A Baires arriva ‘Estate Italiana’

BUENOS AIRES – In Argentina è inverno, ma è in arrivo un'”Estate Italiana”: questo é infatti il nome di una rassegna culturale organizzata a Buenos Aires dall’Italia, che prevede una lunga serie di appuntamenti in diverse aree. All’iniziativa – giunta alla sua seconda edizione, in programma a giugno e luglio – partecipano personalità dell’ambito del teatro, della musica, dell’arte e della cultura nelle sue espressioni più ampie e variegate. L’evento è stato presentato al teatro “Coliseo” dall’ambasciatore Teresa Castaldo.

– Vogliamo portare l’allegria e il talento della cultura che caratterizza l’estate nelle città italiane, con un programma ancora più ricco e significativo rispetto all’anno scorso – ha precisato l’ambasciatore, ricordando inoltre il progetto per “portare questa ‘Estate’ culturale anche fuori dalla capitale, in alcune città dell’interno dell’Argentina”. Castaldo ha tra l’altro sottolineato l’importanza della collaborazione con le autorità locali, rappresentate dal responsabile per la cultura, Hernan Lombardi:

– Le attività di questa edizione confermano la grande complicità culturale tra Italia e la nostra città, che è cosmopolita e multicolore, con una forte presenza della tradizione culturale italiana.

Tra i nomi piú prestigiosi della manifestazione – nata da un’idea del console Giuseppe Scognamiglio – c’è quello di un ‘big’ a livello europeo, Stefano Bollani. Ma oltre al jazz ci sarà anche spazio per la musica classica (il trio Giorgia Tomassi, Carlo Griguoli e Alessandro Stella, il pianista Antonio Di Cristofano, i Maestri Roberto Caravella e Gustavo Siminovich) e folk (la cantante di origini umbre Lucilla Galezzi).

Sul fronte del teatro sarà presente Gianni De Feo, del “Belli” di Roma, e su quello del cinema per la prima volta nella capitale sarà proiettata la versione integrale di “Nuovo Cinema Paradiso”. Ad attirare sicuramente tanti argentini ci sarà poi una ‘Settimana della cucina italiana’, che nel Rio de la Plata sta vivendo un nuovo ‘boom’, iniziativa coordinata dal noto enogastronomo Pietro Sorba.

Ci saranno poi spettacoli per bambini, un laboratorio di clown per adulti, una mostra intitolata “Comics che passione!” e l’esposizione ‘Sensational Umbria’ del fotografo americano Steve Mc Curry. E’ inoltre in programma un’iniziativa riguardante l’Expo di Milano, una mostra di alcuni mesi nella ‘Plaza Francia’, tra le più belle della città, che ogni fine settimana attrae migliaia di persone. “I due temi chiave dell’Expo, gli alimenti e l’energia, sono molto cari all’Argentina. Quella di Milano rappresenta in altre parole una vetrina importante per i nostri due paesi”, ha concluso l’ambasciatore, ricordando che in questo ‘Verano’ (estate) italiano partecipano sia l’ambasciata e il consolato, oltre all’Istituto di Cultura, L’Ice, l’Enit, la sede locale dell’Università di Bologna, e imprese italiane.