Il web ‘battezza’ la nuova Ferrari, sarà F14 T

BOLOGNA – Le urne virtuali si sono chiuse e la prima monoposto ‘battezzata’ dal popolo Ferrari ha finalmente un nome: si chiamerà F14 T. A vederlo il logo, anche per tratto grafico, ha un forte richiamo alla madre, alla Fiat (i due acronimi quasi coincidono), rafforzando l’italianità col guizzo tricolore tra il 4 e la T.

Il sondaggio sul web ha raccolto un’affluenza record, con 1.123.741 votanti in nove giorni, arrivati da ogni angolo del pianeta. L’esperimento democratico ha avuto successo Ed oggi la macchina che condurrà Fernando Alonso e Kimi Raikkonen attraverso le incognite della stagione del ritorno al turbo in F1 sarà presentata, sempre on line, alle 15.30 italiane.

La scelta è caduta sulla sigla forse più ‘normale’ delle cinque proposte ai tifosi: il numero indica l’anno, la lettera sta per il turbo. Il vantaggio sulla seconda opzione è stato risicato: 32,9% a 31,2% con 19.104 preferenze raccolte in più dal nome vincitore al termine del serratissimo testa a testa con F166 Turbo. Più staccati F14 Scuderia (18,8%), seguito da F14 Maranello (12,3%) e F616 (4,8%).

La sfida ha divertito e il plebiscito è stato comunque per la Ferrari: “E’ bello sapere che il nome della vettura sia stato scelto dai nostri tifosi – ha detto il team principal Stefano Domenicali a www.ferrari.com – Il numero straordinario di voti dimostra l’affetto che ci hanno sempre riservato alla Ferrari e questo sarà come sempre uno stimolo in più per far bene quest’anno!”.

Sono 208 i diversi domini di provenienza di chi si è collegato col sito dedicato alla nuova monoposto durante la consultazione. All’Italia va il primato, seguita dalla Spagna e poi dagli Stati Uniti, dal Regno Unito e dalla Francia. Ottimo il piazzamento della Finlandia di Raikkonen, ottava, mentre fra i Brics prevale la Russia (settimo posto), davanti a Brasile (undicesimo), India (tredicesimo), Cina (quindicesimo) e Sudafrica (trentunesimo).

Fra le new entry dell’ultimo minuto va segnalato l’arrivo di Cuba, Groenlandia, Palau e Guinea Equatoriale. E mondiale è come sempre l’attesa che circonda la macchina, svelata oggi sul web, per la prima volta ad eccezione dell’anno in cui la scelta fu obbligata dalle nevicate record. In carne ed ossa la si vedrà a Jerez. Il primo a provare la F14 T sarà Kimi Raikkonen, il 28, poi toccherà ad Alonso. Il consenso supera già il milione.