Sochi: al via countdown, gossip su ultimo tedoforo

ROMA. – Ad accendere la fiamma di Sochi sarà Alina Kabaieva, l’ex campionessa olimpica di ginnastica ritmica, alla quale da tempo è attribuita una relazione (e due figli) con il leader del Cremlino Vladimir Putin. Quando manca una settimana al via delle Olimpiadi invernali ecco un pizzico di gossip che non guasta mai. Ad annunciare il nome dell’ultima tedofora, via twitter, è stata la vedette televisiva Ksenia Sobciak, che peraltro non sempre ha avuto rapporti amichevoli con la Kabaieva. Passando alla parte più prettamente sportiva, arriverà domani nella città russa Armin Zoeggeler, portabandiera azzurro, cinque medaglie in altrettante partecipazioni ai Giochi. Intanto a Sochi la macchina olimpica va avanti tra difficoltà e qualche contrattempo tecnologico. Oggi al main press center, la grande struttura riservata ai giornalisti, si è svolta una prova di evacuazione. Tutti fuori dall’edificio: nessun vero allarme, era solo un test. E’ partito il toto-medagliere. Chi vincerà più ori? La risposta l’ha data PricewaterhouseCoopers (Pwc), istituto di analisi economiche. La sua proiezione (basata su risultati delle precedenti edizioni, sviluppo economico di ogni singolo Paese, impianti sciistici di cui è dotato) dice Stati Uniti con 35 medaglie, seguiti da Germania (26), Russia (25), Canada (23) ed Austria (22). Per l’Italia previste sette medaglie (due in più di Vancouver 2010). In un’olimpiade-vetrina della Grande Madre Russia non passa inosservato il mega albergo che si staglia all’interno dell’area a cinque cerchi. Il Russ hotel, una delle strutture costruite appositamente per i Giochi, ricorda molto il Cremlino, residenza presidenziale russa. E non a caso infatti sarà sede privilegiata di Vladimir Putin, del suo entourage e degli ospiti più importanti.

Condividi: