G20: a Sydney si punta a target crescita, misure concrete

Pubblicato il 21 febbraio 2014 da redazione

SYDNEY. – Un target per la crescita economica globale, “azioni concrete” per sbloccare investimenti privati e migliorare l’occupazione. E, di pari passo, avvio del processo di “normalizzazione” della politica monetaria nelle economie avanzate. Sono questi i punti al centro del G20 che sta per aprirsi a Sydney. Ma con tutta probabilità si parlerà anche dell’Ucraina – finita sull’orlo del default con Standard & Poor’s che ha tagliato il rating a ‘CCC’ – come del Venezuela e delle pericolose turbolenze nei Paesi Emergenti. L’Australia ha la presidenza del G20 e ospita nei prossimi due giorni a Sydney la riunione dei ministri delle Finanze e dei Governatori delle banche centrali delle 20 maggiori economie. Sul tavolo, la fragilità della ripresa in un contesto di economia globale che resta sotto il potenziale, tra squilibri nelle economie Emergenti e rischi di deflazione in Europa. L’appuntamento di Sydney segna l’esordio sulla scena internazionale del neo presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, chiamata a rispondere anche alle critiche dei Paesi Emergenti sul ritiro degli stimoli monetari e dell’Europa sulla scelta unilaterale americana di imporre norme più severe sulle banche estere. I mercati stanno alla finestra e archiviano cauti rialzi ad eccezione di Piazza Affari che, in attesa della squadra del governo Renzi, chiude a -0,3%. Guadagni frazionali per Francoforte (+0,40%), Parigi (+0,59%), Londra (+0,37%), mentre Madrid chiude piatta (+0,09%). Stabile lo spread che resta inchiodato sui 194 punti base. “Il mondo è ancora lontano da una crescita forte e bilanciata”, si legge nella bozza del comunicato finale del G20 circolata in questi giorni, e “la volatilità dei mercati può avere un impatto negativo”. Da qui l’impegno “a sviluppare misure concrete per rafforzare significativamente la crescita globale, mantenendo la sostenibilità di bilancio”. Il comunicato cita analisi su ambiziose politiche in grado di aumentare il Pil globale di ”almeno il 2%” in cinque anni rispetto alla traiettoria segnata dalle politiche attuali. E in questa ottica, il ministro del Tesoro australiano Joe Hockey ha proposto di fissare una ‘cifra obiettivo’ di crescita globale, e ha già ricevuto l’avallo del direttore generale del Fmi, Christine Lagarde, che auspica di ‘riaccendere’ la fiamma della cooperazione, svanita con il venir meno dell’urgenza della crisi. A favore anche Canada e Usa, ma la Germania resta scettica e sembra pronta a respingere l’idea come forma ‘antiquata’ di pianificazione economica. Nodo ancor più delicato è quello della politica monetaria. Il messaggio del G20 – sempre stando alla bozza – va nella direzione di una “normalizzazione della politica espansiva nelle economie avanzate, in linea con una crescita più forte”. La politica monetaria, inoltre, deve essere calibrata e comunicata chiaramente. Una raccomandazione per cercare di allentare le tensioni fra Stati Uniti ed Emergenti. Questi ultimi criticano la decisione della Federal Reserve di ridurre le iniezioni di liquidità a sostegno dell’economia innescando una fuga di capitali dai loro mercati.

Ultima ora

13:39Germania: Berlino,corteo 500 neonazi,tensione con oppositori

(ANSA) - BERLINO, 19 AGO - Tensione a Berlino dove almeno 500 neonazisti hanno marciato in onore del 30esimo anniversario dalla morte di Rudolf Hess mentre altri 500 contro-manifestanti si sono riuniti vicino al corteo nel quartiere di Spandau. A separare i due cortei, la polizia antisommossa. Il portavoce, Carsten Mueller, ha detto che le autorità hanno importo una serie di restrizioni sulla marcia per assicurarsi che procedesse in maniera pacifica. In sostanza, la polizia ha autorizzato i manifestanti dell'ultradestra a marciare, senza però inneggiare al gerarca nazista, morto nella prigione di Spandau.

13:38Barcellona: Comitato sicurezza a Milano, rafforzate misure

(ANSA) - MILANO, 19 AGO - A Milano rafforzate ulteriormente le misure di sicurezza in seguito all'attentato di Barcellona: sono state posizionate nuove barriere agli accessi laterali della Galleria Vittorio Emanuele, accanto a piazza Duomo, e presto ne arriveranno altre nella zona della Darsena e dei navigli. Lo ha riferito la vicesindaco Anna Scavuzzo al termine del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza convocato in Prefettura dopo l'attacco di Barcellona. "Ci stiamo concentrando sul Duomo e sulla Galleria e stiamo facendo le verifiche per il posizionamento dei new jersey in Darsena e Navigli" ha precisato.(ANSA).

13:21Terrorismo: Viminale, espulsi 3 stranieri

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - Due cittadini marocchini ed un cittadino siriano sono stati espulsi dal territorio nazionale per motivi di sicurezza. Lo rende noto il Viminale. Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi con accompagnamento nel proprio Paese dal gennaio 2015 ad oggi.

12:53Calcio: Genoa, Juric ‘l’obiettivo è la salvezza’

(ANSA) - GENOVA, 19 AGO - L'obiettivo è la salvezza, è questa la realtà". Lo ha detto l'allenatore del Genoa Ivan Juric nella conferenza alla vigilia del debutto in campionato a Reggio Emilia col Sassuolo. Il mister rossoblù deve fare i conti con alcune emergenze soprattutto in difesa (mancherà Izzo ancora squalificato per la vicenda del Calcioscommesse ai tempi dell' Avellino) e in attacco, perchè Lapadula non è ancora disponibile. Juric ha le idee chiare: "Nella retroguardia toccherà a Rossettini, anche se è arrivato da pochi giorni. Mentre davanti giocherà Galabinov, avrà un'occasione importante. Nazionale". Tra le novità un possibile posto da titolare dal 1' per il centrocampista Omeonga e il giovanissimo Salcedo in attacco: "E' un giocatore giovane ma completo" ha spiegato Juric che invita la sua squadra alla massima attenzione col Sassuolo: "E' bello che abbiano tanti italiani ed hanno la capacità di mantenerli. Giocano un buon calcio, prima con Di Francesco e ora con Bucchi: E' sicuramente una squadra con un buon potenziale".

12:38Napoli la provincia con più adolescenti, Ferrara ultima

(ANSA) - BOLOGNA, 19 AGO - Napoli e Caserta sono le province con più adolescenti in Italia, con l'8,3% e l'8% della popolazione, mentre la 'maglia nera' degli abitanti tra 11 e 17 anni spetta a Ferrara (5,2%). Radioimmaginaria, emittente di adolescenti con 40 redazioni in Italia ed Europa, ha rielaborato dati Istat al gennaio 2017 in vista della Teen Parade a BolognaFiere (6-7 settembre), manifestazione per avvicinare gli adolescenti al mondo del lavoro (annunciati i ministri Valeria Fedeli e Giuliano Poletti). "In Italia gli adolescenti sono poco più di 4 milioni, il 6,6% dei cittadini", sottolinea Ludovica, 17enne speaker cremonese di Radioimmaginaria. La top ten delle province con più giovanissimi è appannaggio quasi solo del Sud: al terzo posto Barletta-Andria-Trani sfiora l'8%, davanti a Caltanissetta e Bolzano con 7,7%. Bolzano è l'unica provincia settentrionale ai vertici. Seguono infatti altre province del sud: Foggia, Crotone, Agrigento, Catania e Palermo al 7,3%. (ANSA).

12:38Finlandia: Farnesina conferma, italiana tra 8 feriti

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - La Farnesina ha confermato che una signora italiana è tra i feriti dell'attacco a colpi di coltello avvenuto ieri nella cittadina portuale finlandese di Turku. La donne è ricoverata in ospedale. L'unità di crisi del Ministero degli Esteri e l'ambasciata italiana a Helsinki si sono immediatamente attivate - si apprende - per ogni cura e assistenza. La polizia finlandese ritiene che l'episodio, in cui sono morte due persone e ferito lo stesso assalitore, sia un atto di terrorismo .

12:38Venezuela: Ortega Diaz fuggita in Colombia in barca

(ANSA) - CARACAS, 19 AGO - L'ex procuratrice generale del Venezuela, Luisa Ortega Diaz, è fuggita dal suo Paese in barca ed è arrivata in Colombia, dove ha chiesto asilo alle autorità locali. La notizia, anticipata dalla stampa di Caracas, è stata confermata dalle autorità colombiane. Ortega Diaz ha prima raggiunto la costa caraibica del Venezuela e dalla penisola di Paraguanà ha raggiunto in barca Aruba, da dove ha preso un aereo privato che l'ha portata a Bogotà. L'ex procuratrice è fuggita insieme al marito, il deputato chavista German Ferrer, e due suoi collaboratori della Procura, tutti ricercati dalle autorità venezuelane.

Archivio Ultima ora