Tennis Montecarlo: avanti Fognini e Seppi, ottavi da brivido

ROMA. – L’Italia centra l’en plein a Montecarlo con Fabio Fognini e Andreas Seppi qualificati agli ottavi di finale del primo torneo Masters 1000 della stagione su terra battuta. I due azzurri hanno dovuto soffrire per battere i rispettivi avversari, Roberto Bautista Agut e Pablo Andujar, entrambi spagnoli. Ora dovranno recuperare in fretta per il prossimo impegno, che si preannuncia molto duro per il ligure, opposto al terzo turno al francese Jo Wilfred Tsonga, e soprattutto per l’altoatesino, atteso dal numero 1 al mondo, Rafa Nadal. Sul campo centrale, Fognini, favorito n.10 e posizionato nel quarto di tabellone presidiato da Roger Federer, ha sconfitto Agut (n.45 al mondo) per 7-6, 6-4. Lo spagnolo aveva già fatto soffrire l’azzurro a Miami, poche settimane fa, e anche oggi si è dimostrato avversario ostico. Fabio ha prima condotto 2-0, poi ha inseguito 5-3, infine servito invano per il primo set sul 6-5. Dopo due set point sprecati, si è fatto trascinare al tiebreak: sotto 2-4, ha nuovamente recuperato per poi chiudere al quarto set point – ottenuto grazie a un passante lungo linea di rovescio sul 6 pari – sul punteggio di 8 a 6. Il secondo set si è trascinato fino al 6-4 per alcune incertezze dell’italiano, che avrebbe potuto chiudere prima: conduceva 2-0 e 5-2, prima di chiudere contro il servizio dello spagnolo. In un intrigante terzo turno, Fognini troverà ora Tsonga, che l’ha battuto in entrambi i precedenti. Ancora più faticosa e lunga, quasi tre ore, è stata la lotta portata a termine da Seppi contro Andujar, n.36 del mondo, per guadagnarsi il suo primo ottavo di finale a Monte Carlo. L’altoatesino ha vinto per 7-6, 5-7, 6-4, facendosi trascinare al tiebreak del primo set, poi vinto con 3 punti consecutivi, dopo che aveva servito avanti 5-2. Non è riuscito a concretizzare le occasioni nemmeno nel secondo parziale, dove sul 4 pari ha avuto due palle break per andare a servire per il match. Nel settimo gioco del terzo set è arrivato il break decisivo, difeso con gran fatica fino al 6-4 finale. Tra Seppi e i quarti si frappone ora Nadal, otto volte campione a Monecarlo e che ha vinto quattro dei cinque incontri con l’italiano, con l’unica eccezione che risale al 2008 a Rotterdam.
Condividi: