Di Stefano: l’omaggio dei grandi, da Pelé a Messi

ROMA. – Per Pelé è stato un innovatore e una leggenda, per Messi un mito anche fuori dal campo. Maradona sceglie il silenzio, pubblicando una foto del giovane ‘pibe de oro’ con la “saeta rubia”. E’ l’omaggio tributato dai grandi del calcio mondiale al più grande di tutti: Alfredo Di Stefano, morto oggi a Madrid all’età di 88 anni. Un innovatore, una leggenda del calcio, è stato lui ad aprire per primo le porte dei club europei ai giocatori sudamericani: così lo ricorda Pelé, uno dei più grandi calciatori della storia. Lo fa con una sequenza di quattro tweet, dichiarandosi “triste di apprendere la morte del grande Alfredo Di Stefano”. Ai nostri tempi, ricorda O Rey, il Santos e il Real Madrid sono stati rivali diretti per numerosi anni, per possedere le migliori squadra di calcio del mondo. “Addio Don Alfredo Di Stefano, una leggenda, un grande dentro e fuori dal campo. Sono vicino a tutta la sua famiglia e agli amici”. Il capitano dell’Argentina, Lionel Messi, piange la morte del connazionale Di Stefano sulla sua pagina Facebook. “Noi non dimenticheremo mai Alfredo Di Stefano”, scrive Michel Platini, il presidente dell’Uefa. “Sono profondamente rattristato della scomparsa Alfredo Di Stefano, uno dei giganti del calcio che oggi ci ha lasciato”, aggiunge l’ex juventino. E poi: “Non dimenticheremo mai Alfredo Di Stefano, un uomo il cui nome e classe rimarranno sempre ancorati alla ricca storia del calcio. C’è chi ha avuto la possibilità di vederlo in azione, io mi ricordo sempre di essere rimasto emozionato nel vederlo nelle immagini tv in bianco e nero. Tecnicamente è stato fantastico, aveva un notevole velocità ed è stato un grande goleador”. “Con i suoi compagni di squadra (del Real, ndr) ha inventato il calcio moderno. Riuniva in sé tutto ciò che rende il calcio una magia, in Europa e nel mondo”, conclude l’ex capitano dei Bleus campioni d’Europa nel 1984. “Don Alfredo ci lascia, ma la sua memoria rimarrà per sempre nei nostro cuori. Le leggende non muoiono mai. Grazie per tutto Maestro”. Con questo messaggio Twitter Cristiano Ronaldo ricorda infine il presidente onorario del Real Madrid. “E’ una giornata molto triste -aggiunge l’attaccante del Real in un secondo cinguettio -. Per me, per tutti i madridisti, per il mondo del calcio”.