New York, torna l’“Open Roads: New Italian Cinema”

NEW YORK – Verrà inaugurata il prossimo 5 giugno la 13ª edizione della rassegna “Open Roads: New Italian Cinema”, la più importante manifestazione nordamericana interamente dedicata al cinema italiano contemporaneo.

Ospitata come ogni anno presso il Lincoln Center di New York, la manifestazione – coprodotta dalla prestigiosissima Film Society of Lincoln Center e dall’Istituto Luce Cinecittà, che cura le selezioni in Italia, con il supporto dell’Istituto Italiano di Cultura di New York, dell’Italian Trade Commission, di Casa Italiana Zerilli Marimò e Acp Group – prevede la proiezione di 16 pellicole, tra cui tre documentari, sei opere prime e i vincitori dei festival di Venezia e Roma.

L’edizione 2014 di “Open Roads” – curata dal Program Director della Film Society of Lincoln Center, Dennis Lim – prevede quattro proiezioni giornaliere e annovera, tra i titoli in programma, “L’Amministratore” di Vincenzo Marra, “Anni Felici” di Daniele Luchetti, “L’arbitro” di Paolo Zucca, “Felice chi è diverso” di Gianni Amelio, “In grazia di Dio” di Edoardo Winspeare, “L’intrepido” di Gianni Amelio, “La mafia uccide solo d’estate” di Pierfrancesco Diliberto aka Pif, “Piccola Patria” di Alessandro Rossetto, “Sacro Gra” di Gianfranco Rosi, “Smetto quando voglio” di Sydney Sibilia, “Il sud è niente” di Fabio Mollo, “Tir” di Alberto Fasulo. “L’ultima ruota del carro” di Giovanni Veronesi, “La variabile umana” di Bruno Oliviero, “Via Castellana Bandiera” di Emma Dante e “Viva la Libertà” di Roberto Andò.

Presto sarà annunciata anche la delegazione che accompagnerà i titoli a New York e che andrà ad aumentare il numero degli artisti italiani, ormai più di 200, che hanno presentato e supportato i film su questo prestigioso palcoscenico newyorkese.

La rassegna si concluderà il prossimo 12 giugno.

Condividi: