Sochi: l’Italia di Arianna, bronzo di gruppo

Pubblicato il 18 febbraio 2014 da redazione

SOCHI (RUSSIA).  – Il cinque battuto, il grido ‘a bomba’ e giù lame, ghiaccio e spintoni fino al podio olimpico. Lo short track formato pizzoccheri e polenta taragna stavolta è affare di gruppo: in mezzo la collezionista di medaglie, Arianna Fontana, la regina in azzurro di questi Giochi di Sochi, che con il bronzo nella staffetta 3000 metri fa tris dopo l’argento nei 500 e il terzo posto sui 1500. Ma qui il gioco è corale perché nella giostra di cambi, manate e cadute la ribalta è anche per Elena Viviani, Martina Valcepina e Lucia Peretti. Denominatore comune tra le quattro azzurre i pattini e la Valtellina: lungo i 10 km che dividono Sondalo e Berbenno, un fazzoletto di terra in provincia di Sondrio, si è forgiata la squadra che porta un altro podio a Casa Italia. Una prova in cui, quattro team al via per tre posti buoni, ancora una volta è servito rimettersi in piedi dopo una caduta; a finire sul ghiaccio di nuovo la Fontana, come era avvenuto sui 500 metri. La coreana allarga troppo le gambe, l’azzurra si impunta sui pattini e finisce giù. Cina, Corea e Canada prendono il largo, ma l’Italia non smette di dare gas. Il traguardo segna quarte, ma la roulette dello short track regala sempre qualche attimo di suspance: perché la Cina, campione in carica, è seconda ma squalificata per una scorrettezza ai danni delle coreane. Classifica riscritta e azzurre sul podio. “Quando non possiamo giocarcela fino alla fine non è la stessa cosa – dice uno dei due tecnici canadesi in azzurro, Kenan Goudec – ma una medaglia è sempre una medaglia”. La terza in una sola edizione dei Giochi per la Fontana che ha centrato in scioltezza anche il passaggio ai quarti dei 1000 metri e venerdì prova l’assalto a uno storico poker. “Certo che ci penso ma l’obiettivo resta entrare in finale – dice la Fontana della prossima gara – Del futuro non so, certo se chiudessi qui la mia carriera sarei comunque contentissima, di soddisfazioni vissute tante”. Manca l’oro: “Ripenserei all’occasione mancata nei 500” sorride. Ma adesso c’è la medaglia del gruppo da festeggiare: “Mi sono ritrovata la coreana con le gambe larghe e ho inciampato – racconta del momento thrilling – ma nonostante la caduta non abbiamo mollato, abbiamo proseguito forte: ci aspettavamo la squalifica della Corea, è arrivata quella della Cina e eccoci con la medaglia. Siamo partite con la convinzione di potercela fare”. Un’orchestra di quattro elementi che sul ghiaccio non può steccare: fuori dagli ovali gelati un mix di passioni. C’è Elena chiacchierona sempre allegra e divoratrice insaziabile di libri (a Sochi ha portato un best seller di Haruki Murakami e ancora Baricco e Erri De Luca), Arianna shopper seriale di scarpe, Martina capace di resettare ogni volta che qualcosa non va, Lucia la più silenziosa. E poi Cecilia Maffei, che in pista non è scesa, ma fa da chioccia al gruppo e rassetta il caos della stanza dove Arianna e Elena condividono ansie e risate. “Se non la sentiamo parlare c’è qualcosa che non va”, scherza la Fontana parlando della Viviani, che a Sochi si è ritrovata tutta la famiglia, compreso papà Gabriele sbarcato per ultimo e finito in tribuna vip a urlare il nome di sua figlia. Tutte si ritroveranno il 31 maggio al matrimonio di Arianna, che sposerà Anthony Lobello, ora compagno di nazionale e presto di vita. A Sochi il rito fatto di pacche e carica collettiva è finito sul podio, in mezzo la regina dei pattini e dell’Italia a cinque cerchi. (dell’inviata Alessandra Rotili/ANSA)

Ultima ora

18:25Calcio: Giampaolo, pronti a battaglia in Coppa

(ANSA) - GENOVA, 12 DIC - "Non ci sono partite semplici e gli avversari forti ti stimolano. Ce la giocheremo alla pari". Marco Giampaolo si affida a SampTv per presentare l'ottavo di Coppa Italia contro la Fiorentina di domani. "Alla Coppa ci teniamo anche se - ha spiegato - la formula così concepita è difficile, perché devi vincere fuori casa a Firenze per passare il turno. In ogni caso la rispettiamo come sempre e farò giocare la miglior formazione possibile. Abbiamo recuperato bene rispetto alla partita di sabato alcuni elementi non sono al meglio della condizione. Dovremo farei i conti con alcune assenze. In ogni caso chi scenderà in campo darà battaglia". A Genova sono rimasti Viviano, Quagliarella e Linetty, tutti per motivi fisici "Domattina - aggiunge Giampaolo - farò la valutazione di chi è disponibile. A oggi non ho la minima idea di chi far giocare. La Fiorentina? E' una squadra forte che è cresciuta e arriva a questa sfida dopo i risultati positivi con Lazio e Napoli".

18:23Tetraplegico per tre mesi in autobus a scuola nel milanese

(ANSA) - MILANO, 12 DIC - Tre mesi di tempo perché uno studente tetraplegico di 16 anni, milanese, ottenesse un trasporto adeguato alla scuola che frequenta fuori città, a Corsico. Nel frattempo è stato costretto ad andare sull'autobus accompagnato dalla madre o in auto col padre, perché "il Comune di Milano non ha fornito il mezzo adeguato poiché l'istituto era fuori dal capoluogo lombardo". La denuncia è di Angelo Ciocca, europarlamentare della Lega: "è un episodio davvero spiacevole, sono imbarazzato nel dire che sono dovuto intervenire su un'assenza del Comune chiedendo un intervento della Regione e non mi sembra giusto che un disabile non abbia il trattamento di cui ha diritto". "La Regione nel cuore dell'estate ha trasferito le competenze per i trasporti degli studenti superiori disabili ai Comuni, - ha replicato il Comune -. Purtroppo per la decina di studenti che vanno fuori città il contributo di Regione Lombardia è molto al di sotto del costo del servizio. Quindi il Comune ha avuto bisogno di reperire le risorse".

18:19Serena Grandi a giudizio per fallimento ristorante

(ANSA) - RIMINI, 12 DIC - Serena Grandi è stata rinviata a giudizio per il fallimento, dichiarato nel 2015, della società 'Donna serena srl' che ha gestito il ristorante la 'Locanda di Miranda', nel borgo San Giuliano di Rimini. L'attrice bolognese, 59 anni, all'anagrafe Serena Faggioli, difesa dall'avvocato Christian Guidi, sarà giudicata a partire dal prossimo 12 giugno davanti al Tribunale collegiale. Stando alle accuse, Serena Grandi, in qualità di legale rappresentante della società 'Donna serena' avrebbe distratto parte dei beni strumentali, impiegati presso il ristorante, e sottratto i libri contabili e altra documentazione obbligatoria per legge relativi alla gestione della 'Locanda di Miranda'. La procedura fallimentare della società è ancora in corso davanti al Tribunale fallimentare di Rimini.(ANSA).

18:13Il Rally del Salento ‘corre’ con la Pizzica

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Il Rally del Salento e la Pizzica, perfetto connubio in un territorio davvero unico per le sue eccellenze. Parte da queste basi l'accordo tra Aci Lecce e la Fondazione la Notte Della Taranta presentato durante la serata dal titolo "La danza del volante" svoltasi presso la Sala Angioina del Castello di Copertino. Un'importante sinergia, quella tra il Rally del Salento gara di rilievo internazionale, e la Pizzica, danza popolare salentina famosa in tutto il mondo, che si presenta come un nuovo ed inedito canale di promozione del Salento. "Unire due manifestazioni che pur nella diversità delle loro esperienza sono la massima espressione del territorio nei loro rispettivi campi è stato un risultato particolarmente importante" ha affermato il Presidente dell'Aci Lecce Aurelio Filippi Filippi. Per il n.1 dell'Aci Sticchi Damiani "Il Rally del Salento ha contribuito a far si che il territorio salentino fosse conosciuto non solo per il mare ma per tutta una serie di attrattive''

18:12Calcio: Napoli, De Laurentiis allontana crisi

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Alla presentazione del film 'Super vacanze di Natale' di Paolo Ruffini, in sala dal 14 dicembre, Aurelio De Laurentiis non raccoglie la provocazione di chi gli chiede della presunta crisi del Napoli di cui è presidente. "Una cosa va detta - ha replicato - siamo l'unica società che ha i conti a posto. Certo, essere primi è importante, ma i primi, come si sa, si vedono solo alla fine".

18:10Calcio: Coppa Italia, Giampaolo “pronti a dare battaglia”

(ANSA) - GENOVA, 12 DIC - "Non ci sono partite semplici e gli avversari forti ti stimolano. Ce la giocheremo alla pari". Marco Giampaolo si affida a SampTv per presentare l'ottavo di Coppa Italia contro la Fiorentina domani al Franchi e sottolinea. "Alla Coppa ci teniamo anche se - ha spiegato - la formula così concepita è difficile, perché devi vincere fuori casa a Firenze per passare il turno. In ogni caso la rispettiamo come sempre e farò giocare la miglior formazione possibile". Probabilmente scenderà in campo una Sampdoria diversa rispetto a quella che ha giocato a Cagliari ma, più che di turn-over tecnico, si deve parlare di turn-over fisico. "Abbiamo recuperato bene rispetto alla partita di sabato, ma alcuni elementi non sono al meglio della condizione. Dovremo farei i conti con alcune assenze. In ogni caso chi scenderà in campo darà battaglia". A Genova sono rimasti Viviano, Quagliarella e Linetty, tutti per motivi fisici, mentre le ultime scelte Giampaolo le farà domattina.

18:04Valanghe: pericolo marcato in Alto Adige

(ANSA) - BOLZANO, 12 DIC - Sulle montagne dell'Alto Adige il pericolo valanghe è marcato (grado 3 di 5). Le zone più critiche continuano ad essere quelle con maggior neve fresca come la val d'Ultimo e la Val Passiria. Il principale pericolo è determinato dai nuovi accumuli eolici che poggiano su un vecchio manto a debole coesione e perciò sono particolarmente fragili. Già un singolo escursionista può distaccare una valanga. Specie sui pendii sottovento sono da aspettarsi ancora valanghe spontanee anche di grandi dimensioni. Per l'attività al di fuori delle piste controllate viene consigliata prudenza. (ANSA).

Archivio Ultima ora