Mondiali: Uruguay. Tabarez, con Inghilterra sarà una finale

MONTEVIDEO. – “E’ una finale”: più serio che mai, il ‘maestro’ Tabarez taglia corto e non nasconde i dubbi e la preoccupazione con le quali l’Uruguay affronterà giovedì a San Paolo quella che sarà una partita decisiva con la volitiva Inghilterra di Roy Hodgson. Nella ‘Celeste’ non c’è clima da ultima spiaggia, anche se tutti sono consapevoli che l’England sarà un osso duro per la squadra, uscita a pezzi (1-3) dalla partita con la Costa Rica. Nessuno lo dice ancora esplicitamente, ma pare certo che Luis Suarez ci sarà, al posto di Diego Forlan. Prima della partenza per San Paolo, Suarez ha preso parte all’allenamento della mattinata a Sete Lagoas insieme ai compagni. Per la stampa le porte sono rimaste aperte solo quindici minuti, sulla scia dell’irritazione manifestata da Tabarez e dal capitano Diego Lugano a seguito di filtrazioni sui cambiamenti tattici della squadra raccolte nel ritiro dai giornalisti uruguaiani. Oltre a Suarez al posto di Forlan, Jorge Fucile dovrebbe sostituire sulla fascia destra Maximiliano Pereira, espulso con la Costa Rica dopo un fallaccio grave e del tutto inutile. I dubbi di Tabarez sono quasi tutti concentrati sul centrocampo. Il ‘maestro’ non nasconde di essere preoccupato tra l’altro su come arginare il capitano inglese Steven Gerrard, da lui definito “il termometro” della squadra: è probabile che Tabarez decida di ordinare al laziale Alvaro Gonzalez di non perderlo mai di vista. Altra zona delicata per la ‘Celeste’, come emerso chiaramente con la Costa Rica, è quello del controllo della palla e dell’impostazione del gioco dopo la metà campo: Tabarez potrebbe quindi escludere Walter Gargano, sostituendolo con Nicolas Lodeiro a fianco di Egidio Rios. La probabile squadra: Muslera; Fucile, Lugano, Godin, Caceres; Gonzalez, Rios, Lodeiro, Rodriguez; Suarez e Cavani.