Mondiali: spese e fischi a Rousseff, Brasile è ora di bilanci

Pubblicato il 14 luglio 2014 da redazione

SAN PAOLO. – La Coppa del mondo lascia una pesante eredita’ per il Brasile, che aveva puntato sul mondiale casalingo per dimostrare al mondo intero che il ‘colosso sudamericano’ era capace di fare la differenza, non solo sui campi da calcio, ma anche nello scacchiere geopolitico internazionale. E invece si trova a fare i conti con una immagine finita in macerie, proteste sociali per le alte spese sostenute, infrastrutture promesse e mai realizzate, umiliazione sportiva senza precedenti e un sistema calcio da rifondare. Non era esattamente quello che si attendeva la presidente Dilma Rousseff, in cerca di una rielezione ad un secondo quadriennio alle elezioni del prossimo ottobre. Dilma sperava nel mondiale come in una vetrina planetaria per mostrare i successi ottenuti dal suo governo in campo politico, economico e sociale. E invece la presidente si e’ dovuta perfino tenere alla larga dagli stadi del mondiale dove, quando e’ stata costretta ad apparire, come alla cerimonia di inaugurazione e alla premiazione, e’ stata fischiata e pesantemente insultata. Dopo la disfatta della Selecao contro la Germania in semifinale, la presidente e’ stata anche costretta a cambiare linguaggio, facendo leva sull’orgoglio nazionale anziche’ sulla passione sportiva. Niente piu’ obbligo di vittoria per cancellare il ricordo del ‘Maracanazo’ del 1950 ma semplice elogio dell’organizzazione del ”mondiale dei mondiali”. Aiutata in questo anche dal presidente della Fifa Sepp Blatter, che ha definito il mondiale brasiliano ”la migliore edizione”. Magra consolazione per i quasi 200 milioni di tifosi che gia’ si erano cuciti idealmente al petto la sesta stella mondiale, finita invece sulle maglie della Germania. Governo e Fifa sono riuniti da questa mattina nel Maracana’ per fare il punto sul mondiale appena concluso, che qualche successo l’ha fatto registrare, almeno sul piano dei trasporti e della sicurezza. Il ministro dello Sport, Aldo Rebelo, ha sottolineato che ”nemmeno un cane ha morso un turista” mentre il suo vice, Luis Fernandes, ha ricordato che ”un Paese di dimensioni continentali come il Brasile, con 12 citta’ sede, ha saputo organizzare un sistema di trasporti di grande successo”. Le note dolenti arrivano invece dai costi, che hanno sforato i 13 miliardi di dollari, superando ampiamente le previsioni. Nonostante quasi la meta’ delle opere infrastrutturali promesse non siano state realizzate e un’importante opera viaria sia crollata durante le partite, causando la morte di due persone. Ma le vere macerie sono in campo sportivo. La Selecao ha messo in campo giocatori tristi e un allenatore senza fantasia, che non hanno mai fatto divertire la torcida ed hanno subito un’umiliazione senza precedenti. Il ct Scolari si e’ dimesso e la Cbf decidera’ in settimana il suo sostituto, che potrebbe anche essere uno straniero. La presidente Rousseff e’ stata intanto accusata dalle opposizioni di voler statalizzare il futebol, parte essenziale della metafora brasiliana, per aver invocato una ”riforma globale del sistema calcio brasiliano”, auspicando che a livello federale si cerchi di trattenere in Brasile i migliori talenti. Prendendo a modello proprio quanto fatto nell’ultimo decennio dalla Germania campione del mondo.

Ultima ora

19:33Ap, mandato a fondatori, trovare soluzione consensuale

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - La Direzione di Ap, a quanto si apprende, ha votato di dare mandato ai tre fondatori Beatrice Lorenzin, Fabrizio Cicchitto, Maurizio Lupi, e al vice coordinatore Antonio Gentile, di istruire una pratica per trovare una soluzione perché le due coerenze interne al partito - una che guarda alla coalizione di governo, l'altra ad una corsa solitaria e al dialogo con FI - possano "sopravvivere". La Direzione di Ap è quindi aggiornata a domani alle ore 18.

19:24Staccò lobo di un orecchio a morsi, offre 5mila euro

(ANSA) - MILANO, 11 DIC - Voleva risarcire con cinquemila euro il tassista a cui staccò il lobo di un orecchio il bodybuilder Antonio Bini, a processo con l'accusa di lesioni aggravate dai futili motivi, ma la cifra è stata considerata troppo bassa dai legali di Pier Federico Bossi, ancora in convalescenza dopo l'aggressione avvenuta per una banale lite di viabilità lo scorso 28 novembre nei pressi della Stazione centrale. Il giudice Carlo Cotta della undicesima sezione penale ha quindi aggiornato al prossimo 5 febbraio il dibattimento a carico del 29enne, per consentire alle parti di trovare un accordo sul risarcimento del 48enne autista del taxi, che si è costituito parte civile. I legali di Bossi, gli avvocati Sostene Invernizzi e Mauro Mocchi, e la difesa di Bini, gli avvocati Beatrice Saldarini e Patrizia Pancanti, torneranno tra due mesi di fronte al giudice, che potrà quindi valutare eventuali richieste di riti alternativi (patteggiamento, rito abbreviato o sospensione del processo con messa alla prova).

19:17Basket: Brindisi esonera Dell’Agnello

(ANSA) - BARI, 11 DIC - Dopo la sconfitta di ieri, in casa, contro Trento, la Happy Casa Brindisi ha comunicato di aver esonerato l'allenatore, coach Sandro Dell'Agnello. Brindisi è rimasta ultima con 4 punti nella classifica di Lega A di basket. "Al tecnico - si legge in una nota della società - vanno i più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto e l'augurio per le migliori fortune personali e professionali". Quanto al prossimo futuro: "Alla ripresa degli allenamenti - viene chiarito - la squadra verrà affidata temporaneamente al vice allenatore Massimo Maffezzoli".

19:10Calcio: il 19 dicembre assemblea di Lega B

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - E' convocata per martedì 19 dicembre a Milano l'Assemblea di Lega B con all'ordine del giorno l'approvazione del Bilancio d'esercizio 2016/2017, la costituzione e la nomina dei componenti del Comitato esecutivo, la composizione e le deleghe delle Commissioni e le determinazioni inerenti alla governance di B Futura. Quindi si provvederà ad aggiornare le società sul processo di cessione dei diritti audiovisivi per il triennio 2018-2021. L'Assemblea verrà preceduta in mattinata dal Consiglio direttivo.

19:10Morti in corsia a Saronno, altri 18 casi al vaglio

(ANSA) - BUSTO ARSIZIO (VARESE), 11 DIC - Sono altri 18 i casi di morti "sospette" all'interno del pronto soccorso di Saronno (Varese), attualmente "sottoposti all'esame dei consulenti" come confermato dal Procuratore della Repubblica di Busto Arsizio (Varese) Gianluigi Fontana, nell'ambito del terzo filone dell'inchiesta 'Angeli e Demoni' sulle morti sospette in corsia a pronto soccorso di Saronno. I casi in esame riguardano pazienti trattati antecedentemente al 2013 dall'ex vice primario del pronto soccorso di Saronno Leonardo Cazzaniga, già accusato di nove decessi in corsia e in concorso con l'amante infermiera Laura Taroni delle morti di suo marito, suo suocero e sua madre, le cui cartelle cliniche sono state sequestrate contestualmente all'arresto del medico il 29 novembre 2016.

19:02Champions: Al Khelaifi avvisa il Real

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - "Abbiamo molto rispetto per il Real Madrid, saranno due grandi partite, i tifosi vivranno due magici match, a Madrid e nel Parc des Princes. Noi dobbiamo essere pronti a giocare contro tutte le squadre e arriveremo preparati all'appuntamento". Così il presidente del Psg, Nasser Al Khelaifi, in una dichiarazione sul sito del club, subito dopo il sorteggio di Nyon che ha messo di fronte negli ottavi di Champions ai campioni di Francia i campioni d'Europa. Questa sarà la quarta volta in cui il club parigino e il Real Madrid si affrontano in Europa.

18:53Maltempo: tracima il fiume Entella a Chiavari

(ANSA) - GENOVA, 11 DIC - Il fiume Entella a Chiavari (Genova) ha tracimato dopo aver raggiunto i livelli di guardia ingrossato dai suoi principali affluenti, il Lavagna e lo Sturla, che raccolgono la pioggia dell'intera vallata. Spettacolare la portata d'acqua alla foce dove il fiume trova una imponente mareggiata che di fatto ne impedisce parzialmente il deflusso. Anche a Riva Trigoso onde di sei metri impediscono alle acque del torrente Petronio di defluire provocando una progressiva erosione del litorale. (ANSA).

Archivio Ultima ora