Mustang festeggia mezzo secolo in cima all’Empire

Pubblicato il 16 aprile 2014 da redazione

NEW YORK.- Una Mustang gialla è spuntata in vetta all’Empire State Building: il “matrimonio” tra due icone del sogno americano celebra il mezzo secolo della cabriolet della Ford che festeggia proprio a New York i suoi primi 50 anni. Ci sono volute sei settimane di preparativi e sei ore di lavoro per smontare, caricare nottetempo in ascensore e rimontare sulla terrazza panoramica all’86esimo piano del grattacielo simbolo della Grande Mela un esemplare della decappottabile modello 2015. La trovata è  una replica della prima ‘ascensione’ della Mustang sull’Empire: avvenne nel 1965 e allora a salire sul grattacielo fu il modello inaugurale della “regina della strada”, tenuto a battesimo il 17 aprile dell’anno precedente, padrino lo storico top manager italo-americano Lee Iaccocca, alla World Fair di New York: motore 2,8 da 105 CV, come punto di partenza la piattaforma della berlina anni Cinquanta Falcon, il modello originale verrà riproposto per l’anniversario in edizione limitata da 1964 esemplari. Mustang è un cavallo selvatico del Nord America dal carattere vivace come sottolinea lo stesso nome di origine spagnola, mesteno, che significa “non domato”. E il pony in corsa divenne il logo al centro della calandra nelle due varianti in vendita, decappottabile e coupé. Le concessionarie Ford, come Iacocca aveva previsto, furono prese d’assalto in quell’aprile 1964: baby boomer neopatentati come Gail Wise che cercava un’auto per andare al primo lavoro dopo il college e comprò il primo modello mai venduto: tuttora gelosamente conservato nel suo garage. Furono loro, i figli del “boom” postbellico a decretare il successo della vettura: 22 mila ordini nella sola prima giornata, 1,5 milioni di esemplari nei primi due anni di produzione presso impianti in California, Michigan e New Jersey. Il resto è una storia che ha accompagnato la gioventù americana sui nastri di asfalto delle sue infinite autostrade. E’ una storia “on the road” punteggiata di canzoni (“Mustang Sally” nella versione più popolare di Wilson Pickett) e comparsate a Hollywood: già da “neonata” la Mustang era apparsa in “Missione Goldfinger” del 1964 anche se l’immortalità in celluloide l’avrebbe conquistata più tardi, nei leggendari nove minuti di furioso inseguimento di “Bullit” con Steve McQueen al volante. Un ruolo da co-protagonista valso alla puledra della Ford, oggi cinquantenne, anche la mitica stella nella Hollywood Walk of Fame. (Alessandra Baldini/ANSA)

Ultima ora

21:39Calcio: Var anche in Francia, da prossima stagione in Ligue1

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Var fa proseliti e dall'anno prossimo, dopo Italia, Germania e Portogallo (per citare i campionati più importanti) farà il suo esordio anche nella Ligue1 francese. Lo ha deliberato oggi, la Lega calcio transalpina (Lfp) che ha dato il via libera alla sua introduzione a partire dalla prossima stagione.

20:53Calcio: Mertens, nessuno può vincerle tutte

(ANSA) - NAPOLI, 14 DIC - "Non siamo stanchi, le partite sono tante e non le puoi vincere tutte. Non ho mai visto una squadra che non abbia avuto un momento difficile in campionato. Noi siamo sempre lì e vedremo chi sarà avanti alla fine". Lo ha detto Dries Mertens in un'intervista a Canale 21 che andrà in onda stasera alle 20.35. L'attaccante belga ha difeso l'operato di Maurizio Sarri: "Senza di lui non saremmo dove siamo adesso. Ha molte responsabilità, fa le sue scelte, ha cambiato il Napoli e da quando allena questa squadra ha fatto diventare forti giocatori normali".

20:45Nuoto: Europei, Quadarella bronzo negli 800 stile libero

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - L'azzurra Simona Quadarella ha vinto la medaglia di bronzo negli 800 metri stile libero agli Europei di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen, con il tempo di 8'16"53, suo primato personale. L'oro è andato alla tedesca Sarah Koehler (8'10"65), il bronzo all'ungherese Boglarka Kapas (8'11"13). "Non pensavo di riuscire a prendere la medaglia quindi sono molto contenta del podio" ha commentato l'atleta romana, che lunedì compirà 19 anni.

20:33Calcio: Donnarumma “Io sono un tifoso del Milan”

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Poche parole ma tante foto e autografi. Se Gattuso dopo la contestazione di ieri sera aveva chiesto ai tifosi di proteggere Gianluigi Donnarumma, i ragazzi del vivaio del Milan, durante la festa di Natale, hanno seguito alla lettera le richieste del mister, coccolando il portiere con tanti applausi e un vero bagno di folla. Donnarumma si è dimostrato molto disponibile, ha salutato tutti i ragazzi sempre con il sorriso e dal palco ha ribadito un concetto: ''Sono un tifoso del Milan''. Ha fatto a tutti gli auguri di ''buon Natale'', ha ammesso di ''sognare un gol come quello fatto da Brignoli'', sottolineando quanto un gol del portiere arrivi solo in situazione di svantaggio, e ha ricordato che il suo idolo sia sempre stato Abbiati.

20:31Nuoto: Europei, Rivolta-Codia, doppietta 100 farfalla

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - 14 DIC - Matteo Rivolta ha vinto la medaglia d'oro nei 100 farfalla all'Europeo di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen con il tempo di 49"93. La doppietta azzurra è stata completata dall'argento di Piero Codia (49"96). Terzo posto e medaglia di bronzo per il tedesco Marius Kusch (50"01).

20:29Consip: difetto iter, nulla sospensione di Scafarto e Sessa

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Per un difetto di procedura, il mancato interrogatorio degli indagati prima dell'emissione del provvedimento della loro sospensione dalle funzioni, il gip di Roma Gaspare Sturzo ha annullato l'interdizione disposta nei confronti del maggiore dei carabinieri Gian Paolo Scafarto e del colonnello Alessandro Sessa, entrambi coinvolti nell'inchiesta della procura sul caso Consip. La misura dell'interdizione sarà quindi ripristinata la settimana prossima subito dopo l'interrogatorio dei due ufficiali dell'Arma.

20:26Ex calciatore scomparso: trovato ucciso dopo un mese

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - E' stato trovato ucciso Andrea La Rosa, l'ex calciatore di serie C, poi direttore sportivo del Brugherio calcio, scomparso il 14 novembre scorso. I carabinieri avevano aperto un'inchiesta che ipotizzava l'omicidio dopo la denuncia di scomparsa da parte della famiglia.

Archivio Ultima ora