Bianconeri vincono a fatica, il 2-0 arriva solo al 94′

TORINO. – L’Europa League non entusiasma, la Juventus neppure. Il 2-0 che dà una relativa tranquillità per il ritorno tra sette giorni a Trebisonda matura solo al 94′: lo firma Pogba dopo una palla strappata da Tevez sulla fascia. L’Apache rimedia così ad una partita con tanti errori di mira ed un ulteriore prolungamento del suo digiuno in Europa che dura da quasi cinque anni. Ma lui non molla mai ed alla fine è stato decisivo nel raddoppio scaccia-paura. Ma la Juventus poco prima aveva rischiato un clamoroso pareggio: anzi l’aveva subito, ma il gol di Colman è stato annullato perché il pallone scodellato da fondocampo da Olcan Adin era uscito, di pochi centimetri, forse millimetri. Sull’azione, però, la difesa bianconera era stata praticamente a guardare. C’erano buchi vuoti sulle tribune, evento raro nel ‘tempio’ bianconero, e tra errori e non troppa di quella ferocia agonistica che Conte ha chiesto per ogni partita, per ogni partita, la Juventus ha faticato ad imporsi. Tevez ha alzato troppo la mira ma poi, con l’aiuto di un rimpallo, ha imbeccato Osvaldo per il gol che ha sbloccato la partita. Incredibile il gol mangiato da Tevez al 30′, con un tiro piazzato finito a lato. raddoppio fallito anche da Isla. Il Trabznospor, che in Europa è finora andato meglio che nel campionato, ha fatto la sua onesta partita per cercare almeno un pareggio. Al 61′ partita sospesa un paio di minuti dall’arbitro, con la curva dei tifosi turchi impegnati nella tradizionale chiassosa e fumosa festa per ricordare il 1461, anno della fine dell’impero di Trebisonda. La Juventus, un po’ affaticata nel secondo tempo, ha sofferto per arrivare al 2-0. Ci è andato vicino Pogba al 5′ poi ancora il giovane francese ha smarcato Peluso, ma il tiro del difensore è finito abbondantemente sulle tribune, tra la disapprovazione del pubblico. Nel finale, per arrivare a tutti i costi ad una vittoria più rotonda, Conte ha inserito Vidal e poi modificato l’attacco con un tridente: Giovinco-Llorente-Tevez. Il portiere turco ha negato il gol alla ‘Formichina atomica’, neppure le altre due punte sono riuscite a fare centro, ma Tevez ha recuperato un pallone d’oro per l’assist a Pogba. A Trebisonda forse ci sarà da soffrire, ma la Juventus adesso ‘vede’ la Fiorentina negli ottavi.  (Renato Botto/ANSA)

Condividi: