Il Cesena si prende la A, sfuma il sogno del Latina

LATINA. – Una città in silenzio, che ha visto sfumare proprio sul campo del ”Francioni” il sogno di entrare tra le grandi del calcio italiano. Il Latina, battuto 1-2 dal Cesena anche nella finale di ritorno dei playoff, manca l’appuntamento e dice addio definitivamente alla serie A. Lacrime e delusione sugli spalti, da parte di migliaia di tifosi che hanno affollato lo stadio con striscioni e bandiere, lacrime e amarezza anche dei giocatori nerazzurri che erano a un passo dal traguardo, mentre a festeggiare la meritata promozione sono stati i ragazzi di Bisoli e i non pochi tifosi romagnoli al seguito della squadra. Niente festa per le strade della città che aveva atteso con trepidazione questa gara storica, ma sguardi bassi e silenzi all’uscita dallo stadio, con negli occhi una partita che si sperava finisse altrimenti. I nerazzurri di Breda sono partiti subito con la spinta giusta, sbloccando per primi il risultato dopo appena 13′ di gioco con Bruno che, al limite dell’area, ha stoppato di petto e lasciato partire un tiro imprendibile per Coser. La reazione dei romagnoli è stata immediata ma Iacobucci ha mandato in angolo un tentativo di Cascione. Il Latina ha provato ancora, tenendo bene il campo senza rischiare praticamente nulla fino al riposo. La ripresa è partita subito con il nuovo tentativo di Ristovski bloccato però a terra da Coser, ma poco dopo, al 7′, Defrel ha sfrutta un errore di Brosco per andare in rete, gelando lo stadio. Il Latina ha spinto poi alla ricerca del gol necessario per battere il Cesena, ne bastava solo uno, ma non è riuscita a trovare uno spunto vincente. Breda ha provato qualche cambio, con Laribi per Viviani e Cisotti per Ristovski, mentre per il Cesena è uscito Coser, infortunato, sostituito da Agliardi. Nel finale i bianconeri hanno raddoppiato su calcio di rigore, al 48′, con Cascione, festeggiando insieme la vittoria e la promozione. Al Latina resta la soddisfazione per una stagione straordinaria, in cui per la prima volta una neo promossa è arrivata a giocarsi la finale per la promozione in A. Nella prossima stagione, ci riprovera’.