Conte fa il bis, è di nuovo Panchina d’oro

FIRENZE. – Per la seconda volta di fila Antonio Conte ha vinto la Panchina d’oro per la stagione 2012-13 che lo ha visto conquistare il secondo scudetto consecutivo con la Juventus. Tra i 64 allenatori votanti a Coverciano per la consueta riunione di aggiornamento, sono stati 26 quelli che hanno messo il suo nome nell’urna mentre 23 hanno scelto il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella. Primo e secondo come l’anno passato. Terzo infine l’attuale tecnico dell’Inter Walter Mazzarri, 9 voti.”E’ più facile vincere che farsi votare – ha detto Conte poco tempo ha premiato pure dall’Assocalciatori – E’ un riconoscimento che mi riempie di orgoglio, lo dedico alla famiglia che mi sopporta e supporta, al mio staff, alla mia società e ai miei giocatori. Mi soddisfa sapere che il movimento calcistico capisce e apprezza il nostro straordinario lavoro, dietro le vittorie ci sono tanta fatica, lavoro e tempo sottratto alla famiglia”. Non ha detto per chi ha votato, Conte che si tiene stretto il successo di ieri sul Milan: ”Una tappa importante, per me è la partita con la ‘p’ maiuscola. Juve antipatica? Chi vince suscita sempre gelosie e dà fastidio. Ma ora pensiamo alle 12 partite che ancora restano”. La prossima sarà con la Fiorentina contro cui ha subito finora l’unico ko in campionato e affronterà pure agli ottavi di Europa League: ”La Fiorentina sta facendo una grande stagione, dobbiamo recuperare energie e concentrarci su questa sfida”. Poi si è rivolto a Prandelli dopo la polemica sulla convocazione di Chiellini in azzurro: ”Quel che dovevo dire l’ho detto ieri e non cambio idea, comunque Prandelli non l’ho sentito”. La riunione d’aggiornamento ha visto la partecipazione fra gli altri del presidente Figc Giancarlo Abete, del dg federale Antonello Valentini, del presidente dell’Associazione arbitri Marcello Nicchi, del presidente della Lega Pro Mario Macalli. In cattedra sono saliti Luciano Spalletti e Carlo Ancelotti per parlare delle loro esperienze all’estero e nel pomeriggio sono intervenuti anche Rafa Benitez e Vincenzo Montella per raccontare l’avventura europea. Oltre alla Panchina d’oro, assegnata anche quella d’argento che è andata a Eusebio Di Francesco per la promozione in A col Sassuolo (22 voti su 61 votanti), seguito da Andrea Mandorlini 19 voti (Verona) e Davide Di Nicola 14 (Livorno). La Panchina d’oro I Divisione Lega Pro è andata a Rocco Boscaglia del Trapani e quella d’argento per la II Divisione a Paolo Indiani (Pontedera). Consegnato anche il ‘Premio Bearzot’ alla famiglia dell&rsquoex calciatore Giancarlo Galdiolo ed ai dirigenti della Nuova Quarto calcio, società dilettantistica campana. Premio speciale per Roberto Menichelli, ct della Nazionale di calcio a 5 campione d’Europa 2014. A chiusura il presidente federale Abete ha annunciato che a a breve saranno intitolate due sale di Coverciano a Lorenzo Righetti e Mario Valitutti. 
Condividi: