La Legge Elettorale

Pubblicato il 27 gennaio 2014 da Mauro Bafile

Ne parlano un po’ tutti. Anche qui da noi dove, a dir la verità, motivi di preoccupazione e di diatriba, per la situazione locale, nelle ultime settimane abbondano. In Italia, la necessità di una nuova legge elettorale è da mesi tema di riflessione, di dibattito e di polemiche anche un po’ su di tono. In questi giorni, poi, è diventato l’argomento ‘clou’ della politica italiana. E’ stato Matteo Renzi, sindaco rottamatore e segretario del Partito Democratico, a porlo con forza in primo piano; insomma, al centro dell’attenzione delle forze politiche e dell’opinione pubblica, coinvolgendo addirittura anche il Cavaliere. E Silvio Berlusconi, quale Araba Fenice, non si è lasciato sfuggire l’occasione per riproporsi abilmente come “pedina indispensabile” nella scacchiera politica. Perché Matteo Renzi abbia deciso di “rilegittimare” politicamente colui che l’Aula del Senato aveva messo alla porta, resta un mistero. Avrebbe potuto farne a meno. Come ha scritto Eugenio Scalfari, “nessuno lo obbligava”.

Comunque sia, la legge elettorale, da mesi invocata da destra e da sinistra, è ora una realtá nell’arena politica. Non un’ipotesi, non vaghe idee; ma un testo all’esame del Parlamento. E questo potrà modificarlo. Anzi, visti i numerosi elementi di frizione e di polemica in esso contenuti, sicuramente interverrà per limarne le spigolature. E’ una sua prerogativa. Renzi ha potuto imporre al Partito Democratico la sua bozza di disegno di legge. “Questo è un pacchetto completo” aveva detto alla Direzione del partito dopo l’incontro con Silvio Berlusconi “O si prende così, o salta tutto”. Un’imposizione che ha aperto crepe e provocato ferite nel Pd. Il Parlamento è fortunatamente tutt’altra cosa. Non è un partito, ma un organo istituzionale la cui autonomia nelle decisioni è fondamentale per la democrazia.

Una nuova legge elettorale, su questo pare che nessuno abbia dubbi, è indispensabile per assicurare al Paese la governabilità. A Renzi va il merito di aver rotto lo stallo che durava da anni. Insomma, di aver preso l’iniziativa. Ma è evidente, l’hanno rilevato i leader dei partiti ma anche noti costituzionalisti e opinionisti, sono molti gli elementi sui quali il Parlamento dovrà intervenire, per migliorare il testo e renderlo idoneo alle necessità della nazione. Ad esempio, è stato rilevato da più parti che le liste bloccate privano i cittadini del loro diritto a eleggere il proprio candidato obbligandolo a scegliere quello indicato dalle forze politiche; che la soglia di ammissibilità è troppo elevata e che l’asticciola andrebbe riportata a limiti accettabili affinché l’accesso al Parlamento possa essere alla portata anche dei partiti minori; anche il premio di maggioranza, poi, dovrà essere adeguato alla realtà politica del Paese e non alle convenienze di alcuni leader.  Questi sono argomenti che sicuramente saranno passati al setaccio dal Parlamento. Ma è ben altro ciò che a noi preoccupa e dovrebbe preoccupare tutti gli italiani all’estero. Ci riferiamo sia al diritto di voto dei cittadini italiani residenti oltre frontiera che a quello di esprimere ed eleggere i propri candidati.

Dalla lettura della bozza di disegno di legge, sorge spontanea la domanda: cosa accadrà con il nostro voto? E quale sarà il futuro dei nostri deputati e senatori? Questi argomenti, sfogliando le pagine della stampa italiana, non sono stati posti e chi lo ha fatto si è limitato ad accenni periferici e irrilevanti. E’ comprensibile. Sono temi importanti per noi che viviamo lontano dalla Madrepatria, non certo per chi vi risiede.

La deputata del Partito Democratico, Laura Garavini, ha assicurato in dichiarazioni recenti che la nostra comunità sarà presa nella dovuta considerazione. Lo speriamo. Nel frattempo, però, condividiamo le preoccupazioni esposte con diafana chiarezza anche a questo Giornale dal Senatore Claudio Micheloni, anch’esso del Partito Democratico.

Lo abbiamo scritto in ripetute opportunità: i diritti si esigono con forza, non si elemosinano. Ma una volta conquistati, vanno difesi con convinzione. Il Senatore Di Biagio ritiene che “il tanto sbandierato progetto elettorale d’ispirazione renziana sarà ‘la pietra tombale’ del voto all’estero”. Non condividiamo tanto pessimismo, ma non neghiamo che il pericolo è latente. Ciò, comunque, non dipenderà né dal disegno di Legge Elettorale, né da chi ha la facoltà di modificarlo e migliorarlo. Sarà solo nostra responsabilità. Siamo noi che dovremo essere capaci di opporci alle correnti xenofobe e reazionarie che in Italia conquistano spazi importanti capitalizzando il malessere dei cittadini; malessere figlio di una crisi dalla quale il paese solo ora comincia a uscire. Gli strumenti per fare lobby e dar voce alle nostre comunità già esistono. Non ce n’è bisogno d’altri. E’ necessaria, però, la volontà di agire e di dar loro forza e vitalità. Se non si farà ora, sarà inutile poi lamentarsi.  Saremo di nuovo considerati “riserve indiane” e come tali trattati.

Ultima ora

13:39Calcio: serie B, domani assemblea Lega

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Si terrà domani a Milano nella sede di Via Rosellini con inizio alle ore 13 l'Assemblea di Lega B. All'ordine del giorno - informa un comunicato della stessa Lega - dopo le comunicazioni del presidente Mauro Balata e le informative del direttore generale Paolo Bedin, l'approvazione del Bilancio di esercizio 2016/2017 dell'associazione, la costituzione e la nomina dei componenti del Comitato esecutivo, la composizione e le deleghe delle Commissioni e le determinazioni inerenti alla governance di B Futura. Si provvederà quindi ad aggiornare le società sul processo di cessione dei diritti audiovisivi per il triennio 2018-2021. L'Assemblea- conclude il comunicato - verrà preceduta in mattinata dal Consiglio direttivo.

13:37Basket: Nba, LeBron James ‘no ordini da Trump’

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Una scarpa bianca e una nera indossate per un tempo, entrambe con la scritta 'Equality', uguaglianza. E' il nuovo messaggio che LeBron James ha voluto mandare alla Nba, dove continua a regnare con prestazioni da record, come quella che ha portato al successo a Washington contro i Wizards, ma soprattutto fuori dal campo. Dalla stella dei Cleveland Cavs arriva infatti un attacco anche al presidente Trump, già nel suo mirino negli scorsi mesi. "So benissimo dove siamo - ha detto, riferendosi alla Capitale che ha ospitato la sua partita e ospita la Casa Bianca - e chi è al timone qui". "Noi americani, non importa il colore della pelle o la razza, dobbiamo capire che abbiamo tutti uguali diritti e siamo tutti in grado di sostenere una causa e di parlarne. Ho già fatto sentire altre volte la mia voce. Non voglio lasciare che sia una sola persona a darci ordini su quanto meravigliosi e potenti siamo", ha aggiunto James.

13:11Austria: il nuovo governo giura tra le proteste

(ANSA) - TRIESTE, 18 DIC - Centinaia di persone si sono radunate a Vienna per protestare contro l'insediamento del nuovo governo di destra. Antifascisti, femministe e gruppi di studenti di sinistra hanno manifestato contro la coalizione tra il Partito popolare austriaco conservatore e il Partito nazionalista Fpoe che si sono impegnati a irrigidire le norme sull'asilo nel Paese e sull'immigrazione, mantenendo nel contempo un fermo impegno a favore dell'Unione Europea. Il leader del Partito popolare Sebastian Kurz, 31 anni, diventerà il più giovane capo di governo in Europa. Gli oppositori politici hanno espresso particolare preoccupazione per il fatto che l'Fpoe, che ha legami con gli estremisti di estrema destra, avrà il controllo degli importanti ministeri dell'Interno, della Difesa e degli Esteri. Il suo leader, Heinz-Christian Strache, diventerà vice cancelliere.

13:11Falsi: oltre 6 mln prodotti sequestrati da gdf Prato

(ANSA) - PRATO, 18 DIC - Sono circa sei milioni i prodotti contraffatti e potenzialmente dannosi, per un valore di 30 milioni di euro, sequestrati dalla guardia di finanza del comando di Prato nel corso dell'operazione "Passo passo" in cui 12 persone sono state denunciate. I finanzieri hanno avviato una complessa attività investigativa che ha portato ad operare nelle regioni della Toscana e del Lazio, sotto la costante direzione del sostituto procuratore della Repubblica di Prato, dottoressa Valentina Cosci. Le perquisizioni operate sul territorio nazionale, su delega dell'autorità giudiziaria, hanno consentito di sottoporre a sequestro circa sei milioni di capi di abbigliamento ed articoli di bigiotteria potenzialmente dannosi per la salute del consumatore finale e più di 1.000 bracciali contraffatti, per un valore stimato di mercato di circa 30 milioni di euro identificando e denunciando 12 imprenditori, tutti di nazionalità cinese, titolari e/o amministratori di altrettante ditte ubicate tra Prato, Roma e Viterbo. L'operazione, si legge in una nota della gdf, ha portato gli operatori delle fiamme gialle a seguire la filiera dei prodotti potenzialmente dannosi, e in molti casi contraffatti, partendo da alcune perquisizioni operate all'interno del centro espositivo "Euroingro" di Prato dove alcuni imprenditori commercializzavano tali prodotti, fino ad arrivare a individuare i vari fornitori/importatori, tutti dislocati principalmente nella capitale.(ANSA).

13:07Calcio: maschera da cestista nero,bufera social su Griezmann

(ANSA) - PARIGI, 18 DIC - L'attaccante francese dell'Atletico Madrid, Antoine Griezmann, è al centro di una violenta polemica dopo aver pubblicato, ieri sera, una foto sul suo account Twitter in cui appariva mascherato da giocatore di basket nero, con un taglio di capelli "afro" e la pelle dipinta. Il tweet ha subito sollevato un'ondata di riprovazione e di accuse di razzismo, il nazionale francese è stato costretto a cancellarlo e a chiedere scusa. In un primo momento, Griezmann ha tentato di spiegarsi: "calma, amici - ha scritto - io sono un fan degli Harlem Globetrotters e di quel bel periodo...si tratta di un omaggio". Ma ormai non c'era più niente da fare, centinaia di tweet lo hanno accusato di praticare il "blackface", nato negli Stati Uniti nel XIX secolo, la presa in giro delle persone di colore fatta tingendosi il viso. "Riconosco di essere stato maldestro - ha infine ammesso l'attaccante dei Bleus in un ultimo tweet dopo aver eliminato la foto - se ho ferito qualcuno, mi scuso".

13:05Francia: compleanno al castello, opposizione attacca Macron

(ANSA) - PARIGI, 18 DIC - Non si placano in Francia le polemiche sulla scelta di Emmanuel Macron di festeggiare il compleanno dei 40 anni durante il week-end al castello di Chambord, antica e prestigiosa dimora di Francesco I, insieme a una quindicina di familiari. Macron, in una dichiarazione rilasciata ad alcuni media davanti al castello in cui afferma di aver "festeggiato un Natale in anticipo", ha puntato il dito contro le accuse: "non bisogna cadere in questa specie di meschinità di chi vuole sempre vedere dei simboli". Macron ha trascorso il fine settimana con Brigitte e alcuni familiari in una villa di campagna affittata ed ha cenato in una sala del castello al costo di 600 euro, secondo quanto informa l'Eliseo: "E' un prezzo ragionevole per un presidente della Repubblica che vuol fare una cena con la famiglia", ha aggiunto Macron. L'opposizione ha criticato le celebrazioni definendole "monarchiche" e trovandovi la conferma che Macron è il "presidente dei ricchi".

13:02Incidenti montagna: in Lombardia quattro morti in tre giorni

(ANSA) - MILANO, 18 DIC - E' stato trovato stamani il cadavere di un alpinista di 57 anni di Taceno (Lecco) che ieri sera non era rientrato alla base. L'allarme è scattato intorno alle 18. Impegnati una trentina di tecnici della XIX Delegazione Lariana del Soccorso alpino. Stamattina l'elicottero della Guardia di Finanza lo ha avvistato in un canale nella zona della Cima D'Olino, sotto il sentiero che dall'Alpe Paglia porta al rifugio Santa Rita, a una quota di circa 1.600 metri. Secondo una prima ricostruzione dell'incidente, nonostante indossasse dei ramponi leggeri, il 57enne ha perso l'equilibrio ed è scivolato sul ghiaccio per un centinaio di metri, riportando ferite mortali. Sono intervenuti anche il Sagf (Soccorso alpino Guardia di Finanza) e i Carabinieri. Sul posto anche l'elisoccorso da Como. Il tecnico ha trasferito a bordo il corpo per il trasporto a valle. Il soccorso Alpino sottolinea che si tratta del quarto incidente mortale in Lombardia in tre giorni. (ANSA).

Archivio Ultima ora