Il Cav al rush finale: “Il voto sarà un referendum su Renzi”

Pubblicato il 22 maggio 2014 da redazione

ROMA – Silvio Berlusconi si prepara al rush finale in un tour mediatico senza sosta fino a questa sera con la chiusura della campagna elettorale . L’ex premier prima di ritornare a Milano coglie l’occasione, dal palco di una manifestazione azzurra all’Eur, per lanciare un monito a Matteo Renzi.

– Il voto di domenica è un referendum sul governo – avverte il Cavaliere che poi si dice convinto di un accelerazione verso il voto anticipato nel caso di vittoria di Grillo:

– Se vince il movimento cinque stelle le urne più vicine.

Di fronte a tutti i candidati per la circoscrizione del centro e accompagnato dalla compagna Francesca Pascale, l’ex capo del governo insiste sulla necessità di votare Fi “per vedere realizzati in Europa gli interessi dell’Italia”.

Dito puntato contro i grillini:

– In Europa finirebbero a strillare a vuoto come fanno in Italia.

E pollice verso anche sul governo:

– C’è tanta delusione, Renzi si è esposto su 12-13 cose ma al momento di realizzare ne ha concretizzata solo una.

Il Cav conferma che Forza Italia resterà all’opposizione di “questo esecutivo, che dietro la faccia giovane di Renzi continua ad essere un governo di sinistra e come primi provvedimenti alza le tasse”.

– Sono dei dilettanti allo sbaraglio – aggiunge. Ed è proprio per questo che l’ex capo del governo rilancia sugli obiettivi nel caso “Forza Italia torni al governo”: aumento delle pensioni minime e poi abolizione dell’Imu. Nonostante la conferma che il suo partito non entrerà in maggioranza, sembra comunque lasciare una porta aperta. Da Bruno Vespa aveva ventilato l’ipotesi di un ritorno alle larghe intese, mentre ieri in un delle tante apparizioni televisive non ha escluso la possibilità di “appoggiare un’eventuale manovra correttiva”. Spazio poi all’Europa:

– Il vincolo del 3% va abolito – insiste Berlusconi che poi si appella al voto utile:

– Non votate i piccoli partiti perchè quelli di centrodestra non supereranno il quorum.

Il comizio all’Eur offre al Cavaliere anche l’occasione per tornare a parlare di giustizia, anche se in modo indiretto. Nessun accenno alla sua situazione ma parlando della condizione dell’Italia afferma:

– Non c’è più democrazia.

Berlusconi, poi, ne approfitta per insistere:

– Viviamo in uno stato di polizia tributaria e giudiziaria.

Il tempo stringe però e Berlusconi, arrivato con un’ora di ritardo, è costretto ad accelerare il suo intervento:

– Se entro le 23 non sono a casa vengono i carabinieri mi portano a san Vittore.

E poi:

– Vedo che qualcuno mi fa il segno delle manette. Questo è il segno che devo propri andare via.

La gente applaude e allora l’ex premier continua con le battute:

– Questo è boicottaggio di sinistra, vorrà dire che mi fermo e mi faccio arrestare.. cosa non si fa per la libertà.

 

Ultima ora

21:39Gerusalemme:Casa Bianca, Trump resta impegnato su pace

(ANSA) - WASHINGTON, 13 DIC - Trump "resta impegnato per la pace come sempre": lo ha ribadito la Casa Bianca dopo l'annuncio dei palestinesi che non riconosceranno più il ruolo degli Usa nel processo di pace con Israele. Una fonte dell'amministrazione ha osservato che "questa retorica ha impedito la pace per anni". La Casa Bianca, ha aggiunto, continuerà a lavorare duro "per elaborare il suo piano, di cui beneficeranno sia il popolo israeliano sia quello palestinese". Un piano che sarà svelato "quando sarà pronto e il momento sarà giusto".

21:38Gerusalemme: Iron Dome intercetta 2 razzi da Gaza

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Il sistema antimissili Iron Dome ha intercettato "con successo" due razzi lanciati dalla Striscia di Gaza verso Israele. Lo ha riferito il portavoce militare israeliano.

21:34Tribunale, Inps eroghi premio nascita a tutte le madri

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Ha "carattere discriminatorio" la condotta dell'Inps "consistente nell'aver introdotto requisiti non previsti dalla legge del 2016 per poter beneficiare del cosiddetto 'premio alla nascita'" come il permesso di soggiorno di lungo periodo. Il premio va quindi esteso "a tutte le future madri" straniere "regolarmente presenti in Italia che ne facciano domanda". Lo ha deciso il giudice del Tribunale civile di Milano accogliendo il ricorso di APN - Avvocati per niente Onlus, A.S.G.I. Associazioni Studi Giuridici sull'Immigrazione e Fondazione Guido Piccini per i Diritti dell'Uomo Onlus.

21:27Calcio: Mondiale club,2-1 all’Al Jazira e R.Madrid in finale

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Real Madrid vince 2-1 contro i padroni di casa dell'Al Jazira di Abu Dhabi e stacca il biglietto per la finale del Mondiale per club di sabato, dove affronterà i brasiliani del Gremio Porto Alegre, campioni in carica del Sudamerica.

21:23Gerusalemme: sirene di allarme nel sud di Israele

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Le sirene di allarme anti missili sono risuonate poco fa nel sud di Israele, nella zona della cittadina di Sderot non lontano dalla Striscia. Lo conferma l'esercito, citato dai media. Secondo questi ultimi ci sarebbe stato almeno un razzo dalla Striscia intercettato dall'Iron Dome.

21:15‘Boicotta Espresso’, ma blitz Forza Nuova fallisce a Torino

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - Avevano in programma un'azione dimostrativa sotto la redazione torinese del quotidiano La Repubblica, simile a quella effettuata a Roma lo scorso 6 dicembre, i militanti di Forza Nuova che ieri sono stati fermati dalla polizia a Torino. Gli investigatori della Digos hanno intercettato il corteo, non autorizzato, prima che arrivasse in via Lugaro, sede del giornale, e i manifestanti si sono allontanati. Secondo quanto appreso, l'intenzione di Forza Nuova era quella di appendere uno striscione con la scritta 'Boicotta il Gruppo Espresso'. (ANSA).

21:12Calcio: 3-2 alla Sampdoria, Fiorentina ai quarti

(ANSA) - FIRENZE, 13 DIC - La Fiorentina ha battuto 3-2 la Sampdoria negli ottavi di Coppa Italia. Nei quarti affronterà la vincitrice di Lazio-Cittadella, in programma domani sera allo stadio Olimpico di Roma. Viola in vantaggio già al 2' grazie a Babacar. Il pareggio ligure lo firma Barreto a cinque minuti dall'intervallo. Nella ripresa l'arbitro Rosario Abisso, di Palermo, diventa protagonista fischiando tre rigori, due con l'ausilio della Var. Il primo lo trasforma Veretout, il secondo - quello del 2-2 - è opera di Ramirez al 32'. Al 90' ancora Veretout sul dischetto. Il francese non sbaglia battendo Puggioni con grande freddezza. Per la Samp anche un clamoroso palo colpito da Caprari su punizione.

Archivio Ultima ora