La eco-casa che ricarica l’auto elettrica

ROMA. – La costruzione è partita nell’aprile 2013 ed ora la prima ‘smart house’ della Honda è una realtà. Presentata nei giorni scorsi in California, è un sistema casa-automobile che, grazie alla massimizzazione dei risparmi energetici, permette, tra l’altro, anche di ricaricare l’auto elettrica in circa due ore e a costo zero. Forte della sua esperienza nel settore dei generatori e degli altri sistemi di fornitura autonoma di energia elettrica, la Honda ha progettato e sviluppato la sua ‘smart house’ come un ‘laboratorio attivo’ per esplorare le possibilità di sviluppo di simili sistemi integrati. La struttura sorge dell’area del West Village della University of California e sarà abitata da una famiglia che fa parte della comunità urbana di Davis che dovrà dimostrare come sia possibile nella quotidianità l’integrazione completa fra la rete elettrica locale ed i sistemi di produzione e gestione dell’energia per le abitazioni e per le vetture elettriche. A disposizione dei membri di questa famiglia ci sarà infatti, oltre ad una casa completamente arredata in chiave ecologista, anche un’auto Honda Fit elettrica – la versione Usa della Jazz – che funzionerà a costo zero grazie ai sistemi di produzione di energia della ‘smart home’ Honda. Il sistema di gestione di questa abitazione-laboratorio può monitorare e ottimizzare la produzione e i consumi elettrici in tutti gli impianti della casa. Nel garage è sistemato un sistema di accumulo di energia delle batterie da 10 kWh che, utilizzando le stesse celle agli ioni di litio della Honda Fit EV, consente d’immagazzinare l’energia generata dai pannelli solari per essere utilizzata di notte, quando la domanda delle famiglie è bassa ma i veicoli elettrici sono di solito in ricarica. Il sistema consentirà anche a Honda di valutare una seconda vita per le batterie delle auto elettriche in applicazioni di rete – home to-grid – o per altri impieghi domestici. Per la ricarica completa della Fit Ev, si legge nella nota di Honda, la ‘smart home’ potrà completare questa operazione – sfruttando i pannelli solari su tetto – in circa due ore e a costo zero. Nel suo complesso la casa-laboratorio di Honda realizza un risparmio di 11 tonnellate della CO2 immessa nell’atmosfera e contente – grazie alla differenza tra l’energia elettrica prodotta e quella consumata dall’abitazione (circa 13,3 megawattora in un anno) un surplus di 2,6 megawattora ogni 12 mesi, con un ‘guadagno’ pari a 15.750 euro, valore che sale a 28.250 euro alll’anno se si considera anche il risparmio dell’energia elettrica consumata per l’autovettura in dotazione.

Condividi: