Calcio: al Cesena il primo round per promozione in A

CESENA. – Il primo atto della finalissima playoff è del Cesena: Volta e Marilungo decidono la sfida d’andata anche se Cisotti con una rete al 90′ tiene ancora vivo il sogno del Latina. Ai romagnoli per centrare la Serie A basterà perdere mercoledì la gara di ritorno, mentre i pontini hanno a disposizione solo un risultato. La partenza del Latina è poderosa: al 5′ Jonathas, completamente libero, fa partire la gamba dal limite impegnando Coser. La squadra di Breda è più in palla, ha gamba contro un Cesena schiacciato e che dopo appena tre minuti lamenta l’infortunio di D’Alessandro che cade rovinosamente a terra sbattendo la spalla e per oltre 30′, prima di alzare bandiera bianca, corre malamente. Così non appena i pontini recuperano palla verticalizzano che è un piacere, all’8′ Jefferson spalanca la porta a Laribi che incredibilmente sbaglia. Al 21′ altra palla gol: Jefferson taglia alle spalle di Volta colpendo il palo interno con un tiro a rientrare. Ma proprio dopo questo momento arriva la svolta bianconera: Bisoli disegna la squadra prima con il 4-3-1-2 poi 4-1-4-1 con Garritano per D’Alessandro. E la fortuna per poco non assiste i romagnoli: al 24′ di De Feudis fa partire un tiro cross che colpisce in pieno la traversa a Iacobucci battuto. Poi tiro di Cascione fuori di poco. Al 30′ Garritano per D’Alessandro infortunato. Al 36′ altra grandissima occasione per il Cesena: cross di Garritano, stacco di Defrel fuori. Al 37′ lo scatenato Garritano recupera palla, assist per Marilungo il cui tiro si spegne sull’esterno della rete. Il gol è nell’aria e arriva al 47’del primo tempo su azione di palla inattiva: cross di Coppola, colpo di testa di Volta nell’angolino per la rete che fa esplodere il Manuzzi. Si torna in campo ed è di nuovo Cesena: Garritano è una freccia sulla sinistra procurandosi un altro angolo. Batte Renzetti, sponda di Cascione per Marilungo che insacca il 2-0. Il Latina si getta all’attacco, Breda inserisce Cisotti e Morrone passando al 4-3-1-2. A tratti diventa un assedio, al 69′ i pontini chiedono il rigore per una presunta strattonata di Volta su Jonathas ma per l’arbitro tutto regolare. Poi al 75′ ci pensa Coser a murare la porta respingendo il tiro di Jonathas. Ed è ancora il portierone bianconero all87′ a respingere la girata a colpo sicuro di Cisotti. Che però si rifà al 90′: stop e tiro a giro dal limite che insacca a fil di palo per il 2-1 finale.

Condividi: