Svizzera: entro l’anno progetto legge per attuare referendum

GINEVRA. – Il governo svizzero ha fissato per la fine dell’anno la presentazione di un progetto di legge per rendere operativo il referendum, votato domenica scorsa, che impone limiti all’immigrazione. Lo rende noto un comunicato. Nel frattempo, Berna si impegnerà “senza ritardo” nei negoziati con l’Unione Europea ed il governo ha incaricato il ministero degli Esteri di “prendere immediatamente contatto con le istituzioni europee e gli Stati membri”, per tenere Bruxelles informata sui “lavori in corso” in Svizzera, ma anche per “chiarire i rispettivi interessi in vista dell’apertura di nuovi negoziati”. Dopo l’entrata in vigore dell’accordo di libera circolazione con l’Ue, la Svizzera dal 2002 ha più che raddoppiato il numero dei lavoratori stranieri accolti (80mila l’anno). Ma dopo il referendum di domenica, che impone nuove restrizioni, l’Ue ha minacciato di rivedere tutti gli accordi bilaterali: lunedì è stato sospeso l’accordo sull’elettricità, oggi è stato congelato quello istituzionale

Condividi: