Ciclismo: a Valverde Freccia Vallone, ora punta a Liegi

ROMA. – A due anni dal suo ritorno alle competizioni, dopo tanti piazzamenti, Alejandro Valverde è tornato a vincere una grande classica, la Freccia Vallone. Festeggia così nel migliore dei modi il suo 34/mo compleanno lo spagnolo (è nato il 25 aprile del 1980). Un ritorno alla vittoria importante per il ciclista spagnolo tornato alle corse nel 2012 dopo la squalifica di due anni per il suo coinvolgimento nella operazione ‘Puerto’. Valverde ha trionfato in cima al muro di Huy dove aveva già vinto nel 2006. ”Ero impaziente nel finale”, le parole di Valverde che ha battuto Daniel Martin, vincitore l’anno scorso e Michal Kwitkowski. ”Volevo vincere – ha aggiunto il murciano – Ora spero di fare bene anche alla Liegi-Bastogne-Liegi. Mi sento bene, sono fiducioso. Questa vittoria è molto importante perché mette fine ad un lungo periodo senza successi nelle classiche”. Primo degli italiani, 14/o, è giunto Vincenzo Nibali. E’ invece caduto nel finale Damiano Cunego. Philippe Gilbert, che ha dominato le prime uscite sulle Ardenne, si è dovuto accontentare del decimo posto. ”E’ stata una gara molto difficile – le parole di Gilbert – Non sono riuscito a prendere il Muro di Huy nelle posizioni migliori, l’andatura era alta e non ce l’ho fatta ad inseguire”. Prossimo appuntamento, domenica dunque con la Liegi-Bastogne-Liegi, terzo e ultimo appuntamento sulle Ardenne. Lo spettacolo è assicurato.

Condividi: