Andreutti: “Siamo sulla strada giusta”

CARACAS – Il Caracas ha ottenuto un’importante vittoria in rimonta sul difficile campo dell’Aragua. La squadra allenata dall’italo-venezuelano Eduardo Saragò ha conquistato la sua terza vittoria nel Torneo Clausura balzando al quinto posto in classifica a cinque punti dalla vetta con una gara da recuperare (in programma domani contro lo Zulia).

I ‘rojos del Ávila’ hanno sofferto prima di ribaltare la gara, ma ha dimostrato ancora una volta di essere una squadra col motore a diesel: risvegliandosi nella ripresa per portare a casa i tre punti. L’Aragua è passato in vantaggio con il paraguaiano Bareiro al 7’, poi il pari del Caracas è arrivato al 47’.

Il centrocampista italo-venezuelano è sceso in campo al 73’ per rinforzare il centrocampo insieme a Morales, quando la gara era già sul 2-1 per i capitolini. Andreutti dalla panchina ha potuto osservare meglio come si muovevano i giocatori in campo: “E’ stata la miglior partita che ha disputato la squadra, nella prima rete súbita, la nostra difesa ha regalato lo spazio agli avversari e così il loro attaccante non ha perdonato e ci ha punito. – spiega il centrocampista dei ‘rojos del Ávila’, aggiungendo  – Poi noi abbiamo iniziato a pressarli e sono arrivati i nostri gol. Lo schema da mettere in moto al mio ingresso in campo era quello di chiudere la gara e fortunatamente ci siamo riusciti”.

Il Caracas dopo la strigliata negli spogliatoi di mister Saragò durante l’intervallo, è sceso in campo con una carica in più trovando il pareggio dopo appena tre giri di lancette.

“La differenza è stata che nel secondo tempo abbiamo trovato subito il gol del pareggio, e così l’Aragua è stato costretto a lasciarci più spazi. Noi ne abbiamo approfittato e grazie alla velocità dei nostri attaccanti siamo riusciti a colpirli in contropiede”.

La squadra allenata da Saragò ha dovuto archiviare in fretta la gara di Maracay per concentrasi a preparare il recupero, che la vedrà impegnata domani contro lo Zulia nello stadio Olimpico di Caracas. I capitolini in caso di vittoria si porterebbo al secondo posto con 14 punti in coabitazione con il Deportivo Táchira, a due punti dalla capolista Zamora.

“Se vinciamo ci avvicineremo al nostro obiettivo e manterremo vive le speranze di scudetto. Pensare a gara dopo gara ci sta aiutando ad ottenere risultati positivi”.

Andreutti sa che lui ed i suoi compagni devono mantenere la concentrazione e non ripetere gli errori della gara di sabato. “Bisogna evitare di commettere errori come quello del primo gol a Maracay. Meno male che siamo riusciti a ristabilire súbito la parità”.

Il quadro della sesta giornata di campionato è stato completato da: Zamora-El Vigía 4-0, Deportivo Táchira-Atlético Venezuela 4-1, Yaracuyanos-Tucanes 0-2, Deportivo Petare-Deportivo Lara 0-0, Zulia-Deportivo Anzoátegui 2-3, Deportivo La Guaira-Carabobo 0-2 e Mineros-Trujillanos 1-0.

L’incontro tra Estudiantes e Llaneros si disputerà oggi nello stadio Metropolinato della città di Mérida.

Fioravante De Simone

Condividi: