Da Jeep ad Alfa, in arrivo una raffica di nuovi modelli

TORINO. – E’ una vera macchina da guerra quella presentata da Sergio Marchionne nella sede Chrysler di Auburn Hills. Sono circa 80 i modelli, tra nuove vetture e restyling, che il gruppo Fiat Chrysler Automobiles lancerà nei prossimi cinque anni. La parte del leone la fa il brand Fiat, ma tutti i marchi – a eccezione della Lancia – presenteranno numerose novità.

JEEP. Sono previsti 5 nuovi modelli e 8 restyling, ai quali si aggiungono 47 edizioni limitate. Il Renegade esordirà quest’anno; nel 2016, anno del 75/o anniversario di Jeep, sarà la volta del ‘C Suv’, mentre nel 2017 sono attesi i nuovi modelli o restyling del Wrangler e del Grand Cherokee; nel 2018 sarà la volta del Grand Wagoneer. L’obiettivo è di un milione di vendite nel 2014, di 1,9 milioni di vendite annuali nel 2018, più del doppio rispetto alle 732.000 unità del 2013 (+160%).

CHRYSLER. Sono 8 i nuovi modelli e 3 i restyling. L’obiettivo di vendite è più  che raddoppiato nel 2018: 800.000 contro le 350.000 del 2013. La nuova Chrysler 200 berlina arriverà quest’anno sul mercato americano, la Chrysler 100 nel 2016.

DODGE. Ci saranno 12 nuovi modelli e 4 aggiornamenti. Il target di vendite al 2018 negli Stati Uniti è di 600.000 unità, in lieve aumento rispetto alle 596.300 del 2013. Sarà interrotta la produzione del minivan Grand Caravan.

FIAT. Prevede 28 nuovi modelli: 8 nell’area Emea, che include Europa, Medio Oriente e Africa, otto in America Latina, fra i quali la nuova Punto, la nuova Palio e la nuova Siena. Nell’area Asia-Pacifico, invece, i prodotti introdotti saranno 10 mentre nel Nafta due, la 500 X e un altro non specificato. In Europa la 500 X dovrebbe arrivare nel 2014, mentre nel 2015 arriveranno una berlina compatta e una non precisata ‘Specialty’. Il 2016 sarà l’anno di una compatta hatch, una compatta station wagon e una vettura del segmento B. Nel 2017 arriverà un Cuv (cross utility vehicle) e nel 2018 la nuova Panda.

ALFA ROMEO. Lancerà 8 nuovi modelli fra il quarto trimestre 2015 e il 2018. Gli investimenti sono stimati in 5 miliardi di euro. La previsione è di un volume di vendite di 400.000 unità nel 2018 a fronte delle 74.000 del 2013.

MASERATI. Arriveranno sei nuovi modelli entro il 2018, con vendite più che quintuplicate a 75.000 unità nel 2018 dalle 15.400 del 2013. I modelli sono la coupè Alfieri, il suv Levante, le berline Ghibli e Quattroporte, una nuova Alfieri Cabrio e una nuova Granturismo

FERRARI. La strategia per il marchio è quella di lanciare un nuovo modello ogni anno. E’ stato deciso di mantenere un tetto ai volumi delle auto a 7.000 unità, ma i volumi potrebbero potenzialmente raggiungere le 10.000 unità all’anno nel caso in cui aumentasse nei paesi emergenti e nei mercati non tradizionali la popolazione a reddito alto.

RAM. Per Fiat Professional, divisione veicoli commerciali, è fissato un target di vendite al 2018 di 600.000 unità, in aumento del 40% rispetto alle 431.000 del 2013. Sono previsti 8 nuovi modelli e 3 restyling.

 

Condividi: