Immigrazione: continua esodo, su gommone due cadaveri

Pubblicato il 18 febbraio 2014 da redazione

PALERMO. – L’esodo dei migranti dai propri Paesi verso le coste italiane continua costante. Sono oltre quattromila quelli giunti nel 2014 e si registrano i primi due morti dell’anno: le due vittime, maschi, erano su un gommone soccorso ieri sera a circa 145 miglia a sud-ovest di Lampedusa dal mercantile greco Rizopon dirottato sul posto dal Comando generale delle Capitanerie di Porto dopo l’allarme dato con un satellitare Thuraya da parte dei migranti a bordo. I profughi avevano detto di trovarsi a bordo di un gommone di circa sette metri, con il motore in avaria e di essere in balia delle onde. Hanno anche dato la loro posizione stimata, che è stata poi confermata dai controlli effettuati dalla Guardia Costiera tramite il gestore telefonico. Il comando generale delle Capitanerie ha quindi dirottato diversi mercantili che si trovavano in zona. Il Rizopon ha preso a bordo i 121 migranti tra cui 16 donne e i cadaveri. Non e’ chiaro come i due siano morti. La polizia ascolterà le testimonianze di chi si trovava sul gommone. Il cargo e’ giunto in rada ad Augusta nel pomeriggio. I due cadaveri sono stati subito sbarcati a terra, portati da una motovedetta della Guardia Costiera e trasferiti nell’obitorio dell’ospedale “Muscatello” di Augusta per essere sottoposti agli accertamenti medico-legali. Prima dell’autorizzazione allo sbarco delle salme, sul cargo greco sono saliti gli uomini della polizia scientifica e quelli della sanità marittima per compiere una serie di accertamenti preliminari. Gli altri migranti sono stati portati nell’area di attendamento che è stata predisposta negli spazi a terra del porto commerciale. In mattinata nel porto di Augusta era arrivata la nave militare ”San Giusto” che ha condotto altri 817 migranti (fra cui 35 minori) che erano stati soccorsi dai mezzi del dispositivo “Mare Nostrum” a largo di Lampedusa. In questo gruppo è stato bloccato anche un tunisino ritenuto uno degli “scafisti”. Negli ultimi tre giorni sono stati 1.079, tra cui 64 minori e un neonato, i migranti soccorsi dalle navi della Marina Militare nel Canale di Sicilia. Donne, uomini, ragazzi, bambini che continuano a sfidare la morte in mare per cercare scampo a miseria e guerra. Un esodo inarrestabile che aumenta a ritmi incredibili: nei primi 30 giorni del 2013 erano stati 217 i migranti giunti sulle coste italiane. Nel gennaio di quest’anno 2.156. Dall’inizio dell’operazione Mare Nostrum, il 15 ottobre scorso, le navi del dispositivo hanno soccorso e recuperato 10.403 migranti. 

Ultima ora

22:43Calcio: Totti 1/a da dirigente, “in tribuna è davvero tosta”

(ANSA) - ROMA, 20 AGO - "Dalla tribuna la partita è davvero tosta!". Francesco Totti commenta così il proprio esordio da dirigente a Bergamo, dove la Roma ha vinto al debutto in campionato contro l'Atalanta grazie a una rete di Kolarov. L'ex capitano giallorosso ha assistito al successo della squadra allenata da Di Francesco dagli spalti, in giacca e cravatta, assieme agli altri dirigenti Monchi, Baldissoni e Gandini. "Forza ragazzi e complimenti per questo primo risultato... - aggiunge Totti in un post pubblicato sulla propria pagina Facebook -. Sarà un anno di lotte e di emozioni forti. Forza Roma!".

22:41Calcio: Barca, vittoria senza gioia al Camp Nou contro Betis

(ANSA) - ROMA, 20 AGO - Tutto facile per il Barcellona, ma è stata una vittoria con la morte nel cuore, quella conquistata stasera dai blaugrana, all'esordio nella Liga. A farne le spese, in un Camp Nou blindato, è stato il Betis Siviglia, che è stato messo sotto nel primo tempo in 3', grazie all'uno-due fra il 36' e il 39'. Messi e compagni sono andati in vantaggio grazie a un autogol di Tosca e hanno raddoppiato con Sergi Roberto, servito dall'ex milanista Deulofeu. Più volte Leo Messi ha cercato la via del gol, senza trovarla: in ben tre occasioni le sue bordate sono andate a finire sui pali. Grande commozione durante il minuto di raccoglimento prima della partita, dopo l'attentato nelle 'Ramblas', e squadra in campo con una maglia speciale con la scritta sulle spalle 'Barcelona'.(ANSA).

22:26Domani annuncio Trump su Afghanistan

(ANSA) - WASHINGTON, 20 AGO - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump parlera' domani alla nazione alle 21 locali (le 3 del mattino seguente in Italia) da Fort Myer ad Arlington, in Virginia, "per fornire un aggiornamento" sul percorso dell'"impegno dell'America in Afghanistan e in Sud Asia". Lo ha comunicato la Casa Bianca.

22:14Calcio: doppia Var a San Siro premia Inter

(ANSA) - ROMA, 20 AGO - Primo tempo nel segno della Var a San Siro, con la nuova 'moviola' tecnologica che prima (4') assegna un rigore in favore del nerazzurri per fallo di Astori su Icardi e poi, sul finire di tempo (42'), non riconosce come sanzionabile una caduta in area di Simeone jr, dopo il contatto con Miranda: l'arbitro Tagliavento ha fermato il gioco e consultato il Var, decidendo che il contatto non era da rigore.

22:10Calcio: Ciciretti firma prima rete in Serie A del Benevento

(ANSA) - ROMA, 20 AGO - Storico gol di Amato Ciciretti che, al 15' del primo tempo del 'Ferraris' di Genova, mette a segno la prima rete del Benevento in Serie A. Merito di una splendida giocata dell'ex primavera della Roma che sblocca la partita, stoppando prima di destro, su cross di Cataldi, e poi con uno splendido sinistro a giro beffa Puggioni, portiere della formazione blucerchiata.

21:36Calcio: rigore Milan poi Var, un espulso nel Crotone

(ANSA) - ROMA, 20 AGO - Rigore, Var e cartellino rosso in Crotone-Milan, dopo pochi minuti dell'inizio della sfida sul terreno dello Scida. L'arbitro Mariani di Aprilia ha fischiato un penalty a favore del Milan per un fallo in area di Ceccherini su Cutrone, poi ha chiesto l'ausilio della videoassistenza, recandosi anche a bordo campo per visualizzare di persona il replay. A quel punto ha confermato il rigore e ha aggiunto il rosso diretto per il giocatore del Crotone. Dal dischetto ha poi trasformato Kessiè.

21:34Calcio: da Curva Nord ululati a Gomis prima di Lazio-Spal

(ANSA) - ROMA, 20 AGO - Ululati razzisti all'indirizzo del portiere di colore, Alfred Gomis, si sono levati dalla curva nord laziale, prima e durante il match di campionato nello stadio Olimpico, tra Lazio e Spal. Curva che vede l'assenza dagli spalti degli Irriducibili, che hanno lasciato l'impianto poco prima del fischio d'inizio della partita. Presumibilmente a seguito della richiesta, da parte della sicurezza, di rimuovere uno striscione offensivo nei confronti di Keita e del suo procuratore Roberto Calenda.

Archivio Ultima ora