No al fumo: Maxi catena drugstore Usa sfratta le sigarette dagli scaffali

Pubblicato il 05 febbraio 2014 da redazione

NEW YORK. – Cvs, la seconda catena di drugstore americani, sfratta le sigarette dai suoi scaffali. Il gigante della distribuzione smetterà di vendere prodotti derivati dal tabacco entro il primo ottobre: una scelta clamorosa, che comporterà una perdita valutata in due miliardi di dollari. “E’ la cosa giusta da fare per aiutare la salute della gente”, ha dichiarato l’Ad Larry Merlo, prontamente applaudito dalla Casa Bianca. Per il presidente Barack Obama quello di Cvs “é un esempio potente, una decisione che salverá vite”, oltre che “una scelta in linea con gli sforzi antifumo dell’amministrazione per ridurre malattie e morti legate al fumo e ad abbassare nel lungo periodo i costi della salute”. Applausi anche da parte di organizzazioni come la American Medical Association e la American Cancer Society che da anni si battono per dimostrare che il fumo uccide (morti stimate, 480 mila all’anno) e dell’ex sindaco di New York Michael Bloomberg che ha mandato in esilio le sigarette dai luoghi pubblici della Big Apple negli anni del suo triplice mandato. Da Cvs si comprano oltre a medicine, vitamine e farmaci da banco, una varietà di prodotti, dallo shampoo ai cosmetici, decorazioni di Natale, cartoline e scatolami. Lo sfratto a tabacco e affini prelude a una metamorfosi della catena da colosso del dettaglio e drugstore tradizionale (fondato nel 1963 in Massachusetts e all’epoca i clienti dovevano imbustare da soli gli acquisti alla cassa) in fornitore di servizi per la salute. Centinaia di filiali Cvs hanno oggi al loro interno mini-ambulatori che offrono consigli sanitari ai clienti che visitano le sue farmacie. In questo Cvs é più avanti della concorrenza: dopo la fusione nel 2007 con Caremark, ha avviato programmi di collaborazione con mutue e datori di lavoro per tenere sotto controllo i costi delle medicine (nel 2013 uno studio della Ohio State University ha scoperto che un dipendente fumatore costa all’azienda 5.800 dollari l’anno). Alla luce delle nuove scelte aziendali, i due miliardi di dollari di perdite previste con lo sfratto sono poca cosa dunque rispetto al giro d’affari complessivo (123 miliardi di dollari nel 2013) e alle prospettive di riconversione: “Lavorano da noi 26 mila farmacisti e paramedici che aiutano i pazienti a far fronte a problemi cronici, dal colesterolo all’ipertensione e ai problemi cardiaci, tutte malattie legate al fumo. Tenere le sigarette sotto lo stesso tetto ci é sembrato un controsenso”, ha detto Merlo. Grazie ai divieti di accendere in luoghi pubblici in molti stati e cittá, i fumatori negli Usa sono diminuiti dal 42% degli adulti nel 1965 al 18% di oggi, e tuttavia 42 milioni di americani non hanno ancora rinunciato al piacere della sigaretta. Rendendo l’acquisto del tabacco di più difficile accesso, la speranza delle autorità sanitarie è di arrivare a una ulteriore diminuzione e la decisione di Cvs potrebbe dar l’esempio: “Ci stiamo pensando”, ha commentato Walgreens, la catena numero uno, che nel 2008 fece causa alla città di San Francisco contro il tentativo di imporre il bando delle sigarette in drugstore e supermercati. (Alessandra Baldini/ANSA)

Ultima ora

10:48Auto: Profeta va all’assalto della Ronde di Sperlonga

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Tradizionale impegno di fine anno per il pilota palermitano Alessio Profeta che, nel prossimo week-end, sarà al via della 9/a Ronde di Sperlonga (Lt). Il ventunenne portacolori della scuderia Island motorsport sarà al volante della Peugeot 208 in configurazione R5, coadiuvato dalla conterranea Jessica Miuccio. L'affiatato equipaggio isolano, già sfortunato protagonista nella Ronde di Gioiosa Marea (Me) di pochi giorni addietro (archiviata anzitempo per l'afflosciamento della gomma anteriore sinistra, dovuto a un brusco 'atterraggio' subito dopo un salto quasi a fine tracciato), punterà a un piazzamento di rilievo, pur consapevole di doversi confrontare con alcuni tra i migliori interpreti nazionali della disciplina. Per Profeta si tratterà della seconda partecipazione consecutiva alla gara laziale, dopo un esordio degno di nota all'edizione 2016, contrassegnato dall'11/a piazza assoluta e, in quell'occasione, per la prima volta alla guida della Ford Fiesta R5. La manifestazione si aprirà sabato 16 dicembre.

10:48Calcio: Copa Sudamericana, vincono argentini Independiente

(ANSA) - SAN PAOLO (BRASILE), 14 DIC - Gli argentini dell'Independiente hanno vinto la Copa Sudamericana, secondo trofeo più prestigioso del Sud America (paragonabile a un'Europa League sudamericana). Un pareggio ieri sera per 1-1 con i brasiliani del Flamengo a Rio de Janeiro ha regalato agli argentini una vittoria per 3-2 nel risultato complessivo e il loro secondo titolo nella competizione. Il titolo riporta un certo orgoglio all'Independiente, dopo che la squadra di Buenos Aires è stata retrocessa nel suo campionato nazionale nel 2013.

10:39Sci: Cortina 2021, siglati protocolli antimafia

(ANSA) - BELLUNO, 14 DIC - Una 'lente d'ingrandimento' sulle vicende societarie delle imprese esecutrici e un controllo coordinato dei cantieri: sono gli strumenti principali previsti nelle due intese sottoscritte in Prefettura a Belluno per prevenire le infiltrazioni mafiose nel settore degli appalti legati all'organizzazione dei Mondiali di sci alpino di Cortina nel 2021. Il progetto è articolato su due accordi che consentiranno di rendere più efficace la prevenzione da indebite ingerenze della criminalità organizzata nell'esecuzione delle opere pubbliche. Il primo consentirà di disporre di un quadro informativo completo sulle ditte appaltatrici, il secondo di prevenire tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nelle opere rientranti nel "Piano straordinario per l'accessibilità a Cortina 2021".

10:24Gerusalemme: fonti, rinviata visita Mike Pence

(ANSAmed) - TEL AVIV, 14 DIC - La visita dal 17 al 19 dicembre del vicepresidente Usa Mike Pence in Israele e nella regione è stata rinviata "di qualche giorno". Lo afferma una fonte a Gerusalemme secondo cui la decisione è legata all'esigenza della presenza di Pence al Congresso Usa. La visita - secondo la stessa fonte - è stata riprogrammata per la metà della prossima settimana.

10:01Tunisia: disordini ieri sera nella capitale

(ANSAmed) - TUNISI, 14 DIC - E' tornata la calma nel quartiere popolare del Kram di Tunisi, dopo gli scontri ieri sera tra forze dell'ordine e un gruppo di giovani sceso in strada per protestare contro il trattamento brutale, secondo alcuni testimoni, riservato dalla polizia a un pescivendolo del quartiere. Dopo l'uso di gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti la situazione è tornata alla normalità, riferiscono i media locali.

10:00Giappone: indennizzo governo a operaio Fukushima

(ANSA) - TOKYO, 14 DIC - Il ministero del Lavoro giapponese ha certificato il diritto all'indennizzo delle spese mediche per un ex operaio della centrale nucleare di Fukushima, ammalatosi di leucemia dopo un'eccessiva esposizione alle radiazioni. Secondo il canale pubblico Nhk, l'uomo, poco più che quarantenne, ha lavorato 19 anni per la Tokyo Electric Power (Tepco), il gestore dell'impianto che ha subito le maggiori conseguenze dello tsunami e la successiva dispersione delle radiazioni. L'operaio è stato esposto a 99,3 millisieverts di radiazioni; un valore che secondo il ministero della Salute nipponico può causare la leucemia. Si tratta della quarta persona in Giappone a vedere riconosciuti i propri diritti ad un rimborso, dopo aver certificato lo sviluppo della leucemia e il cancro alla tiroide, come conseguenza delle condizioni di lavoro. Dalla catastrofe di Fukushima circa 56.000 persone sono state impiegate per i lavori di smantellamento dell'impianto fino al maggio di quest'anno.

09:59Somalia: kamikaze contro polizia, almeno 10 morti

(ANSA) - MOGADISCIO, 14 DIC - E' di almeno 10 morti il bilancio di un attacco contro una accademia di polizia a Mogadiscio. Un attentatore suicida si è infiltrato tra gli agenti, facendosi esplodere durante l'addestramento del mattino.

Archivio Ultima ora