Tennis. Roland Garros: avanti bene Seppi,Bolelli, Errani e Giorgi

ROMA – Andreas Seppi, Simone Bolelli, Sara Errani e Camila Giorgi hanno esordito felicemente al Roland Garros – aggiungendosi a Fabio Fognini e Flavia Pennetta, già qualificati per il secondo turno – in una giornata che ha visto l’eliminazione a sorpresa della cinese Li Na e le prevedibili vittorie di David Ferrer e Andy Murray. Notevole soprattutto l’impresa della Errani, con il numero 11 prima italiana del tennis mondiale, che ha alquanto sofferto per aver ragione della 19enne americana Madison Keys, numero 40, battuta per 7-5, 3-6, 6-1 dopo un’ora e 58 minuti. Sara ha avuto un calo nel secondo set, disturbato anche dal vento, ma si è poi ripresa con determinazione, inanellando, dall’1-1 nella terza frazione, cinque game di fila. L’azzurra è apparsa ristabilita dall’infortunio che l’aveva menomata nella sfortunata finale persa contro Serena Williams agli Internazionali Bnl d’Italia, il 18 maggio. Per Sara, ora, la tedesca Dinah Pfizenmaier, n. 90 (4-6, 6-3, 3-3 alla spagnola Estrella Cabeza).

Più facile (6-3, 6-4 in un’ora e 23 minuti) la vittoria della Giorgi, n. 50 del ranking, sulla serba Bojana Jovanovski, n. 37. La 22enne marchigiana affronterà la russa Svetlana Kuznetsova, n. 28 e campionessa al Roland Garros nel 2009 (6-3, 6-1 alla georgiana Sofia Shapatava).

La sorpresa maggiore della terza giornata parigina è stata l’eliminazione di Li Na, n. 2 mondiale, sconfitta per 7-5, 3-6, 6-1 dalla francese Kristina Mladenovic, fuori dalla Top 100.

Dopo l’uscita, lunedì, dello svizzero Stanislaw Wawrinka, con la cinese – che vinse il Roland Garros nel 2011 battendo in finale la campionessa uscente, Francesca Schiavone – è caduta anche l’altra vincitrice degli Open d’Australia 2014. Non era mai accaduto che entrambi i vincitori di uno Slam venissero eliminati al primo turno nello Slam successivo.

Avanti invece, tra le altre, le serbe Jelena Jankovic. n. 7 (5-7, 6-1, 6-3 alla canadese Sharon Fichman) e Ana Ivanovic, n. 12 (6-1, 6-3 alla francese Caroline Garcia); come pure la romena Simona Halep. n. 4 (6-0, 6-2 alla russa Alisa Kleybanova). Fuori invece, contro il pronostico, la danese Caroline Wozniacki, n. 14, battuta per 7-6 (5) 4-6 6-2 dalla belga Yanina Wickmayer, n. 64.

Tra gli uomini, Seppi, n. 33, ha battuto 6-3, 7-5, 6-3 il colombiano Santiago Giraldo, n. 35, in un’ora e 51 minuti di gioco. Avversario del 30enne altoatesino sarà il coetaneo argentino Juan Monaco, n. 76, che ha superato 6-3, 6-1, 6-4 il francese Lucas Pouille.

Il derby azzurro che lo opponeva ad Andrea Arnaboldi, n. 173, è andato a Bolelli, n. 150, che si è imposto 6-4, 6-4, 6-2. Ora il 28enne bolognese incrocia un osso durissimo, il 32enne spagnolo Ferrer, n. 5 del mondo, che ha sconfitto 6-4, 6-3, 6-1 l’olandese Igor Sijsling.

Negli altri match, ha superato il turno Murray, n. 8, cedendo peraltro un set al kazakho Andrey Golubev (6-1, 6-4, 3-6, 6-3); mentre il bulgaro Grigor Dimitrov, n. 12, è stato eliminato a sorpresa, per 6-4 7-5 7-6 (4), dal croato Ivo Karlovic, n. 37. Impreviste anche le uscite di scena dello spagnolo Nicolas Almagro, n. 22, e del tedesco Tommy Haas, m. 18, ritiratisi durante match contro avversari di rango inferiore.

Condividi: