Battaglia a Odessa, polizia assediata libera filorussi

Pubblicato il 04 maggio 2014 da redazione

MOSCA. – Ad una settimana dagli annunciati referendum per l’indipendenza nel russofono sud-est ucraino, l’esercito di Kiev rafforza la sua offensiva nella regione di Donetsk, tagliando le vie di comunicazione e irrobustendo l’assedio a Sloviansk, roccaforte dei separatisti filorussi, ed attaccando altre due città: Konstiantinivka (Konstantinovka in russo), a qualche decina di chilometri, e Mariuopol, sul mare d’Azov. Poco dopo l’avvio del nuovo blitz, il ministro degli Interni ucraino Arseni Avakov ha riferito di diversi soldati feriti, anche se per ora non ci sono bilanci su eventuali vittime. Ma oggi i riflettori restano puntati a sud, su Odessa, dove la tragedia dell’incendio nel quale sono morti oltre 40 filorussi, dopo gli scontri dell’altro ieri con i filo governativi, continua ad essere terreno di tensione e accuse tra Mosca e Kiev e dentro la storica città sul Mar Nero. Nel secondo giorno di lutto nazionale, una folla di oltre mille separatisti si è radunata davanti alla sede della polizia reclamando il rilascio dei 160 arrestati per i tafferugli, in gran parte filo Mosca. Gli agenti, in assetto anti sommossa, si sono schierati davanti all’edificio ma sono stati presi ad ombrellate da alcune ‘babushke’ (anziane). “Fascisti”, “Libertà”, “Russia”, gridava la gente. La protesta si è presto trasformata in un assalto, con lanci di pietre contro le finestre e il portone d’ingresso divelto, mentre i poliziotti si barricavano all’interno, preferendo alla fine liberare una settantina di arrestati. “Eroi, eroi”, li ha acclamati la folla, che li ha portati in trionfo. E’ l’ennesimo cedimento dello Stato di fronte alle violenze, la riprova che Kiev non ha il pieno controllo della situazione nel sud-est. Lo ha ammesso anche il premier ucraino Arseni Iatseniuk, volato a Odessa per parlare con le autorità locali. In un’intervista alla Bbc, ha accusato la polizia di non aver “fatto nulla per fermare i disordini”, annunciando il licenziamento di tutti i vertici e promettendo un’inchiesta completa. Nello stesso tempo, però, il capo del governo ha denunciato che la tragedia di Odessa fa parte di un “piano fomentato dalla Russia per distruggere l’Ucraina”. “L’obiettivo di Mosca è ripetere a Odessa quello che sta accadendo nell’est del Paese”, ha sostenuto. La Russia invece continua a puntare il dito contro Kiev per un rogo che i media russi paragonano a quelli nazisti e chiede che l’Osce e il Consiglio d’Europa diano “immediatamente una valutazione imparziale” sugli ultimi sviluppi della crisi. Intanto Papa Francesco, al Regina Caeli in Piazza San Pietro, ha invitato a pregare “per le vittime di questi giorni” in Ucraina, auspicando l’arrivo della “pacificazione” e della “fratellanza”. Dall’Italia arriva anche una offerta di disponibilità ad inviare un contingente di peacekeeper: “Non possiamo stare a guardare. Certo, senza agire da soli, ma attraverso l’Onu, la Nato e l’Unione europea”, ha detto in una intervista a Repubblica il ministro della Difesa Roberta Pinotti. Mentre Berlino propone una seconda conferenza di Ginevra per una soluzione diplomatica e la cancelliera Angela Merkel al telefono con Putin sottolinea la necessità di una “azione internazionale” per ridurre le tensioni. Dalla Germania però un’altra notizia rischia di irritare il Cremlino: secondo il Bild am Sonntag, l’edizione domenicale del quotidiano tedesco Bild, decine di specialisti dei servizi di intelligence e della polizia federale americana contribuiscono ad aiutare il governo ucraino. Citando fonti tedesche anonime, il Bild precisa che agenti della Cia e dell’Fbi aiutano Kiev a mettere fine alla ribellione nell’est dell’Ucraina e a creare un dispositivo di sicurezza efficace, senza però un coinvolgimento diretto negli scontri con i separatisti filorussi. “La loro attività è circoscritta alla capitale Kiev”, scrive il giornale. (Claudio Salvalaggio/ANSA)

Ultima ora

17:18F1: Marchionne, se Circus diventa formula Nascar andiamo via

(ANSA) - MARANELLO (MODENA), 18 DIC - "Se le macchine diventano tutte uguali, modello Nascar, se le piste sono tutte noiose come quella di Abu Dhabi, se prima di discutere argomenti più importanti come la libertà di disegnare una macchina, si pensa di togliere le donne dalla griglia di partenza come ha detto Ross Brawn alla Bbc, il bello è che la Ferrari ci mette un minuto ad andarsene". Lo ha ribadito il presidente e ad di Ferrari, Sergio Marchionne, nel pranzo per lo scambio degli auguri di Natale con la stampa specializzata.

17:15Coniugi uccisi a Viterbo: figlio resta in carcere

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Convalida del fermo e emissione di un ordine di carcerazione per Ermanno Fieno, figlio di Rosa Franceschini, 79 anni, e Gianfranco Fieno, 83, trovati morti a Viterbo la settimana scorsa rinchiusi in sacchi di plastica. Lo ha deciso il gip di Imperia in quanto l'uomo era stato fermato a Ventimiglia, mentre era in procinto di lasciare l'Italia. Oggi Fieno si è avvalso della facoltà di non rispondere anche al gip, dopo aver fatto lo stesso sabato scorso col pm di Viterbo. Il gip si è poi dichiarato incompetente a procedere nei confronti dell'uomo accusato almeno dell'omicidio della madre (il padre potrebbe essere morto per cause naturali, attesa per esiti autopsia), e trasferito gli atti nel capoluogo della Tuscia. Qui la procura, guidata da Paolo Auriemma, dovrà procedere con una nuova richiesta di arresto. Alla base dell'omicidio della madre ci sarebbe stata una lite legata al proposito dell'uomo, difeso dagli avvocati Valentini e De Santis, di continuare a usufruire della pensione del padre.

17:13Gb: base Raf in ‘lockdown’

(ANSA) - LONDRA, 18 DIC - La base della Raf di Mildenhall, nel Suffolk, che ospita anche gli aerei dell'aviazione militare Usa, è in 'lockdown' dopo che un uomo a bordo di un'auto avrebbe cercato di forzarne l'ingresso. Ne dà notizia Sky News, secondo cui sarebbe stato compiuto un arresto.

17:10Gb: ecco la foto Natale di William e Kate coi figli

(ANSA) - LONDRA, 18 DIC - I duchi di Cambridge scelgono il colore azzurro per la foto ufficiale di questo Natale. William e Kate coi figli George e Charlotte sono stati immortalati per le festività dal fotografo reale Chris Jackson e tutti hanno indossato abiti di tonalità simili. L'immagine, che appare sui biglietti di auguri della famiglia, viene diffusa nello stesso giorno in cui Kensington Palace annuncia che la piccola Charlotte, due anni, a partire da gennaio frequenterà l'asilo: si tratta della prestigiosa, e costosa, Willcocks Nursery School, che si trova vicino alla residenza londinese dei duchi.

17:00Da Tribunale Napoli ok status rifugiato a lesbica nigeriana

(ANSA) - NAPOLI, 18 DIC - Il Tribunale di Napoli ha concesso ad una ragazza lesbica di origini nigeriane lo status di rifugiato. La ragazza, rende noto Arcigay Napoli, era scappata dal proprio paese nel 2015 dopo che il padre aveva saputo della sua omosessualità: per evitare il linciaggio e la morte ha attraversato il Niger e la Libia per approdare infine in Italia dove nel 2016 ha inoltrato la domanda di protezione internazionale. La domanda è stata in un primo momento rigettata dalla Commissione territoriale di Crotone che ha considerato, si legge nella nota, "poco credibile il racconto della ragazza, acquisito attraverso una videoregistrazione". A seguito di un ricorso e alla convocazione personale della ragazza, il Tribunale di Napoli ha riconosciuto lo status. "Una decisione molto importante - afferma Mara Biancamano, referente legale dello sportello MigraAntino di Arcigay Napoli - Il giudice ha ritenuto che non esistono parametri oggettivi ai quali si possa ancorare il giudizio sull'orientamento sessuale".

16:49Renzi a Di Maio, uscita da euro è follia per economia

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Stavolta Di Maio ha fatto chiarezza, bisogna ammetterlo: lui voterebbe per l'uscita dall'Euro. Io dico invece che sarebbe una follia per l'economia italiana". Lo scrive su twitter il segretario del Pd Matteo Renzi, commentando le parole del candidato M5s Luigi Di Maio che voterebbe sì in caso di un referendum come "extrema ratio" per l'uscita dall'euro.

16:48F1: la nuova Ferrari sarà presentata il 22 febbraio

(ANSA) - MARANELLO (MODENA)), 18 DIC - La Ferrari che disputerà il prossimo mondiale di F1 sarà presentata via web il 22 febbraio. Lo hanno annunciato Sergio Marchionne, Maurizio Arrivabene e Mattia Binotto durante il pranzo con la stampa specializzata per lo scambio degli auguri di Natale. A differenza dello scorso anno però la monoposto non scenderà in pista a Fiorano lo stesso giorno ma la domenica successiva a Barcellona per il "Filming day", il test privato a uso degli sponsor consentito dal regolamento Fia.

Archivio Ultima ora