Proteste a Caracas, arrestata giovane studentessa italo-venezuelana

CARACAS – Ancora proteste e, purtroppo, ancora arresti di giovani studenti di origine italiana.  E’ stata arrestata, ed ora è in stato di fermo presso il “Distaccamento Oeste-Caricuao” della Guardia Nazionale, la giovane italo venezuelana Kairolys Del Valle Migliore. Lo ha reso noto il direttore del ‘Foro Penal Venezolano’, Alfredo Romero’, attraverso un twitter.

A quanto pare, la giovane, arrestata alle 4 del mattino, stava manifestando in una delle tante barricate che ormai quotidianamente s’innalzano nella capitale, soprattutto nei quartieri di classe media. La Guardia Nazionale, una volta catturata la giovane connazionale, l’avrebbe portata al Distaccamento di Caricuao, dove è tutt’ora in stato di fermo.

Nei giorni scorsi, a Valencia, era stato arrestato ma è già a piede libero, il giovane italo venezuelano Gerardo Nicola Pezzuti Cozzolino. Il giovane era stato catturato da ‘Policarabobo’ durante una delle tante proteste che si susseguono nel quartiere ‘Trigal Sur” e condotto alla Stazione di Polizia di “Navas Espinola”.

Così, mentre Governo e Opposizione, spinti dall’Unasur e con la mediazione del Vaticano, daranno inizio oggi ad una seconda ronda di conversazioni per trovare una soluzione pacifica alle proteste che sconvolgono il paese, le manifestazioni contro la gestione del presidente Maduro proseguono. Eì proseguono gli arresti , a volte purtroppo, con l’uso eccessivo della forza da parte di Polizia e Guardia Nazionale.

L’arresto della giovane Migliore avviene dopo la missione in Venezuela del Sottosegretario agli Esteri, Mario Giro, e all’appena conclusa visita della delegazione di parlamentari italiani all’estero composta dagli On. Fabio Porta, Renata Bueno, Mario Borghese e i Senatori Claudio Zin e Fausto Longo.

 

Condividi: