Ancora violenze, muore Genesis Carmona, 23 anni

Pubblicato il 19 febbraio 2014 da redazione

CARACAS. – La bella Genesis, una Miss di 23 anni, è morta dopo 24 ore di agonia. Colpita da una pallottola alla testa durante una protesta anti chavista, era stata portata all’ospedale di Valencia, nello stato di Carabobo, da due manifestanti in moto, ma non c’è stato nulla da fare. La triste notizia è giunta mentre centinaia di manifestanti erano concentrati davanti al Palazzo di Giustizia di Caracas, aspettando la comparizione in tribunale di Leopoldo López, che si è consegnato ieri alla polizia, dopo essere stato accusato di essere l’organizzatore dei violenti scontri della settimana scorsa. Genesis Carmona, studentessa di marketing all’Università Tecnologica del Centro e nota modella eletta Miss Turismo di Carabobo nel 2013, era una della decina di persone, per lo più giovani, rimaste ferite ieri quando un gruppo armato ha aperto il fuoco contro una manifestazione antichavista a Valencia, capitale dello stato e terza città del paese. La giovane è morta a poca distanza dal luogo dove è stata uccisa lo scorso 7 gennaio Monica Spears Mootz, ex Miss Venezuela e star delle telenovelas, di 29 anni. La morte di Spears, assassinata insieme al marito da una banda di rapinatori mentre percorreva la quarantina di kilometri che separano Valencia da Puerto Cabello, aveva portato il presidente Nicolás Maduro a decidere un rimpasto totale del governo e a lanciare una iniziativa politica contro la violenza criminale nel paese. Circa un mese dopo, Genesis è oggi la quinta vittima delle manifestazioni lanciate dal movimento studentesco e appoggiate dall’opposizione per esigere al governo non solo più sicurezza ma anche una risposta efficace alla crisi economica che attraversa il Venezuela, con un’inflazione che supera il 50% e gravi problemi di disponibilità dei prodotti di prima necessità. Dopo che la protesta studentesca del 12 febbraio davanti alla Procura di Caracas è sfociata in scontri violenti con due manifestanti e un dirigente chavista morti, il governo ha accusato López di aver organizzato personalmente i disordini, per permettere all’opposizione di cavalcare il movimento e lanciare un “golpe fascista strisciante”. López si è consegnato ieri alle autorità dopo aver parlato davanti a migliaia di sostenitori, incoraggiandoli a proseguire una “lotta che deve essere pacifica e nel rispetto della Costituzione, ma deve anche essere di piazza”. Dopo aver passato la notte in un carcere militare viene presentato oggi alla giustizia, dopo essere stato accusato di istigazione alla violenza e associazione per delinquere. Secondo le inchieste pubblicate da diversi organi di stampa, negli incidenti del 12 febbraio sarebbero coinvolti almeno tre agenti del Servizio Bolivariano di Intelligence Nazionale (Sebin), che sono stati ripresi mentre sparavano sui manifestanti. Sui media locali e le reti sociali continuano a moltiplicarsi le segnalazioni di proteste antichaviste, molte volte represse con violenza: a Maracaibo un sacerdote, José Palmar, è stato raggiunto da pallottole di gomma e picchiato dai poliziotti nel corso di una manifestazione studentesca. 

Ultima ora

16:01Coniugi morti in casa a Viterbo, si cerca il figlio

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Una coppia di anziani coniugi è stata trovata senza vita sul letto della loro abitazione a Viterbo. Per il duplice omicidio è sospettato e ricercato il figlio della coppia, un uomo di 44 anni. A scoprire i cadaveri una figlia che si è insospettita quando, dopo avere chiesto al fratello notizie de genitori che non riusciva a contattare,questi le ha detto che i due erano ricoverati in clinica. Non riuscendo però a dire quale struttura sanitaria fosse. I corpi di Rosa Franceschini, 79 anni, e Gianfranco Fieno, 83 anni, erano avvolti nel cellophane.

15:53Nuoto: Paltrinieri in finale nei 1500 sl

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Tre pass per le semifinali, quattro per le finali e un primato personale per l'Italia nella seconda giornata dei campionati europei di nuoto in vasca da 25 metri di Copenhagen. Gregorio Paltrinieri si è qualificato per la finale di domani dei 1500 sl con il terzo crono in 14'34"81. Accede alla finale dei 200 sl Fabio Lombini con l'ottavo tempo Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi entrano in semifinale dei 50 farfalla, rispettivamente con il 14/o e 15/o tempo. Eliminati nelle batterie dei 200 rana Nicolò Martinenghi e Luca Pizzini. Erika Ferraioli - decimo crono - e Federica Pellegrini - tredicesimo - accedono alle semifinali dei 100 sl. Nei 100 dorso Simone Sabbioni strappa il pass per la semifinale con il secondo tempo, avanza con il 16/o crono anche Lorenzo Mora. Ilaria Cusinato - già quarta nei 400 misti - si qualifica per la semifinale dei 100 misti. Federico Turrini accede alla finale dei 400 misti con il settimo tempo. Qualificazione in finale con l'ottavo tempo per la staffetta 4x50 mista mista.

15:50Evasione fiscale e truffe, eseguite 14 misure nel cosentino

(ANSA) - COSENZA, 14 DIC - Beni per oltre 33 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Cosenza nell'ambito dell'operazione Matassa, coordinata dalla Procura di Paola, che ha smantellato un'associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato ed alla commissione dei reati fiscali. Quattordici le misure cautelari eseguite (12 in carcere e due ai domiciliari di donne con figli minori). Tra i beni sequestrati due parchi acquatici, ville, auto, società e opere d'arte. Il sistema era basato su società, tutte fittizie, operanti nei settori della pubblicità, dell'immobiliare o delle ricerche di mercato e consulenza amministrativa che creavano crediti falsi da utilizzare a compensazione per il pagamento di contributi e imposte. Diecimila i modelli F24 analizzati per ricostruire il meccanismo, molti con importi di 0,1 centesimo per evitare il blocco delle procedure di compensazione, attraverso l'utilizzo dell'home banking.(ANSA).

15:48Calcio: Mondiale Club, Fifa, Real? Var giusta

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Fifa non condivide le critiche del Real Madrid sulla Var entrata in azione due volte nel match vinto dai blancos 2-1 contro l'Al Jazira nella semifinale del Mondiale per club giocata ieri. La prima per annullare un gol a Benzema nel primo tempo, la seconda sulla possibile rete del 2-0 per la formazione araba non convalidata per un leggero fuorigioco. Una protesta quella delle merengues che - come riporta il quotidiano spagnolo As - il massimo organo del calcio mondiale "non condivide né capisce, perché pensa che nei due episodi siano state prese le decisioni giuste".

15:31Calcio: Donnarumma, tifosi Milan contro Raiola

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Da San Siro ai social network, monta la contestazione dei tifosi contro Gianluigi Donnarumma per aver messo in discussione il rinnovo con il Milan firmato a luglio per presunte pressioni psicologiche. Secondo chi lo ha visto allenarsi in mattinata a Milanello, l'umore del portiere è piuttosto negativo, in linea con quanto è apparso ieri durante la partita contro il Verona, quando ha reagito ai fischi e agli insulti scuotendo la testa sconsolato, fin quasi alle lacrime. Dopo la partita il ds rossonero Massimiliano Mirabelli ha criticato ("Sappiamo da dove viene il male") l'agente del portiere, Mino Raiola, senza mai nominarlo, e c'è lo stesso obiettivo nel mirino dei tifosi, che sui social network stanno rilanciando l'hasthag #gigiomollalo, esortando il calciatore a prendere posizione e scaricare il procuratore.

15:09Migranti:sbarcati in 41 in porto Crotone, erano su veliero

(ANSA) - CROTONE, 14 DIC - Quarantuno migranti sono sbarcati stamani al porto di Crotone a bordo di una motovedetta della Guardia di Finanza che li ha intercettati ad un miglio al largo di Capo Colonna. I migranti, tutti irakeni, viaggiavano a bordo di un veliero. Sono in corso, nel porto di Crotone, le operazioni di accoglienza dei profughi come previsto dal sistema coordinato dalla Prefettura che prevede anche delle visite mediche e tutti gli accertamenti relativi alla loro provenienza. I migranti verranno ospitati nel Centro di accoglienza di Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto.(ANSA).

15:02Calcio: Torino, Petrachi ds per altri due anni

(ANSA) - TORINO, 14 DIC - Gianluca Petrachi sarà il direttore sportivo del Torino per altri due anni, fino al 2020. Il club granata, sul proprio sito, ha infatti annunciato di avere prolungato il rapporto con il dirigente. "Dopo otto anni di proficua collaborazione - si legge - ed un importante lavoro svolto insieme, il presidente Urbano Cairo comunica di aver rinnovato il contratto" del direttore sportivo. L'accordo mette fine alle voci sull'addio di Petrachi, che ha molti estimatori, anche all'estero.

Archivio Ultima ora