Il treno del vecchio West rischia di scomparire

NEW YORK. – Rischia di diventare un binario morto la storica tratta ferroviaria che negli Stati Uniti collega Los Angeles con Chicago, attraversando decine di paesi del vecchio West. La linea ha i mesi contati, e se entro la fine dell’anno non si troveranno 200 milioni di dollari per il suo ammodernamento sarà la fine. I binari vanno da un capo all’altro del Paese, passando attraverso Illinois, Iowa, Missouri, Kansas, Colorado, New Mexico, Arizona e California. Su di essi sfreccia il ‘Southwest Chief’, che prese il testimone dal ‘Super Chief’, ribattezzato dalla ballerina e attrice hollywoodiana Eleanor Powell il ‘treno delle star’: vi salivano infatti le celebrità che da Chicago viaggiavano verso Los Angeles. Negli anni ’30 era considerato come l’Orient Express degli Stati Uniti, essendo tra i primi treni di lusso ad attraversare il Paese. Basti pensare che già all’epoca i suoi vagoni erano equipaggiati persino con aria condizionata. E’ stato anche il primo treno attrezzato con vagoni letto, nonché il primo a funzionare con carburante Diesel. Nel 1937 ha raggiunto Chicago da Los Angeles nel tempo record di 36 ore e 49 minuti, con circa tre ore di anticipo rispetto alla tabella di marcia prevista. Qualche anno dopo il treno fu protagonista anche di uno spettacolare incidente, quando all’entrata della stazione di Los Angeles si ruppero i freni e la locomotiva finì contro un muro di cemento restando sospesa in aria ad oltre sei metri di altezza. Fortunatamente non ci furono vittime. Oggi il treno non trasporta più vip, ma la sua importanza storica non cambia ed è significativa soprattutto per i piccoli centri abitati che sorgono lungo la tratta ferroviaria e che hanno visto generazioni di americani attraversare l’Old Wild West per raggiungere il Midwest. Con la scomparsa del treno, sono destinati alla scomparsa anche paesini come Lamy nel Nuovo Messico, dove nel 1896 fu costruito l’El Ortiz Hotel, un simbolo del lusso. Ora non restano che 200 anime e dell’hotel non c’è più traccia. “Abbiamo bisogno del treno qui” – ha detto Jim Maldonado, rappresentante della Colfax County a Raton, al confine con il Colorado dove di solito il treno si ferma per sbarcare ogni anno migliaia di boy scout che vanno in ritiro. “Sarebbe devastante perderlo – continua – negli ultimi anni qui sta morendo tutto”. L’Amtrak, che gestisce la linea dal 1971, ha detto che i binari su cui viaggia il Southwest Chief fra poco non saranno più in grado di sostenere la velocità di un treno moderno, e quindi devono essere sostituiti. Non potendo da sola sostenere il costo di 200 milioni di dollari, la società ha chiesto a Nuovo Messico, Colorado e Kansas di contribuire ognuno con 40 milioni di dollari. Ma bisogna fare presto, perché il tempo stringe. (Gina Di Meo/ANSA)