Oposición rechaza medidas contra alcaldes

Pubblicato il 20 marzo 2014 da redazione

CARACAS-  Ante la detención del alcalde del municipio San Diego del estado Carabobo, Enzo Vicenzo Scarano y de Daniel Ceballos, alcalde del municipio San Cristóbal en el estado Táchira.  Políticos de la oposición manifestaron este jueves su rechazo a la medida dictada el miércoles en horas de la noche por e l Tribunal Supremo de Justicia (TSJ).

En este sentido, el diputado a la Asamblea Nacional por la Mesa de la Unidad, Julio Borges aseguró que el Gobierno “se equivoca si piensa que atacando a líderes electos popularmente va a detener un caos que no tiene que ver con los alcaldes, sino con la crisis social que vive Venezuela”.

En ese sentido, Borges consideró una “arbitrariedad” la sentencia del Tribunal Supremo de Justicia sobre el alcalde Enzo Scarano y la detención del alcalde Daniel Ceballos, tras su proceder durante la ola de protestas sucedidas en el país.

Opinó que el presidente Nicolás Maduro “está manejando de la peor manera la crisis social que vive el país. En lugar de apagar este incendio, el Gobierno le pone más gasolina”, argumentó.

El Alcalde Metropolitano de Caracas, Antonio Ledezma, calificó como un juego del Gobierno el pretender silenciar la voz de los sectores democráticos con medidas judiciales.

“Detención a alcaldes de la Unidad es un acto de desesperación del Gobierno, que no tiene respuesta para la solución de los problemas económicos y sociales, en cuanto se denuncian los problemas de la escasez, inflación e inseguridad reacciona así con estos procedimientos que puede llevar adelante porque controla las instituciones públicas y lo hemos dicho varias veces, aquí no hay autonomía de los Poderes Públicos”, sentenció Ledezma tras haber sido privado de libertad a los mandatarios locales electos por la alternativa democrática.

A juicio de Henrique Capriles Radonski, gobernador del estado Miranda,  la señal por parte del gobierno este miércoles es que “ni quiere diálogo ni quiere paz, ni quiere que el país se unifique, todo lo contrario lo que quiere es la confrontación, está generando situaciones para que esta confrontación continúe y se profundice”. Considera que algo  “oscuro” se gesta detrás de esta actuación contra los mandatarios locales.

El diputado de la Asamblea Nacional, Hiram Gaviria, también condenó las medidas de privativa de libertad.

A su juicio, en el caso de los alcaldes son medidas que demuestran que en el país no existe independencia del Poder Judicial y del Ministerio Público. Asimismo sostiene que los hechos no contribuyen con los intentos de diálogo que se vienen adelantando en el país.

“Tanto el Poder Judicial como el Ministerio Público son utilizados para combatir y acorralar la disidencia”, sentenció.

Para Gaviria las advertencias que se han hecho contra otros alcaldes de oposición son injustificadas. “No se puede convertir en un delito el derecho de los alcaldes de apoyar la protesta pacífica de los ciudadanos que viven en sus municipios”, advirtió.

Gaviria insistió en la necesidad de un entendimiento en el país.

 

Cocchiola exige que se garantice derecho a la defensa de Scarano

El alcalde de Valencia, Miguel Cocchiola, rechazó la decisión del Tribunal Supremo de Justicia (TSJ) que condenó a diez meses de cárcel al alcalde del municipio San Diego,Enzo Scarano, y exigió al máximo tribunal del país que se le garantice el derecho a la defensa.

“Queremos dar nuestra total solidaridad a Enzo Scarano, su esposa Rosa de Scarano, sus hijos Vicente y Clarita, su nieta Marcela, quienes representan una familia ejemplar, que ha trabajado siempre por una Venezuela democrática y de Progreso. Hoy rechazamos una decisión que no respeta la voluntad de un pueblo que lo eligió mayoritariamente por más de 75% de los votos. También nuestra solidaridad con el comisario Salvatore Lucchese y toda su familia”, señaló el burgomaestre.

Ultima ora

12:58Calcio: Palermo, istanza fallimento, giudice si riserva

(ANSA) - PALERMO, 16 DIC - Il giudice del tribunale di Palermo, Giuseppe Sidoti, si è riservato di decidere sull'istanza di fallimento del Palermo calcio presentata dalla Procura, secondo la quale la società sarebbe insolvente. I pm avevano presentato anche una memoria nei giorni scorsi per rispondere ai rilievi della difesa del Palermo.

12:50Mafia: arrestato boss della ‘società’ foggiana

(ANSA) - FOGGI, 16 DIC - La polizia ha arrestato a Foggia il boss della 'società' foggiana, Federico Trisciuoglio di 64 anni e il figlio Giuseppe, di 40, per provvedimenti di carcerazione emessi dalla Procura Generale di Bari. Sconteranno condanne per estorsione aggravata dal metodo mafioso: il padre è a sette anni di reclusione, il figlio a quasi cinque anni. Federico Trisciuoglio ha già subito condanne per associazione mafiosa nell'ambito dei processi storici alla criminalità organizzata foggiana. La condanna per cui è stato ora riportato in carcere si riferisce alla operazione 'piazza pulita' del 2010 su estorsioni a funzionari dell'azienda municipalizzata Amica (raccolta e smaltimento dei rifiuti), che all'epoca era di proprietà del Comune. Gli Trisciuoglio imponevano le assunzioni anche grazie all'intermediazione di politici locali. Gli assunti venivano pagati anche se non lavoravano e quando funzionari dell'Amica tentarono di contestare queste mancanze, furono minacciati di morte da parte di Federico Trisciuoglio.

12:26Austria: pronto il nuovo governo nero-blu

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Il nuovo governo austriaco nero-blu è pronto: il cancelliere designato Sebastian Kurz, popolare dell'Oevp, il più giovane premier del mondo (31 anni), ed il suo vice Heinz-Christian Strache, leader del partito populista di estrema destra Fpoe, lo hanno presentato questa mattina al presidente Alexander van der Bellen nella Hofburg di Vienna. Secondo Die Presse online Kurz ha definito la nuova compagine di governo, che verrà presentata nel pomeriggio, "un'ottima e forte squadra", mentre Van der Bellen ha tenuto a rassicurare l'opinione pubblica internazionale spiegando che "nei colloqui ci siamo trovati d'accordo che è nell'interesse nazionale dell'Austria essere al centro di una Unione europea forte, e di contribuire a una forte Comunità europea".

12:22Natale: sindaco Sala a taglio panettone più grande del mondo

(ANSA) - MILANO, 16 DIC - Sarà domani l'appuntamento clou del weekend dedicato al panettone a Milano: in Galleria con il 'Panettone più grande del mondo'. All'appuntamento previsto alle 16.30 saranno presenti tra gli altri il sindaco Giuseppe Sala, il presidente di Confcommercio Milano Carlo Sangalli e l'amministratore delegato di Fiera Milano spa Fabrizio Curci. Il 'Panettone più grande del mondo', preparato dalla pasticceria San Gregorio, 140 kg di peso, sarà tagliato in 1.200 fette che verranno distribuite ai milanesi e ai turisti di passaggio. Per realizzare il tradizionale dolce milanese in formato da record ci sono voluti quattro giorni di lavorazione, 10 kg di pasta 69 kg di farina, 27,6 litri d'acqua, 15 kg di tuorli, 27 kg di burro, 18 kg di zucchero, 18 kg di uvetta e 11 kg di canditi d'arancia, tre impasti, una lievitazione di otto ore e poi la cottura in forno di due metri di altezza per 1,5 metri di larghezza. L'iniziativa è patrocinata dal Comune di Milano e organizzata da Confcommercio Milano, in collaborazione con Fiera Milano Spa, Camera di Commercio Metropolitana, APA Confartigianato Imprese Milano, Monza e Brianza e Unione Artigiani di Milano e Provincia. Contemporaneamente verranno distribuite altre fette di panettoni artigianali in tutta la Galleria. Ma il fine settimana dedicato dolce milanese più famoso del mondo comincia già oggi con le degustazioni gratuite di panettoni artigianali nelle pasticcerie e panetterie che hanno aderito all'iniziativa.

12:19Savoia: presto in Piemonte anche salma Vittorio Emanuele III

(ANSA) - MONDOVI' (CUNEO), 16 DIC - Le spoglie di re Vittorio Emanuele III di Savoia saranno traslate nel Santuario di Vicoforte, nel Cuneese, e troveranno posto in loculo accanto a quello in cui è stata accolta la salma della moglie, la regina Elena. E' quanto si apprende da una nota del rettore della basilica, don Meo Bessone. Vittorio Emanuele III è oggi sepolto ad Alessandria d' Egitto. Per ora non si conosce la data di arrivo delle spoglie di Vittorio Emanuele III, re d'Italia dal 1900 al 1946, quando abdicò in favore del figlio Umberto II. In attesa che le sue spoglie vengano traslate, resta chiusa la cappella di San Bernardo, dove ieri il rettore, don Meo Bessone, ha celebrato la preghiera prevista dal rito delle esequie per l'arrivo delle spoglie della regina Elena. La cappella è nota anche come mausoleo del duca Carlo Emanuele I, che vi è sepolto, e che sostenne l'inizio della costruzione del santuario tra il 1596 e i primi anni del '600.

12:14Scherma: sciabola,Grand Prix Fie bene avvio azzurre a Cancun

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Ottimo esordio azzurro nella sciabola femminile sulle pedane di Cancun, dove nella notte italiana ha preso il via il Grand Prix FIE. Tutte le atlete italiane si sono qualificate al tabellone principale. Nel primo turno del main draw dunque tutte lin pedana le dodici le azzurre giunte a Cancun. Alle già ammesse di diritto come teste di serie, Rossella Gregorio, Irene Vecchi, Loreta Gulotta e Martina Criscio, nella giornata preliminare si sono aggiunte, immediatamente dopo la fase a gironi, Arianna Errigo, Sofia Ciaraglia, Chiara Mormile e Martina Petraglia. Per Caterina Navarria, Camilla Fondi, Rebecca Gargano e Michela Battiston si sono invece aperte le porte del tabellone di qualificazione. Navarria ha vinto per 15-12 il match contro la giapponese Aoki, mentre con lo stesso punteggio Fondi ha avuto ragione della spagnola Navarro. Gargano ha superato invece 15-13 l'altra spagnola Portugues, infine Battiston ha avuto la meglio col punteggio di 15-6 della sudcoreana Jiyoung. (ANSA).

12:01Natale e Capodanno, 15,3 milioni in viaggio (+7,7%)

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Ben 15 milioni e 298 mila italiani (+7,7% rispetto al 2016) saranno in viaggio in occasione delle feste di Natale e Capodanno e trascorreranno fuori casa in media 3,9 notti. Di questi, il 33,3% contro il 29,2% dello scorso anno approfitterà per fare una vacanza "lunga", cioè a cavallo tra le due ricorrenze. Lo rileva Federalberghi. L'84% di chi parte resterà in Italia. Il giro d'affari complessivo determinato da questo movimento turistico toccherà i 9,9 miliardi di euro (+13,3% rispetto al 2016).

Archivio Ultima ora