La aventura tortuguera se aproxima a nuestras salas de cine

Pubblicato il 07 luglio 2014 da redazione

CARACAS. – El venidero 11 de julio se estrenará el Primer Documental venezolano sobre Vida Animal que llega a la gran pantalla. Se trata de un extraordinario paseo protagonizado por la maravillosa Tortuga Verde, en donde desde niños hasta adultos, podrán conocer no sólo su fantástico hábitat sino también las amenazas que las han colocado en peligro de extinción, hasta llevarnos a discurrir:

?Qué harías por un Amigo?

Tras varios años de esfuerzos y trabajo en conjunto, un extraordinario proyecto protagonizado por 3 laureados biólogos venezolanos, a saber: Verónica de los Llanos, Marco García y Héctor Barrios, finalmente vio luz en junio de este año y se estrenará en la gran pantalla a través del reconocido circuito Cines Unidos, el cual será un aliado importante para que“Verde Salvaje”pueda ser disfrutado en salas no sólo de Caracas y sino también del Interior del país. Así, este film nos contará -en 90 minutos- una espléndida historia con tres perspectivas distintas sobre el trabajo que hacen estos destacados venezolanos; quienes a su vez, con la ayuda de conservacionistas, apneístas, pescadores, y algunos integrantes de las comunidades Wayuu, nos adentrarán en la vida de este importante animal -que de 7 especies en el Mundo, Venezuela posee 5 de ellas-, y en por qué es tan importante preservar su existencia en el Planeta.

De cómo nace “Verde Salvaje”…

En palabras de su propia Directora, Belen Orsini, el papel que estará jugando esta producción -que ya posee el premio al Mejor Documental del Año en el Festival ELCO-,será invaluable no sólo por el mensaje que estará llevando al público, sino también porque gracias a ser el primer film de animales que ha logrado el patrocinio del CNAC y el primero en llegar a las salas de cine; pues indudablemente significará un paso gigante y una puerta abierta a todos aquellos que, desde cualquier  lado de la Ciencia, se hayan visto motivados en algún momento a materializar sus proyectos a este nivel.

Orsini, quien posee estudios de Teatro en la Juana Sujo, de Cine en Nueva York, una Maestría en Guión y próximamente iniciará un Doctorado; cuenta cómo una idea se convirtió en una realidad: “Verónica quería  hacer una película de tortugas y yo había hecho un Micro en el Proyecto Tamar, en Brasil. Casualmente, yo soy buena amiga de su padre, y fue él quien nos presentó. A partir de allí, unificamos nuestra pasión y conocimientos en pro de este bello animal. Verónica invitó a Héctor y a Marco a que se sumaran con sus respectivas perspectivas, y grabamos durante casi dos meses en impactantes locaciones como Isla de Aves, el Golfo de Venezuela y el Archipiélago Los Roques”, agrega la artífice de esta co-producción entre Morocota Films, Xenon Films y Antoni Films.

Equipo de lujo…

Más allá de los talentosos científicos que co-protagonizan este documental junto a la gran estrella, la Tortuga Verde (o Chelonia Mydas); en “Verde Salvaje”también participa un variopinto grupo de destacados venezolanos quienes en sus respectivas profesiones, se han labrado un importante nombre en nuestro país. Ellos son:

Cezary Jaworski: Este polaco-venezolano lleva casi una treintena de películas en su haber, y posee un importante número de premios y nominaciones en destacados festivales nacionales e internacionales. En su currículo se encuentran exitosos filmes como: Manuela Sáenz, Cyrano Fernández, Francisco de Miranda, La Virgen Negra y Reverón; y en esta ocasión, tenemos el placer de ver su trabajo en la Dirección de Fotografía.

Carlos Coste: Su nombre no necesita presentación alguna y los detalles de sus récords se traducen en un verdadero orgullo para todos los venezolanos. Ha roto marcas mundiales que han sido avaladas incluso por Guinness, y es uno de los deportistas más valiosos de Venezuela. En“Verde Salvaje”, Carlos acompaña a biólogos y apneistas a subir gigantescas tortugas de más de 200kg a la superficie, para que puedan realizárseles los estudios pertinentes. Gracias a su vital apoyo, el equipo de este film decidió bautizar a una de las Tortugas protagonistas con el nombre “Carlos Coste”.

Gerry Weil, Gonzalo Teppa y Nene Quintero: Estos 3 multipremiados músicos venezolanos fueron los encargados de componer e interpretar la sublime música que fue creada especialmente para este documental y que podrá disfrutarse en distintos momentos claves del film.

Ultima ora

15:42Mondiali: Australia vuole Scolari come ct

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - L'Australia, attualmente senza allenatore per i Mondiali in Russia, vuole Luiz Felipe Scolari come ct per i 'Socceroos'. A rivelarlo è stato lo stesso 'Felipao' ad alcuni media del suo paese, il Brasile, dove si trova in vacanza dopo aver lasciato la panchina dei cinesi del Guangzhou Evergrande, con cui ha vinto tre campionati, una Coppa di Cina, due Supercoppe cinesi e una Champions asiatica. "E' vero, mi hanno contattato - ha detto Scolari -: il mio nome è nei loro radar". L'Australia è priva di tecnico perché Ange Postecoglu ha lasciato la squadra dopo aver ottenuto la qualificazione al Mondiale, in cui i Socceroos giocheranno nel gruppo C con Francia, Danimarca e Perù. Gli australiani erano interessati anche all'argentino Juan Antonio Pizzi, che però ha scelto l'Arabia Saudita. Così ora il presidente della federcalcio australiana, Steven Lowy, punta sul tecnico che ai Mondiali ha vinto nel 2002 con il Brasile ed è arrivato quarto nel 2006 con il Portogallo e nel 2014 ancora con il Brasile.

15:36Biotestamento: ok Senato art.1, si riprende alle 15.30

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Dopo aver respinto tutti gli emendamenti, anche quelli a scrutinio segreto, l'Aula del Senato dà il via libera all'articolo uno del provvedimento sul testamento biologico. I sì sono stati 154, 36 i no e 4 gli astenuti. L'Aula è stata sospesa e riprenderà alle 15.30 per votare gli emendamenti rimanenti.

15:09Eternit: Pg Cassazione, processi restino ‘spacchettati’

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Pg della Cassazione ha chiesto che siano dichiarati 'inammissibili' il ricorso della Procura e del Pg di Torino contro la decisione del Gup torinese che aveva 'spacchettato' il processo per le morti da Eternit, distribuendo la competenza anche a Napoli, Vercelli e Reggio Emilia. Il Gup, inoltre, aveva optato per l'omicidio colposo anziché doloso. Lo si è appreso dai familiari delle vittime presenti a piazza Cavour a Roma. Il Pg della Cassazione, Delia Cardia, ha chiesto di dichiarare inammissibile il ricorso di Pg e Pm torinesi e la Suprema Corte depositerà la sua decisione tra stasera e domani. Il Pg, a quanto ha riferito l'avvocato delle parti civili Marco Gatti, si è espresso anche per la conferma dell'accusa di omicidio colposo anziché doloso. Rammarico per la richiesta del Pg è stato espresso dal sindaco di Casale Monferrato, Titti Palazzetti, e da Assunta Prato dell'Associazione familiari vittime dell'amianto. (ANSA).

14:58Terrorismo: faceva proselitismo su web,condannato marocchino

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - È stato condannato a sei anni di carcere Mouner El Aoual, detto 'Mido', il marocchino di 29 anni arrestato lo scorso aprile nel quadro di un'inchiesta contro il terrorismo. Ospite di una famiglia italiana, risultata estranea agli episodi contestati, è accusato di avere svolto attività di proselitismo via internet. Le indagini sono state svolte dai carabinieri del Ros con il coordinamento del pm Enrico Arnaldi di Balme. Per l'uomo la Procura di Torino aveva chiesto e ottenuto il giudizio immediato. (ANSA).

14:52Calcio: Udinese-Napoli, sale a 26 il numero dei Daspo

(ANSA) - UDINE, 13 DIC - E' salito a 26 il numero dei Daspo emessi dal Questore di Udine, Claudio Cracovia, a carico di altrettanti tifosi partenopei protagonisti di alcuni episodi finiti all'attenzione della Polizia in occasione dell'incontro di campionato tra Udinese e Napoli del 26 novembre. Oltre alle tre persone, una arrestata e due denunciate, identificate subito dopo i tafferugli scoppiati nel prepartita, la misura di prevenzione è stata emessa nei confronti di 22 persone, tutte identificate, che seppure fossero regolarmente con il biglietto si erano sedute in un'area della Tribuna diversa da quella loro assegnata, intimorendo nel contempo i tifosi locali con i propri comportamenti. Un ultimo Daspo è stato emesso nei confronti di un uomo di 33 anni, individuato come autore dell'accensione di un fumogeno all'interno del settore riservato ai sostenitori della squadra ospite. E' stato anche segnalato all'autorità giudiziaria per il possesso di ordigni pirotecnici. La posizione di altri tifosi è ancora al vaglio della Questura.

14:50Perquisizioni Gdf in azienda di yacht dopo denunce clienti

(ANSA) - GENOVA, 13 DIC - Questa mattina i militari della Guardia di Finanza di Savona, su delega della Procura, hanno eseguito perquisizioni e sequestri nei confronti della società MondoMarine, che costruisce yacht, e di parte dei soci, amministratori e consulenti. Le operazioni interessano i cantieri e gli uffici di Savona, Pisa e Milano, e hanno portato al sequestro di documentazione aziendale. L'operazione nasce dalle denunce di alcuni clienti che sostengono di essere stati truffati. Le ipotesi per le quali si procede sono truffa, bancarotta, falso in bilancio, ricorso abusivo al credito mediante fatture per operazioni inesistenti e distrazione di somme dalla contabilità aziendale. Il provvedimento arriva nel pieno della crisi di MondoMarine: il 6 dicembre non è arrivato il concordato preventivo per scongiurare il fallimento ma il tribunale, preso atto dell'interesse di un soggetto (Palumbo Group Shipyard) all' affitto del ramo d'azienda, ha rinviato tutto al 19 dicembre. Da una settimana il cantiere è occupato dai lavoratori.

14:44Froome: Nibali, aspettiamo le conclusioni

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Certo per il ciclismo non è un grande giorno, come non lo è per lui". Vincenzo Nibali commenta così all'Ansa la positività-choc di Chris Froome: il campione italiano, in questi giorni in allenamento in Croazia con il suo team Bahrain-Merida, dice però di aspettare a dare giudizi affrettati. "Sulla vicenda non entro nel merito - sottolinea il corridore siciliano - voglio aspettare correttamente le conclusioni".

Archivio Ultima ora