L’on. Garavini ospite a Francoforte del mensile “Corriere d’Italia”

FRANCOFORTE. – “Non si può fare di ogni erba un fascio. Ci sono realtà molto diverse tra i nostri connazionali in Germania. Ma se c’è un punto in comune, che caratterizza, tra l’altro, non solo gli italiani di lungo corso, presenti da decenni in Germania, ma anche i nuovi arrivati, è la diffusa carenza di informazioni che regna nelle nostre comunità.”  Lo ha detto Laura Garavini, componente dell’Ufficio di Presidenza del PD alla Camera, intervenendo a Francoforte al dibattito “Quale informazione per gli italiani in Germania?”, organizzato dal mensile “Corriere d’Italia”, dalla locale Missione cattolica e dall’associazione dei genitori, biLiS.

“Ma proprio l’informazione e la conoscenza possono essere determinanti per riuscire a cogliere opportunità esistenti nella complessa società di oggi”, ha aggiunto Garavini. “Ecco che il “Corriere d’Italia”, mensile in lingua italiana diffuso tra i nostri connazionali in Germania, che è riuscito ad affiancare al formato cartaceo il nuovo prezioso ausilio di una pagina telematica, continua ad essere di grande utilità, sia per gli italiani stanziali, che per i tanti neo immigrati di origini italiane. Grazie alla sua larga divulgazione il giornale può diffondere suggerimenti, informazioni aggiornate inerenti il welfare-state tedesco, come pure opportunità di lavoro o di formazione professionale. Ma può servire anche a sfatare i tanti pregiudizi che spopolano sulla Germania e sui tedeschi, oltre che sulla facilitá di trasferirsi in terra tedesca”.

L’incontro, moderato dal direttore del “Corriere d’Italia”, Mauro Montanari, è stato introdotto dai saluti di Don Egidio Betta, titolare della Missione cattolica di Francoforte, di Tobia Bassanelli, delegato delle Missioni cattoliche italiane, e del Direttore didattico dell’Ufficio scuola del Consolato, Mario Berardino. Con i loro interventi hanno apportato un interessante contributo il Consigliere comunale Luigi Brillante e le Consigliere comunali, nelle precedenti legislature, Rosa Liguori Pace e Maria De Maria, oltre che il rappresentante del Comites locale, Vincenzo Mancuso.

Nel ricco dibattito sono inoltre intervenuti i rappresentanti di diverse associazioni, come il fondatore del gruppo “Italiani a Francoforte e dintorni”, Giovanni Perrini, la Vicepresidente di “Piazza Francoforte”, Katia Letizia Lohr, le componenti del direttivo di “Rete donne italiane”, Maurella Carbone e Beatrice Virendi, il Presidente del Comitato Famiglie italiane di Gross Gerau, Giovanni Baranelli, un’esponente dell’associazione dei genitori di Francoforte, biLiS e numerosi altri connazionali. (aise)

 

Condividi: