Tennis Wimbledon: cade la favorita, Serena Williams eliminata

Pubblicato il 28 giugno 2014 da redazione

LONDRA. – In una giornata spezzettata dai continui scrosci di pioggia fa clamore l’uscita di scena dai Championships della favoritissima Serena Williams, sorpresa dalla carneade Alize Cornet. Una sconfitta, quella della numero uno al mondo, ancor più inattesa dopo un primo set condotto, e vinto, con autorevolezza da Serena. Improvviso quanto prepotente il ritorno della francese che stupisce per potenza e varietà di colpi. Serena si smarrisce senza più trovare le contromisure, arrendendosi contro un’avversaria, n.63 del ranking, che in carriera non aveva mai battuto una top 20 (1-6 6-3 6-4). Incontenibile la gioia della francese a fine match. “Non ci posso ancora credere – le parole a caldo di Alize -. Qualche anno fa nemmeno sapevo giocare sull’erba, adesso ho battuto Serena”. Lunedì la attende la 20enne canadese Eugenie Bouchard, una delle giovani di maggior talento, che in due set ha sconfitto la tedesca Andrea Petkovic (6-3 6-4). Per il secondo anno di fila dunque Serena saluta anticipatamente Wimbledon, con l’aggravante che nel 2014 non ha ancora raggiunto un quarto di finale in una prova dello Slam. Uscita Serena, i favori dei pronostici passano d’ufficio a Maria Sharapova che strapazza la statunitense Alison Riske (6-3 6-0). Dopo un’avvio con qualche tentennamento Masha ritrova profondità e geometrie infilando un’impressionante serie di 11 giochi di fila. “Lei è un’ottima giocatrice da erba, quindi sapevo di dover stare attenta – il commento della russa -. Sono contenta di essere di nuovo nella seconda settimana, dopo quello che è successo l’anno scorso. Mi do un’altra opportunità”. Nessuna sorpresa tra i big. Vince e convince Rafael Nadal che sotto il tetto del Centrale batte in quattro set il russo (naturalizzato kazako) Mikhail Kukushkin (6-7 6-1 6-1 6-1). Davanti ad un Royal Box che ospita diverse leggende sportive britanniche (Bradley Wiggins, Ian Poulter e David Beckham), il maiorchino numero uno al mondo torna a scollinare la prima settimana all’All England Club, per la prima volta dal 2011. Ordinaria amministrazione anche per Roger Federer che in tre set, senza passaggi a vuoto, archivia la pratica Santiago Giraldo (6-3 6-1 6-3). In un’ora e 21 minuti di tennis velocissimo lo svizzero sette volte vincitore di Wimbledon approda agli ottavi concedendo appena due palle break in tutto il match al colombiano. (Lorenzo Amuso/ANSA)

Ultima ora

22:44Tav: approvata mozione M5s, Torino esce da Osservatorio

(ANSA) - TORINO, 5 DIC - Il Consiglio comunale di Torino ha approvato con 26 voti favorevoli e 6 contrari la mozione che fa uscire Torino dall'Osservatorio tecnico sulla Torino-Lione. Il voto è stato accolto dall'applauso della maggioranza pentastellata, mentre davanti a Palazzo civico un presidio di No Tav, alcuni dei quali provenienti dalla Francia, gridava"sarà dura", lo slogan del movimento che si oppone all'Alta Velocità. Bagarre in aula, durante la discussione, quando la consigliera pentastellata Carlotta Tevere ha espresso solidarietà ai 38 No Tav condannati di recente nel maxi processo per gli scontri dell'estate 2011. "Vergogna, vergogna", è stata la replica dell'opposizione, che ha costretto il presidente Fabio Versaci a sospendere la seduta e a richiamare i consiglieri al rispetto delle regole. "So bene che un sindaco non può bloccare la Torino-Lione, ma questo è un atto che ha grande valenza politica, di cui sono molto orgogliosa", ha sottolineato la sindaca Chiara Appendino.(ANSA).

22:38Calcio: Napoli, Sarri, non sappiamo giocare per il pareggio

(ANSA) - NAPOLI, 5 DIC - "Giocare per il pareggio non fa per noi, potrebbe rovinarci la prestazione. Non siamo abituati a gestire il pari". Lo ha detto il tecnico del Napoli Maurizio Sarri alla vigilia della sfida contro il Benfica. "Non penseremo - ha detto Sarri - a quello che accade nell'altra gara del girone". Sarri ha spiegato che "la gara può cambiare violentemente nella fase finale. Nei primi 60'-70' si giocherà con equilibrio, tecnica, poi nel finale per forza di cose una delle due dovrà prendersi rischi enormi e portarla su aspetti meno tattici".

22:30Calcio: Chievo-Genoa 0-0

(ANSA) - ROMA, 5 DIC - Chievo-Genoa 0-0 in uno dei posticipi della 15/a giornata del campionato di serie A.

22:29Calcio:Sarri ‘stadio caldissimo, ma meritiamo passare’

(ANSA) NAPOLI, 5 DIC - "Domani ci giochiamo una finale, sarà una partita difficile, molto diversa da quella dell'andata". Lo ha detto l'allenatore del Napoli Maurizio Sarri alla vigilia della sfida decisiva di Champions League a Lisbona contro il Benfica. Sarri invita a dimenticare il 4-2 del San Paolo e ricorda le inside del Da Luz: "Giocheremo in uno stadio caldissimo, ma noi vogliamo qualificarci, meritiamo di passare".

22:21Calcio:Inter, Zanetti, Champions? Abbiamo l’obbligo provarci

(ANSA) - MILANO, 05 DIC - "Abbiamo l'obbligo di provare a raggiungere la Champions League poi alla fine di questo campionato faremo le valutazioni. Non ci nascondiamo, i problemi sono tanti ma dobbiamo avere la forza di risolverli". Il vicepresidente dell'Inter Javier Zanetti, a margine della festa per i 15 anni della Fondazione Pupi, ammette il periodo difficile dei nerazzurri ma non per questo cambia gli obiettivi stagionali. E sulla possibilita' di vedere Simeone sulla panchina dell'Inter non si sbilancia: "Quello che accadrà in futuro chi lo sa, noi ci concentriamo sul presente, su Pioli, sul rimediare e tentare di arrivare il più in alto possibile. Il futuro nessuno lo sa". C'e' fiducia in Stefano Pioli che ha avuto "in grande impatto". La sconfitta per 3-0 contro il Napoli un ko "difficile da smaltire perche' per la prima volta abbiamo sbagliato l'approccio", secondo Zanetti, deve essere cancellato in fretta: "Devono contare i fatti. E' arrivato il momento di renderci consapevoli''.

22:17Calcio: Di Francesco,Fiorentina-Sassuolo no sfida tra deluse

(ANSA) - MONTECATINI TERME (PISTOIA), 05 DIC - "Sfida tra deluse? Non direi, io almeno non lo sono. I bilanci definitivi li faremo più avanti". Così, parlando della prossima gara di campionato tra Fiorentina e Sassuolo, il tecnico degli emiliani Eusebio Di Francesco, parlando stasera a Montecatini Terme (Pistoia) per il premio Maestrelli che gli è stato attribuito quale miglior allenatore dello scorso campionato. Di Francesco ha parlato anche di Domenico Berardi, fermo da tempo per infortunio: "Tornerà a gennaio e sarà il nostro acquisto: è un giocatore di livello internazionale ed è come se l'avessimo mandato in prestito per metà campionato". Poi, sul giocatore della Fiorentina Bernardeschi, ha detto che è un "ottimo giocatore, magari lo avessimo al Sassuolo". Quindi ha definito Lapadula del Milan come "un vero giocatore".

22:15Calcio: Napoli, Hamsik, sarà una finale, daremo il massimo

(ANSA) - NAPOLI, 5 DIC - "Domani ci aspetta una finale, daremo il massimo, perché in testa abbiamo un solo pensiero, passare il turno di Champions League, punteremo sulla nostra forza, che è il gioco" ha detto Marek Hamsik alla vigilia della sfida decisiva del Napoli in casa del Benfica per l'ultima giornata del girone di Champions League. Il capitano del Napoli ha sottolineato: "Sarà una partita difficile ma voi vogliamo vincere e ci proveremo giocando il nostro calcio".

Archivio Ultima ora