Bombe e morti a Nairobi, Gb evacua centinaia di turisti

LONDRA – Torna la paura in Kenya: almeno 10 persone sono morte nella capitale Nairobi e oltre 70 sono rimaste ferite secondo l’ultimo bilancio, in una duplice esplosione nel mercato di Gikomba. Dalle ricostruzioni risulta che questa volta il terrore é stato innescato da ordigni artigianali piazzati su un minibus. La polizia locale ha annunciato l’arresto di due sospetti, ma non si hanno al momento conferme sulla mano che é tornata a colpire.

Inevitabile pensare a un attacco terroristico e al gruppo islamico al-shabab, ritenuto vicino ad al Qaida, che di tanto sangue si é giá macchiato nella sue ‘guerra’ per mantenere il controllo del sud della Somalia e in cui il Kenya resta tra i principali obiettivi, da quando nell’ottobre 2011 Nairobi ha deciso d’inviare le sue forze armate a combattere la formazione islamica in Somalia. Tanto piú che l’esplosione mortale ha avuto luogo proprio mentre a Londra atterravano i primi aerei con a bordo i turisti britannici evacuati in seguito all’allerta diramata dal Foreign Office che ha sconsigliato i viaggi non necessari nella zona proprio per timore di nuovi attacchi.

Sono circa 400 i turisti britannici che tour operator e agenzie di viaggi hanno rimpatriato dal Kenya, in particolare da resort nella zona di Mombasa. I primi sono atterrati ieri mattina all’aeroporto londinese di Gatwick.

 

Condividi: