Roland Garros: Errani fa bis contro Jankovic, è ai quarti

Pubblicato il 02 giugno 2014 da redazione

ROMA. – Per la seconda volta in 17 giorni, Sara Errani espugna la fortezza belgradese e vola ai quarti di finale del Roland Garros, al pari di Rafa Nadal, che, liquidata senza problemi la pratica degli ottavi, ha reso omaggio a re Juan Carlos, nel giorno della sua abdicazione in favore del figlio Felipe. Il 17 maggio, al Foro Italico, la 27enne romagnola, con il numero 11 prima italiana del tennis mondiale, si era imposta su Jelena Jankovic, più vecchia di lei di due anni e quattro gradini più su nel ranking, per 6-3 7-5. Oggi, l’ha superata per 7-6 (5) 6-2, in un match combattuto e appassionante di un’ora e 59′. Il primo set, durato un’ora e 20′, è stato una vera battaglia: portatasi, con una partenza a razzo, sul 4-1, Sara si è fatta rimontare e superare. Sul 6-5 per la serba, al servizio, le ha annulllato un set point ed ha strappato il break, grazie ad una sequenza smorzata-volée-passante di diritto. Una battaglia anche il tie break: in vantaggio 5-2, l’azzurra si è fatta raggiungere, prima di allungare a 7-5. Copione simile nella seconda frazione: arrivata sul 3-0, la Errani ha concesso alla ex numero 1 mondiale due game, poi più nulla. Ora, per Sara, un’avversaria sulla carta più malleabile, e già battuta un mese fa nel match di esordio a Madrid: la tedesca Andrea Petkovic, numero 27 del ranking, che ha superato per 1-6 6-2 7-5 l’olandese Kiki Bertens. Obiettivo, a questo punto, per l’azzurra, onorare il proprio rango e le credenziali parigine: la finale del 2012, in cui fu sconfitta da Maria Sharapova, e la semifinale dell’anno scorso, persa contro Serena Williams. Approdata agevolmente ai quarti anche la romena Simona Halep – con il numero 4 la meglio classificata rimasta in lizza dopo l’ eliminazione della Williams, di Li Na e di Agnieszka Radwanska – che ha battuto per 6-4 6-3 l’americana Sloane Stephens. Tra gli uomini, caduto ieri il n. 4 Federer, non ha avuto problemi il numero 1 del mondo, il mancino Nadal, che ha annientato (6-1 6-2 6-2) il serbo Dusan Lajovic, n. 83. Nei quarti sarà derby spagnolo, una replica della finale dell’anno scorso, vinta da Rafa: Nadal contro David Ferrer, n. 5, che ha superato il sudafricano Kevin Anderson per 6-3 6-3 6-7 (5) 6-1. Il 27enne maiorchino è rimasto “sorpreso” dal gesto di Juan Carlos, che ha definito “una persona formidabile, un grande rappresentante per il nostro Paese mel mondo”. “La Spagna deve ringraziarlo di tutto quello che ha fatto per il nostro Paese durante il suo regno”, ha dichiarato. “Ho avuto la fortuna di incontrarlo più volte, è sempre stato molto gentile con me, mi ha sempre messo a mio agio”, ha sottolineato Rafa, aggiungendo peraltro che il principe Felipe è “la persona perfetta per succedergli” e dicendosi “certo che sarà un ottimo re”.

Ultima ora

07:29Ucraina:ancora scontri polizia-dimostranti vicino Parlamento

MOSCA - Ancora scontri tra la polizia e i manifestanti accampati con le loro tende davanti al Parlamento ucraino. Ieri sera - stando a quanto riporta il Kyiv Post - si sono verificati nuovi scontri e la polizia ha bloccato momentaneamente l'accesso alla zona dove sorgono le tende. In una seconda ondata di tafferugli, gli agenti hanno fermato 11 persone per essersi rifiutate di restituire alla polizia una trentina di scudi antisommossa di cui si erano impossessate durante gli scontri del 17 ottobre.

07:04Filippine:ancora scontri a Marawi, leader Isis tra 13 uccisi

MARAWI (FILIPPINE) - Un leader malese dell'Isis e' probabilmente tra i 13 combattenti dello Stato islamico uccisi durante la notte in scontri a Marawi, citta' nel sud delle Filippine che solo due giorni fa e' stata liberata dai militanti islamici legati all'Isis che vi erano asserragliati da quasi cinque mesi, secondo quanto annunciato dal presidente filippino Rodrigo Duterte. Il generale Restituto Padilla ha detto che si attende il recupero del corpo per la conferma. Ha aggiunto che due ostaggi, una madre e la sua giovane figlia sono state liberate dopo il blitz.

03:56Usa: catturato autore sparatorie in Maryland e Delaware

WASHINGTON - E' in manette l'uomo sospettato di aver sparato a sei persone, in Maryland e Delaware, uccidendone tre. E' finita con la cattura del 37enne Radee Labeeb Prince la caccia all'uomo scattata dopo che l'uomo aveva aperto il fuoco ieri mattina contro cinque colleghi a Edgewood, in Maryland, per poi dirigersi a Wilmington in Delaware e sparare ancora contro un uomo che pare conoscesse.

03:53Battisti: discussione Stf su habeas corpus forse in plenaria

BRASILIA - A pronunciare un parere sulla richiesta di habeas corpus presentata dagli avvocati di Cesare Battisti potrebbe essere la plenaria, e non una sala, del Supremo Tribunale Federale (Stf) brasiliano. Lo riferisce il giudice Gilmar Mendes, commentando quanto dovrà decidere il Tribunale martedì prossimo. Battisti non potrà in effetti essere estradato dal Paese finché la stessa Alta Corte non avrà emesso un parere sulla richiesta di habeas corpus presentata dai suoi legali.

03:48Cnn, Trump ha inviato in queste ore assegno a padre soldato

WASHINGTON - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump avrebbe inviato in queste ore l'assegno di 25mila dollari promesso al padre di un sergente dell'esercito ucciso in Afghanistan nei mesi scorsi. Lo riferisce la Cnn citando fonti. Apparentemente l'assegno sarebbe stato inviato dopo la pubblicazione di un articolo del Washington Post in cui si rivelava che Trump aveva offerto il denaro al padre del 22enne Dillon Baldrige poche settimane dopo essere rimasto ucciso in un attacco compiuto da un poliziotto afghano lo scorso 10 giugno ma che l'assegno non era mai arrivato.

00:09Calcio: Juve, Allegri ‘risultato ok ma noi non brillanti’

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - ''E' un momento in cui non siamo brillanti, abbiamo avuto degli infortunati e dei rientri non buoni dalle nazionali''. Massimiliano Allegri fa i complimenti alla sua squadra per la sofferta vittoria in Champions League contro lo Sporting Lisbona. ''Dobbiamo essere concentrati - aggiunge Allegri ai microfoni di Mediaset Premium - quello che abbiamo fatto l'anno scorso è passato. I giocatori hanno fatto una prestazione importante e sono contento per Higuain. Domenica dobbiamo riprendere il cammino a Udine e riconnetterci. Dobbiamo cercare di andare avanti anche con fatica e ritrovare compattezza. Stasera sono contento per il risultato ma non per quanto fatto in alcuni momenti della partita''.

00:08Calcio: Roma, Dzeko ‘notte splendida ma potevamo vincere’

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - "Una notte splendida per noi, ma potevamo vincere": cosi' Edin Dzeko riassume la partita della Roma in casa del Chelsea. "Un punto va bene, abbiamo fatto una gara incredibile. Peccato per i gol presi, dobbiamo lavorare di più ma abbiamo fatto bene - le parole del bosniaco a Mediaset Premium - Il Chelsea ha fatto tre gol in tre occasioni, la nostra mentalita' era quella giusta". Infine la prestazione personale. "La Serie A mi ha migliorato molto, si è visto pure oggi. Al City non ho fatto gol al Chelsea, qui sì..."

Archivio Ultima ora