Jovanotti cantará por primera vez en Venezuela

Pubblicato il 31 gennaio 2014 da redazione

El reconocido cantautor italiano Jovanotti estará por primera vez en un escenario venezolano, el próximo 6 de abril a las 7:00 pm, en el anfiteatro del Sambil Caracas.

El artista interpretará sus grandes éxitos, tales como “Serenata Rap”, “Penso Positivo”, “L’ Ombelico del Mondo”, “A Te”,  entre otros, además de las canciones de su nueva producción discográfica, con el sello de calidad de Profit Producciones.

Las entradas estarán a la venta a partir de este viernes 31 de enero en la librería Tecni Ciencias del CCCT, así como en las discotiendas Aero Música de los centros comerciales El Recreo y Paseo Las Mercedes (nivel Trasnocho), y a través de la página web www.profitproducciones.com. Los precios en primera etapa de pre venta van desde 1.490 bolívares.

 

25 años de trayectoria

Con 25 años de carrera a sus espaldas, 12 álbumes publicados, más de cinco millones de discos vendidos en todo el mundo, así como ocho producciones y diez singles que alcanzaron el número uno, Jovanotti no ha dejado de evolucionar.

Influido en sus inicios por artistas como los Beastie Boys, Afrika Bambaataa, Grandmaster Flash y Run DMC, Jovanotti entró en escena con su disco debut, Jovanotti for President, con el que logró colocar varios singles en el número uno y vendió más de 400.000 discos. Este éxito lo situó como el primer artista italiano que lograba destacar en la escena rapera, convirtiéndose, además, en un ícono para los jóvenes.

Su álbum Safari, publicado en 2008, llegó directamente al número uno, vendiendo más de 600.000 copias, misma cifra que alcanzó con Ora, en 2011, siendo los discos más vendidos de los últimos años en Italia.  Hoy, esta súper estrella, socialmente comprometida, sigue acaparando el top de las listas de éxitos y se ha convertido en el italiano más seguido en Twitter, superando los 1,9 millones de followers y afianzándose como el artista más emblemático del país transalpino.

Reinventándose constantemente, Jovanotti ha incorporado diferentes estilos a su música y ha colaborado con un amplio abanico de artistas, que van desde Amadou & Mariam a Luciano Pavarotti, pasando por Gogol Bordello, Juanes, Ben Harper, Bomba Estereo, Michael Franti, TV on the Radio, Bono, Carlinhos Brown, Jorge Drexler y los Beastie Boys.

Como ícono intergeneracional, Jovanotti ha sido portada de las más prestigiosas revistas como Vanity Fair, GQ, Rolling Stone y muchas más. Sus letras comprometidas y su activismo progresista han tenido un gran impacto.  En el año 2000, su himno “Cancella il Debito”, con el apoyo del líder de U2, Bono, contribuyó a que el entonces primer ministro italiano Massimo D’Alema redujera la deuda de los países africanos.

Jovanotti, que agota habitualmente las entradas a sus actuaciones en los estadios italianos, sigue aumentando su prestigio internacional, gracias a sus conciertos llenos de energía, que le permiten conquistar nuevos territorios y captar nuevas audiencias.

Durante 2012, Jovanotti actuó en algunos de los más importantes festivales de Estados Unidos, incluyendo Bonnaroo, Outside Lands y Austin City Limits.

Pronto estará actuando para sus fans de toda Latinoamérica, donde hits como “Serenata Rap” han estado sonando sin parar a lo largo del continente.

 

Ultima ora

22:51Calcio: incidenti al derby Belgrado, decine di feriti

(ANSA) - BELGRADO, 13 DIC - Gravi incidenti, con almeno una dozzina di feriti di cui uno in pericolo di vita, sono avvenuti a Belgrado durante il derby di campionato serbo tra le tifoserie rivali del Partizan e della Stella Rossa. Gli incidenti sarebbero stati causati da un 'invasione' dei sostenitori della Stella Rossa nella porzione di stadio occupata da quelli della squadra di casa, che non hanno esitato a reagire. La polizia, che nonostante l'ampio dispiegamento non era riuscita ad evitare il contatto, è intervenuta in forze e dopo dieci minuti, senza risparmiare le manganellate, è arrivata a separare i due gruppi e ad arrestare alcuni responsabili dei tafferugli. L'incontro si è comunque svolto regolarmente e si è concluso col punteggio di 1-1, lasciando la Stella Rossa prima in classifica prima della pausa invernale (si riprenderà a metà febbraio) con nove punti di vantaggio sul Partizan.

22:46Ap: lite Cicchitto-Formigoni su adesioni a intesa con Pd

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Lite fra Fabrizio Cicchitto e Roberto Formigoni su quanti parlamentari di Ap hanno optato per l'alleanza con il Pd e quanti invece sono favorevoli a una intesa con il centrodestra. "Eegistriamo che una larga parte di AP - ha detto CIcchitto - ritiene giusto convertire la coalizione di governo in una alleanza politico-elettorale caratterizzata dall'incontro tra liste autonome e diverse. Su questa linea finora si sono collocati larga parte dei coordinatori regionali del partito e oltre due terzi dei parlamentari di Camera e Senato". "Sono dichiarazioni molto impegnative - ha replicato Formigoni - ma se le fa l'onorevole Cicchitto penso proprio che sia in grado di fornire un elenco nominativo di questi due terzi di parlamentari e di questa larga parte dei Coordinatori regionali. Siamo tutti curiosi di leggere questo elenco. Se però l'onorevole Cicchitto non fosse in grado di fornire questo elenco, credo che potrà con onestà intellettuale fare ammenda di un conteggio del tutto sbagliato".

22:38Centrosinistra: Pisicchio, ora serve lista Gentiloni

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "La buona stima che il presidente del Consiglio ha conquistato nel Paese e nel ceto politico, potrà essere sicuramente giocata a beneficio del centro sinistra, ma in consonanza con il partito di cui Gentiloni è espressione, cioè il Pd. Potrebbe, dunque, rivelarsi come una iniziativa politica coerente per le forze alleate del Pd che hanno sostenuto i governi di questa legislatura, a cominciare dalle forze centriste, ritrovarsi in un unica lista che faccia riferimento al presidente Gentiloni, ma solo in un quadro di intese e di collaborazione col Pd, per mettere in campo un'alleanza competitiva". La proposta arriva dal presidente del gruppo Misto alla Camera Pino Pisicchio tra i promotori della lista di centro assieme a Pierferdinando Casini e ad Ap.

22:36Calcio: Inter, Dalbert “Col Pordenone partita complicata”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - "È stata una partita complicata, contro una squadra ben organizzata. Adesso siamo concentrati sul campionato, per continuare a fare buoni risultati, speriamo di trovare i tre punti a San Siro: sarebbero importanti per il nostro cammino". Lo dice Henrique Dalbert, tornando sulla partita di Coppa Italia contro il Pordenone di ieri sera, vinta solo ai rigori. Il difensore racconta anche le impressioni sul campionato italiano: "In ogni partita i ritmi sono molto sostenuti e c'è parecchia fisicità. Il campionato italiano è molto diverso da quello a cui ero abituato ma, pian piano, mi sto adattando e spero di fare meglio nel futuro. Con chi mi trovo meglio? Mi trovo bene con tutti quanti, uno che non conoscevo prima e che mi ha impressionato molto è Skriniar".

22:33Calcio: Samp, Giampaolo “rigori roba seria non virtuale”

(ANSA) - FIRENZE, 13 DIC - Rabbia Samp, soddisfazione Fiorentina. L'allenatore dei blucerchiati, Marco Giampaolo, punta il dito contro la direzione dell'arbitro Abisso e dei tanti interventi della Var. "I rigori sono una cosa seria, non una roba da gioco virtuale - sbotta -. Ho dei dubbi, specie su quello del 3-2 finale. L'arbitro non mi è piaciuto così come non mi è piaciuta la squadra, soprattutto nel primo tempo. Anche se, in certi episodi, siamo stati poco fortunati e credo che alla fine avremmo meritato perlomeno di andare ai supplementari". Altro clima in casa viola. "Qualificarci era importante - ha detto Pioli -. Ho un gruppo con un buon potenziale e bisogna sfruttarlo nel migliore dei modi, anche per capire chi di questi giocatori farà parte del progetto futuro. Veretout? Si può avvicinare come caratteristiche a Nainggolan, anche se il romanista è il top nel suo ruolo. Babacar? Ha avuto problemi fisici nel pre-partita, ma ha fatto una buona prestazione. I Della Valle? Ci farebbe piacere se tornassero allo stadio".

22:24Calcio: Milan, fischi e insulti per Donnarumma a San Siro

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Fischi e insulti a San Siro per Gianluigi Donnarumma, prima della partita di Coppa Italia fra Milan e Verona. "Violenza morale 6 milioni all'anno e l'ingaggio di un fratello parassita? Ora vattene, la pazienza è finita!", ha contestato con uno striscione la curva rossonera che, assieme allo scarno pubblico, ha fischiato il nome del portiere e lo ha insultato durante il riscaldamento, che Donnarumma ha concluso poco prima dei compagni. Le immagini Rai hanno poi inquadrato Leonardo Bonucci mentre rincuorava Donnarumma nello spogliatoio.

22:19Azienda denuncia furto 900 bottiglie Brunello Montalcino

(ANSA) - MONTALCINO (SIENA), 13 DIC - Novecento pregiate bottiglie di vino Brunello e Brunello Riserva sono state rubate all'azienda Cupano di Montalcino. Il furto è stato compiuto tra il 5 e il 6 dicembre, ma è stato reso noto solo oggi da Montalcinonews, a Camigliano, frazione di Montalcino. I ladri, approfittando dell'assenza dei proprietari, si sono introdotti prima negli uffici, senza trovare chiavi che potessero aprire la cantina, e hanno in seguito forzato una delle porte della cantina. Il danno, fa sapere l'azienda, è devastante: si tratta di annate destinate all'invecchiamento, il che avvalora l'ipotesi che il furto possa essere avvenuto su commissione. In base ad una prima ricostruzione, si è risaliti ai numeri identificativi della serie di fascette all'interno della quale figurano le bottiglie sottratte di Brunello 2008 e 2011, Brunello Riserva 2007 e 2009.

Archivio Ultima ora