Calciomercato. Il Torino sulle traccie del venezuelano Martínez

CARACAS – Se Immobile si sostituisce con un altro Immobile, come ha detto Ventura pronto a raccogliere l’ennesima scommessa, il Torino è molto vicino ad un giocatore che per talento e fame ricorda lo scugnizzo napoletano, arrivato alla corte granata dodici mesi fa quasi con l’etichetta della promessa mancata. Come non vuole diventare Josef Martinez, uno dei migliori talenti venezuelani della leva del ’93 che rischiava di perdersi dopo il suo arrivo in Europa giovanissimo, non ancora diciannovenne, alla corte dello Young Boys.

Per il talento cresciuto nelle giovanili del Caracas la società granata è pronta a sborsare una cifra attorno ai 3 milioni. La conferma arriva direttamente dalla Svizzera: “C’è l’offerta del Torino, una cifra vicina ai tre milioni”, è quanto riferisce la dirigenza dello Young Boys.

Seguito molto da vicino il giocatore ha campiuto 21 anni appena una settimana fa. Gli ottimi rapporti con la società svizzera potrebbero permettere ai granata di assicurarsi il talento venezuelano (da considerare che il giocatore è extracomunitario). Pronta l’offerta per l’attaccante, che dovrebbe colmare il vuoto lasciato da Ciro Immobile.

In Venezuela, prima dell’esperienza europea iniziata nell’estate del 2012, Martínez aveva esordito non ancora diciottenne in Coppa Libertadores, siglando anche una rete, oltre a mettersi in mostra, convincendo il tecnico della squadra A a lanciarlo in Prima squadra, dopo i suoi trascorsi nel Caracas “B”, nell’agosto del 2010. Ha partecipato all’ultimo Sudamericano Under20, mettendo a segno due delle tre reti del Venezuela.

L’intenzione è quella di chiudere la trattativa nel più breve tempo possibile. Ad allungare i tempi potrebbe essere lo status di extracomunitario del giocatore: se Peres, in dirittura d’arrivo, sarà liberato dalla cessione di Barusso, per Josef Martinez dovrà necessariamente vendere all’estero un altro extracomunitario.

La scelta, come noto, è tra Rodriguez e Vesovic.

Condividi: