri indicati da Renzi si attagliano a tutti i tre i sistemi finora da lui proposti, e cioè quello spagnolo, il Mattarellum, e il cosiddetto “sindaco d’Italia”. Ma ci sono due elementi che danno luce maggiore a tali tre criteri: il segretario del Pd ha usato per quattro volte il termine “profonda sintonia” a proposito dell’odierno incontro con Berlusconi, il che farebbe pensare al modello spagnolo, caro al Cavaliere; ma ha aggiunto che con lui condivide “l’apertura anche ad altre forze politiche della capacità di scrivere la riforma”. Questo secondo aspetto farebbe escludere il sistema spagnolo puro: circoscrizioni plurinominali piccole, in cui si eleggono 5-6 deputati con liste bloccate, su base proporzionale all’interno della stessa circoscrizione. Tale sistema ha una soglia di sbarramento implicita altissima, del 10-15%, il che manderebbe in Parlamento solo i tre partiti maggiori (Pd, Dpl e M56). Ma se alle circoscrizioni plurinominali piccole si associa l’assegnazione dei seggi su base nazionale (senza la dispersione dei voti delle circoscrizioni, che si recuperano), i partiti medi potrebbero accedere al Parlamento. E questo tipo di assegnazione ricorda in parte il modello tedesco, soltanto che in Italia si assegnerà un premio di maggioranza alla più votata delle liste. Elemento di trattativa con le altre forze della coalizione di maggioranza sarà la soglia di sbarramento nazionale, ma anche una eventuale soglia interna alle coalizioni per accedere alla ripartizione dei seggi, come è oggi nel porcellun (è al 2%). La “profonda sintonia” va forse interpretata con l’accordo ad evitare le preferenze (che inseriscono una competizione interna ai singoli partiti), in favore di listini bloccati di 5-6 candidati, che secondo la recente sentenza della Consulta non sarebbero incostituzionali.

”Se Renzi e Berlusconi hanno deciso che in Italia bastano due partiti per il bene della Nazione non mi permetto nemmeno di provare a fermarli. Va bene, accettiamo la sfida. Ma questo non significa che i parlamentari di quei due partiti debbano essere scelti da loro due: devono essere scelti dal popolo”. Lo dice il coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia, Guido Crosetto. ”Questo significa – aggiunge – che tutti i partiti debbano avere statuti democratici, controllo sui loro atti e regole più restrittive sulla candidabilità, visto che chi è candidato è automaticamente eletto. Questo significa un intervento serio su possibili conflitti di interesse e accesso a media pubblici e privati”. ”Va bene arrivare ad un forzata semplificazione del panorama dei partiti ma con regole che consentano di mantenere una parvenza di democrazia e che facciano eleggere dai cittadini i futuri rappresentanti” conclude Crosetto

Ultima ora

22:44Donna dell’Agrigentino festeggia 106 anni con sorella di 112

(ANSA) - CANICATTI' (AGRIGENTO), 12 DIC - Altro compleanno ultracentenario a Canicattì (Ag) in casa Cammalleri. Attorniata dai familiari, tra cui la sorella Diega "Deddè" di 112 anni e la cognata di 94, ha festeggiato le sue 106 primavere Fifì Cammalleri, nata il 12 dicembre 1911. Le due sorelle vivono nella stessa casa. Nell'ottobre dello scorso anno, per i suoi 111 anni, Diega, che è stata a lungo insegnante, ricevette una medaglia d'oro dall'allora ministro dell'Istruzione Stefania Giannini. In quell'occasione l'interessata disse di non aver mai punito i suoi alunni "ma se necessario li ho solo corretti". Ai festeggiamenti di oggi erano presenti i numerosi nipoti delle due sorelle, anche loro avanti in età. (ANSA).

22:39Tap: Emiliano, Governo incosciente, presenteremo esposto

(ANSA) - BARI, 12 DIC - "I fatti accaduti in Austria hanno dimostrato che le preoccupazioni della Regione Puglia hanno un fondamento evidente che ci obbligherà nei prossimi giorni a sottoporre alla Procura della Repubblica competente un esposto che mira a salvaguardare l'incolumità pubblica dalla incosciente decisione del Governo di ritenere non assoggettabile alle direttive Seveso l'impianto Tap". In una nota, il presidente della Puglia, Michele Emiliano, replica al ministro dello Sviluppo Carlo Calenda, che aveva criticato le rimostranze della regione sul gasdotto Tap. Per Emiliano, "di incoscienza collettiva evidentemente si tratta se è vero che il Ministro Calenda dalle notizie della vittima e dei 21 feriti in Austria trae lo spunto solo per ribadire che il TAP è necessario proprio per sopperire alla temporanea carenza di gas distribuita nel Nord Europa ove dovessero ripetersi incidenti analoghi a quello accaduto oggi". "Si tratta con ogni evidenza - rimarca Emiliano - di un caso di strabismo politico".

22:06Calcio: Mondiale club, 1-0 al Pachuca dts, Gremio in finale

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - I brasiliani del Gremio si sono qualificati alla finalissima del Mondiale per club battendo 1-0 i messicani del Pachuca dopo i tempi supplementari del match giocato ad Al Ain, stadio Hazza bin Zayed, negli Emirati Arabi Uniti. Decisivo il gol di Everton al 5' del primo tempo supplementare dopo che i 90' regolamentari si erano conclusi a reti inviolate. La squadra allenata dall'ex romanista Renato affronterà la vincente dell'altra semifinale tra Real Madrid e l'Al-Jazira in programma domani.

21:53Terremoto: Boldrini a delegazione Camerino,vi resterò vicina

(ANSA) - CAMERINO (MACERATA), 12 DIC - "Quello che ho visto nelle vostre terre non lo dimenticherò mai, anche perché la vostra terra è anche la mia terra. Abbiamo fatto molto e sono consapevole che molto di più c'è ancora da fare. Siamo arrivati a fine legislatura, ma io, qualunque sarà il mio ruolo in futuro, continuerò a esservi vicina. Questa è la mia promessa". Sono le parole, si legge in una nota del Comune di Camerino, che la presidente della Camera Laura Boldrini ha rivolto a una delegazione di cittadini camerti, ricevuta in visita a Montecitorio. Insieme al sindaco Gianluca Pasqui c'erano rappresentanti di scuole, associazioni e dell'Università. Pasqui ha anche preso parte alla riunione del Comitato legislativo, ricordando che ''se davvero si vuole fare il bene dei Comuni terremotati bisogna entrare nello specifico delle singole realtà''. "Ho chiesto di rivedere il cratere sismico - ha detto il sindaco -. Non è possibile che ogni comune venga curato alla stessa maniera, che a più malati venga data la stessa medicina. Dobbiamo intervenire con decisione affinché il cratere venga rivisto, senza escludere nessuno, ma intervenendo con le necessarie indicazioni in base alle necessità. Le differenze ci sono e le istituzioni le devono evidenziare affinché parta quella ricostruzione che oggi sembra ancora un miraggio".

21:52Ap: direzione vota documento separazione consensuale

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Il documento per la separazione consensuale di Ap, che mantiene al momento invariati i gruppi parlamentari, è stato votato all'unanimità dalla Direzione Nazionale.

21:51Migranti: domani vertice a Parigi Macron-Gentiloni-Merkel

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni sarà domani, mercoledì 13 dicembre, a Parigi, per il vertice con il presidente francese Emmanuel Macron, la cancelliera tedesca Angela Merkel e i capi di Stato e di governo del G5 Sahel Burkina Faso, Ciad, Mali, Mauritania e Niger. L'incontro, presso il castello di La Celle-Saint-Cloud, avrà inizio alle ore 12. Al termine è prevista una conferenza stampa congiunta. E' quanto si legge in una nota di Palazzo Chigi.

21:48Usa: Roy Moore va a votare a cavallo

(ANSA) - WASHINGTON, 12 DIC - Il candidato senatore per il partito repubblicano Roy Moore si è recato a votare in Alabama a cavallo. Lo riportano i media americani. Roy Moore è favorito nonostente le accuse di molestie sessuali nei confronti di minorenni. A sostenerlo si è schierato con decisione anche il presidente americano Donald Trump.

Archivio Ultima ora