Immigrazione: Napolitano, Ue e Italia operino insieme

Pubblicato il 03 luglio 2014 da redazione

ROMA. – Basta con le “polemiche sulle responsabilità”, il problema dell’immigrazione ha dimensioni “epocali” e va affrontato insieme: “dobbiamo metterci sulla stessa parte del tavolo” per risolverlo. E’ questo l’invito del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, alla commissione europea, ricevuta al Quirinale per l’avvio del semestre italiano. Parole arrivate dopo che Cecilia Malmstroem, commissario europeo competente sulla materia, aveva riconosciuto che “l’Italia con Mare Nostrum ha salvato migliaia di persone. L’Italia – ha aggiunto – non è sola”. Le parole di Napolitano e della Malmstroem si incrociano sotto la pressione di un’emergenza sempre più evidente, e mentre la magistratura è al lavoro per chiarire gli ultimi tragici fatti. Secondo una ricostruzione, un peschereccio tunisino si sarebbe avvicinato a quello partito dalla Libia con oltre 600 migranti, 45 dei quali perderanno la vita, per soccorrerlo, visto che erano troppi, ma “il comandante ha detto di no, avrebbero perso i soldi, così ha cambiato rotta ed è andato via”. Un migrante tunisino, temendo il naufragio, si è tuffato in mare e ha raggiunto il peschereccio dei connazionali, che lo ha preso a bordo. E’ quanto emerge dalle testimonianze raccolte dalla Procura di Ragusa nell’ambito dell’inchiesta sui migranti morti, le cui salme sono giunte due giorni fa a Pozzallo. Un fascicolo che si arricchisce di particolari e nomi. Quelli di almeno un paio di vittime, in possesso di documenti, e di altri due presunti scafisti, senegalesi, che sono stati fermati. Sono così quattro i componenti dell’equipaggio indagati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e di morte come causa di un altro delitto. Ieri erano stati già fermati altri due scafisti: uno proveniente dal Ghana e l’altro dal Gambia. L’udienza di convalida si terrà domani davanti al Gip di Ragusa. Alla loro identificazione la polizia è giunta visionando diversi filmati dei sopravvissuti arrivati nei giorni scorsi sulle navi Chimera e Grecale che ha permesso alla squadra mobile di trovare alcuni dei passeggeri che hanno viaggiato accanto alla cabina di pilotaggio: interrogati non hanno potuto negare di conoscere l’equipaggio e hanno collaborato. “Gli dicevamo che serviva acqua e cibo per i nostri compagni di viaggio che erano nella stiva – racconta un sopravvissuto dopo avere identificato uno di loro – ma l’equipaggio si è chiuso nella cabina mangiando e bevendo; noi non avevamo nulla da dare agli altri”. “Mi sono accorto che c’era un compagno di viaggio morto la mattina dopo la partenza – sostiene un migrante – lo hanno tirato su dalla stiva; una volta sopra hanno provato a rianimarlo ma non c’è stato nulla da fare quindi lo hanno messo giù; non sapevo ci fossero tutti questi morti”. Prosegue intanto l’attività della Procura di Catania sul naufragio che il 28 giugno scorso in cui risultano dispersi 74 migranti. Gli investigatori stanno sentendo i 27 profughi, soccorsi da un mercantile e condotti a Catania da nave Orione, per ricostruire dinamiche e eventuali responsabilità. E gli sbarchi continuano, oggi un gommone con 40 persone è arrivato in Calabria. E i numeri che giugnono dall’altra parte del Mediterraneo sono impressionanti. Secondo il ministero del Lavoro libico, citato dal ‘L’Espresso’, ci sarebbero “tre milioni di persone pronte a partire per l’Italia” dal Paese nordafricano, rilevando, che “il limite alle partenze è dato in questo momento soltanto dalla mancanza di imbarcazioni o di soldi per pagare la traversata”. “Il cuore dei problemi è il Mediterraneo”, sottolinea il senatore del Pd Nicola Latorre, presidente della commissione Difesa del Senato, spiegando a Panorama che “non possiamo permettere che la Libia diventi zona franca: la comunità internazionale, quindi l’Onu, deve farsene carico, e gli Stati Uniti sono d’accordo”. Il Capo di Stato Maggiore della Difesa sloveno, Dobran Bozic, all’Ansa osserva che “l’immigrazione dal Nord Africa è un problema europeo, non italiano” e quindi Mare nostrum “non è un’operazione militare, ma anche un importante snodo politico e diplomatico per l’Ue”. Il senatore di Fi, Maurizio Gasparri, intanto avverte il governo “se inserirà il finanziamento di Mare nostrum nel decreto di proroga delle missioni militari all’estero saremmo intransigenti, arrivando al blocco dei lavori parlamentari”.  (Mimmo Trovato/ANSA)

Ultima ora

21:30Ghiaccio: a Carolina Kostner il nono tricolore

(ANSA) - TRENTO, 16 DIC - È sempre Carolina Kostner la regina del pattinaggio azzurro di figura. Ai Campionati italiani 2018 la gardenese delle Fiamme Azzurre strega l'Agorà di Milano, con un programma libero grazie a cui conquista il nono titolo tricolore in 15 anni. Carolina realizza un secondo segmento da 140.43 punti (64.07 di valutazione tecnica e 77.36 per i components, -1 di deduzione) per un risultato complessivo di 222.34. "Sono davvero super felice, per la prestazione e per questa atmosfera fantastica - ha detto appena terminata la gara -. A ogni uscita riesco a fare un passetto in avanti, a aggiungere qualcosa in più, e questo mi dà fiducia e consapevolezza nel percorso di crescita che sto facendo perché ci sono margini di miglioramento e credo di poter progredire ancora". Seconda Giada Russo (Ice Club Torino), con 166.16 punti e ora certa di partecipare come seconda azzurra in gara alle prossime Olimpiadi di Pyeongchang 2018, mentre Elisabetta Leccardi (Agorà) ha completato il podio con 154.57. (ANSA).

21:28Calcio: Torino-Napoli 1-3, azzurri tornano in vetta

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Il Napoli sbanca l'Olimpico di Torino battendo 3-1 i granata e si riprende il primato in classifica ai danni dell'Inter, battuta in casa dall'Udinese in un altro anticipo della 17/a giornata. Una festa per gli azzurri di Sarri - reduci dalla sconfitta con la Juve, dall'eliminazione dalla Champions e dal pari con la Fiorentina - ed anche per Marek Hamsik, che realizzando la rete del 3-0 ha raggiunto il record di segnature in azzurro, 115 gol, che apparteneva finora a Diego Armando Maradona. Il Toro è stato subito messo in ginocchio da una rete di Koulibaly al 4' e ha continuato a subire la pressione del Napoli, in gol ancora al 25' con Zielinski e al 30' con lo slovacco. Nel secondo tempo, Belotti ha accorciato le distanze al 19' e i granata si sono fatti più attivi e a volte pericolosi, ma non sono più riusciti a battere Reina.

21:24Calcio:1-0 al Gremio, Real Madrid vince Mondiale club

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Il Real Madrid ha vinto il Mondiale per club battendo 1-0 (0-0) i brasiliani del Gremio nella finalissima giocata questa sera ad Abu Dhabi. Decisivo il gol di Cristiano Ronaldo su punizione all'8' della ripresa.

21:19Usa: Trump, con taglio tasse crescita fino al 6%

(ANSA) - WASHINGTON, 16 DIC - Donald Trump ha difeso oggi il testo della riforma fiscale concordata dai repubblicani respingendo le critiche che avvantaggerà più i ricchi che la middle class. La previsione del presidente è che l'economia Usa comincerà a volare dopo l'approvazione della legge, crescendo dall'attuale 3% al "4%, 5% e forse anche 6% alla fine".

21:11Leader estrema destra a Praga,no all’Ue in Europa del futuro

(ANSA) - PRAGA, 16 DIC - I leader dei partiti populisti dell'estrema destra europea, uniti oggi a Praga per discutere del futuro dell'Europa si sono impegnati a lavorare insieme per creare un nuovo modello di cooperazione continentale distante dal modello dell'Unione europea. Rivolgendosi ai partecipanti della conferenza Marine Le Pen, alla guida del Front National francese, ha definito l'Ue "una organizzazione disastrosa" che "sta uccidendo l'Europa". Geert Wilders, fondatore del partito anti-Islam olandese per la Libertà, ha proposto che l'Europa segua l'esempio del presidente Usa Donald Trump che ha imposto un bando sull'immigrazione da alcuni Paesi a maggioranza musulmana.

21:11Inaugurato primo Gufo Bar nel Bresciano, titolari minacciati

(ANSA) - BRESCIA, 16 DIC - E' stato inaugurato a Palazzolo sull'Oglio, nel Bresciano, il primo Gufo Bar in Italia, locale che espone gufi vivi. Dopo che i proprietari avevano ricevuto minacce, anche di morte, da gruppi di animalisti, all'apertura, avvenuta nel pomeriggio, non si sono registrate tensioni nonostante la presenza di un corteo animalista composto da una ventina di persone. Alla prima mancavano però proprio i gufi. "Abbiamo temuto tensioni e quindi la scelta è stata quella di non esporre gli animali" hanno detto i titolari del bar di Palazzolo sull'Oglio. "Non rinunciamo al nostro progetto, ma vogliamo comunque verificare bene cosa dica la legge sulla presenza di animali nei locali. I nostri gufi - hanno aggiunto - sono nati, cresciuti in cattività e regolarmente registrati. Agli animalisti che minacciano di entrare nel locale per liberare i gufi diciamo che, se liberati, gli animali morirebbero".

21:10Pd: Renzi al lavoro su liste, i migliori nei collegi

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Matteo Renzi ha avviato, a quanto si apprende, il lavoro per definire le candidature con un giro di contatti e telefonate anche con Andrea Orlando e Michele Emiliano. La strategia elettorale è di mettere i candidati più forti alla guida dei collegi, ad esempio Renzi a Firenze centro; il premier Paolo Gentiloni a Roma 1; Dario Franceschini a Ferrara e proporzionale in Basilicata; Andrea Orlando a La Spezia, prevedendo anche la candidatura nel proporzionale; Marco Minniti nel collegio a Reggio Calabria e nel proporzionale in Veneto. Per Orlando probabile collegio a La Spezia e proporzionale in Calabria. Per Del Rio collegio di Reggio Emilia o Bolzano e proporzionale in Sardegna. La strategia, spiegano fonti del Nazareno, è mettere in campo nei collegi i candidati migliori e radicalizzare lo scontro con il M5S come dimostrano le polemiche di questi giorni su 80 euro, Europa e pensioni.

Archivio Ultima ora