Mondiali: Pagelle azzurri. Disastro Chiellini, mistero Motta

RECIFE (BRASILE).- Pagelle degli azzurri

BUFFON 5.5: brutto debutto dopo l’infortunio. Insicuro in un paio d’uscite su angolo, si fa beffare da Ruiz sul colpo di testa dell’1-0

ABATE 5: quasi sempre fuori tempo, con Candreva non ha l’intesa mostrata da Darmian nella prima partita. Sbaglia anche un paio di appoggi indietro, poi col passare dei minuti fatica da matti a contenere Bolaños

BARZAGLI 6: tiene la posizione entrando in seconda battuta su Campbell, o sugli esterni che tagliano verso il centro

CHIELLINI 4.5: torna centrale, la sua posizione, ma combina pasticci in continuazione. Il primo e’ sul retropassaggio di Darmian che si lascia sfuggire lanciando Campbell, poi spinto in area. E lì l’arbitro lo grazia. Poi si perde Ruiz sull’1-0. Un paio di errori anche nel secondo tempo, quando però e’ sfinito dal caldo

DARMIAN 6: corsa e posizione, conferma la buona impressione dell’esordio con l’Inghilterra. Ma la squadra lo sfrutta poco per quello che puo’ dare

DE ROSSI 6: si piazza davanti alla difesa e smista palloni, ma il giro palla e’ lento e così diventa quasi inutile. Poi fa coppia con Pirlo quando l’Italia della disperazione schiera in campo tanti attaccanti

CANDREVA 5.5: la sua corsa stavolta è poco ispirata, non affonda quasi mai e quando lo fa non trova l’aiuto di Abate. Dall’11’ st INSIGNE 5: prova un paio di volte la girata al volo ma svirgola platealmente ed e’ il simbolo di una mezz’ora sprecata

PIRLO 6: sotto il sole a picco e con l’Italia al piccolo trotto, lui prova a scuotere la squadra. Lo fa con un paio di lanci che liberano Balotelli, e andando a prendersi il pallone quando il gioco ristagna. Forse e’ l’unico a crederci fino all’ultimo, sicuramente e’ unico che non ha molto da rimproverarsi

THIAGO MOTTA 5: palla da De Rossi, passaggio indietro. Il suo gioco sembra tutto qui. Buona la sponda per il tiro di Balotelli nel primo tempo, male il tiro da fuori al 27′. Dal 1′ st CASSANO 6: prova a illuminare il gioco, da’ un minimo di brio ma non trova l’intesa con Balotelli ed e’ spesso chiuso tra tre marcatori avversari. Va rivisto con una squadra che gioca e lo asseconda

MARCHISIO 6: anche questa volta è quello che corre di più, ma lo fa quasi sempre da solo. Prova a duettare con Balotelli, poi esce sfiancato. Dal 24′ st CERCI 5.5: entra per la giocata decisiva, ma non la trova mai

BALOTELLI 5 : ancora un partita di sacrificio lì davanti da solo, poi quando arrivano due palloni il primo lo spreca, con un pallonetto sull’uscita del portiere fuori misura, il secondo lo tira fiacco dal limite

All. PRANDELLI 5: Per sua ammissione, ha sbagliato l’approccio alla gara: non solo quello psicologico, pero’, anche nelle scelte. Schiera una formazione con Balotelli punta unica, poi si rende conto che serve qualcuno di qualita’ che gli stia vicino e fa esordire Cassano. A mano a mano che la gara va avanti, esagera e butta dentro alla rinfusa anche Insigne e Cerci. Verrebbe da chiedersi anche che fine ha fatto il capocannoniere del campionato, Immobile: se non fosse che il vero mistero e’ l’innamoramento del ct per Thiago Motta.