Cina: Ricco cerca una falsa fidanzata da presentare ai genitori

SHANGHAI. – “A.A.A. falsa fidanzata, vergine e con un dottorato, cercasi per facoltoso imprenditore. Offresi compenso a quattro zeri. No perditempo”. E’ questo il tono dell’annuncio che un giovane ricco cinese ha pubblicato su un social network: un milione di yuan (oltre 120.000 euro) per fingere per sette giorni di essere la sua fidanzata. Il giovane vuole una fidanzata da presentare alla sua famiglia in occasione delle prossime festività del capodanno cinese. Nel messaggio pubblicato su Weibo l’uomo ha offerto un acconto di 20.000 yuan (oltre 2.300 euro) alla ragazza che, tra le candidate che si presenteranno, verrà da lui scelta il prossimo 23 gennaio. La fortunata accompagnerà il suo falso fidanzato a trovare la famiglia a bordo di un jet privato. Rigidi i requisiti per partecipare alla selezione: non più di 25 anni, 1,68 di altezza, non più di 50 chili, meglio se laureata e colta. Su internet il messaggio, divenuto virale, è accompagnato da una foto del ragazzo che siede tra pile di banconote a testimoniare la sua ricchezza. Ricco sì ma solo, a quanto pare. La sua ricchezza però ha fatto breccia e dal giorno della pubblicazione dell’annuncio, lo scorso 17 gennaio, sono state già 5mila le ragazze che hanno fatto domanda e diecimila quelle che hanno almeno visionato il post. ”Wow, 1 milione di yuan per sette giorni – ha commentato on line una utente – è più di quanto guadagna un’attrice di serie A”. In Cina sono moltissimi i giovani che ogni anno, con l’approssimarsi del capodanno cinese, dovendo per tradizione tornare in quei giorni a far visita alla famiglia d’origine, hanno il problema di trovare una fidanzata o un fidanzato da presentare in casa. Le famiglie fanno molta pressione sui figli affinchè, giunti ad una certa età (al massimo 30 anni ma spesso anche meno), si sposino e si sistemino. Piuttosto che affrontare le domande dei genitori su un matrimonio che poi non é detto arrivi, anche se hanno trovato un fidanzato o una fidanzata veri, molti preferiscono farsi accompagnare per tutta la durata delle festività da falsi fidanzati, noleggiati e pagati appositamente per svolgere il ruolo. Per qualcuno diventa un vero e proprio lavoro. Per arrotondare salari spesso bassi sono parecchi anche coloro che a pagamento si offrono di accompagnare alle feste uomini o donne single che desiderano in tal modo accontentare la famiglia, facendosi vedere con un partner. Spesso anche sulle più comuni piattaforme di commercio elettronico, si trovano annunci di domande o offerte di falsi fidanzati. Solo in alcuni casi le famiglie lo capiscono o lo sospettano, ma sperano forse che i due giovani poi finiscano per piacersi davvero. Un paio di anni fa il tema era stato anche affrontato in una fiction, dal titolo ”Noleggiare una fidanzata per tornare a casa”, nella quale il protagonista era appunto un giovane che per evitare che la famiglia combinasse per lui un matrimonio non desiderato, “affittava” una ragazza da presentare come sua futura moglie. Alla fine però nella fiction la coppia finiva davvero per innamorarsi e i due si sposavano. (Nello Del Gatto/ANSA)

Condividi: