Habemus Cittì Vinotinto!

Pubblicato il 18 luglio 2014 da redazione

CARACAS – Dopo duecento venticinque  giorni si è concluso il toto allenatori per la panchina della Vinotinto. Ieri la Federación Venezolana de Fútbol ha annunciato il nuovo commissario tecnico della nazionale, sarà Noel Sanvicente. Una nomina più che meritata quella dell’ex allenatore di Caracas e Zamora.

Noel “Chita” Sanvicente, è l’allenatore più titolato del Venezuela (5 campionati col Caracas e due con lo Zamora). Toccherà a lui guidare la Vinotinto nelle qualificazioni per il Mondiale del 2018 in Russia, ma prima ci sono le due Coppe America quella del 2015 in Cile e quella del 2016 negli Stati Uniti. “Chita” prende il posto di Cesar Farias, che si era dimesso 8 mesi fa, dopo aver mancato il pass per la Coppa del Mondo in Brasile.

“Oggi sono felice di annunciarvi il nome del nuovo allenatore della Vinotinto, un uomo che ha le carte in regola per guidare questa nazionale” sono state le parole di Rafael Esquivel, presidente della Federación Venezolana de Fútbol.

Il massimo rappresentante della FVF ha espresso solo parole di elogio nei confronti del neo allenatore vinotinto, che tra l’altro è fresco vincitore nel torneo locale.

Dopo la rinuncia de César Farías (attualmente in forza ai messicani dei Xolos de Tijuana), la federcalcio aveva dato momentaneamente l’incarico di cittì a Manuel Plasencia.

Durante questo periodo, è iniziata la telenovela ed i rumors su chi sarebbe stato il successore di Farías, tra i papabilli c’erano Richard Páez, l’italo-venezuelano Eduardo Saragò, il serbo Ratomir Dujkovic (in passato è stato vice-allenatore della Vinotinto), l’argentino Carlos Bianchi (ex Roma), il brasiliano Dunga e Diego Armando Maradona.

Nel giorno tanto atteso da Noel Sanvicente erano presenti i massimi esponenti della federcalcio, rappresentanti dei diversi sponsor e gli allenatori delle categorie inferiori tra cui l’italo-venezuelano Alessandro Corridore, allenatore dell’Under 15.

“Voglio ringraziare tutte le persone che sono state al mio fianco e che hanno sempre avuto parole di elogio nei miei confronti accostando sempre il mio nome alla nazionale” sono state le prime parole di Sanvicente come cittì vinotinto.

Mentre dava le sue prime dichiarazioni come allenatore, un gruppo di tifosi che erano presenti hanno scandito il coro “Entrenador hay uno solo, es el Chita Sanvicente, ese es nuetro entrenador”.

“Alcune persone dicono che il mio predecessore non ha svolto un buon lavoro, io dico che sí e sono felice per tutto che quello che è riuscito a fare” ha spiegato Sanvicente.

Durante la conferenza Chita non ha nascosto il suo desiderio di poter disputare un giorno una gara ufficiale della Vinotinto a Caracas, ma bisognerà lavorare sodo nella ristrutturazione dei campi di gioco.

Noel Sanvicente assume il timone della nazionale con tre obiettivi chiari: la Copa America in Cile nel 2015, la Coppa del Centenario negli Stati Uniti nel 2016 e la prossima qualificazione alla Coppa del Mondo.

Prima di questi incontri ci saranno delle amichevoli di preparazione, rispettivamente contro: Corea del Sud (5 settembre), Giappone (9 settembre) ed il 6 ottobre contro Oman. La FVF è in trattative per svolgere gare di preparazione contro Iran, Canada e Cile.

Sanvicente ha iniziato a costruisce la sua brillante carriera come allenatore dal 1998, quando ha assunto la direzione della primavera del Caracas. Fino ad arrivare alla prima squadra in seguito alle dimissioni di Rafael Santana, quando mancavano quattro partite per chiudere la stagione 2001-2002.

“Chita” ha raggiunto cinque titoli con i ‘Rojos del Ávila’ che ascese all’Olimpo del calcio venezuelano, come la squadra che accumulò il maggior numero di campionati in bacheca. Con il Caracas ha vinto il campionato consecutivamente tra le stagioni: 2002-2003 e 2008-2009. Nel 2010 si è dimesso per divergenze con la società ed alcuni risultati negativi.

Dopo aver lasciato Caracas, Sanvicente è andato ad allenare il Real Esspor per condurre un progetto nascente nella capitale e con i merengues Chita chiuse la stagione al terzo posto (da ricordare che nella stagione precedente la squadra capitolina si era salvata per un punto). Dopo una stagione con l’Esppor  é arrivato al Zamora, dove ha vinto il torneo di Clausura e ha finito per raggiungere la vittoria dopo aver battuto il Deportivo Anzoátegui in finale.

“Chita” ha affrontato la stagione successiva, con la gioia di aver riassaporato la vittoria e con la voglia di  ricamare la seconda stella sulla maglia dei bianconeri di Barinas. Sanvicente ha disputato cinque campionati da giocatore e sette da allenatore. Le cifre parlano da sole, adesso bisognerà attendere i frutti anche alla guida della Vinotinto. (Fioravante De Simone/Voce)

 

Ultima ora

21:24Calcio:1-0 al Gremio, Real Madrid vince Mondiale club

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Il Real Madrid ha vinto il Mondiale per club battendo 1-0 (0-0) i brasiliani del Gremio nella finalissima giocata questa sera ad Abu Dhabi. Decisivo il gol di Cristiano Ronaldo su punizione all'8' della ripresa.

21:19Usa: Trump, con taglio tasse crescita fino al 6%

(ANSA) - WASHINGTON, 16 DIC - Donald Trump ha difeso oggi il testo della riforma fiscale concordata dai repubblicani respingendo le critiche che avvantaggerà più i ricchi che la middle class. La previsione del presidente è che l'economia Usa comincerà a volare dopo l'approvazione della legge, crescendo dall'attuale 3% al "4%, 5% e forse anche 6% alla fine".

21:11Leader estrema destra a Praga,no all’Ue in Europa del futuro

(ANSA) - PRAGA, 16 DIC - I leader dei partiti populisti dell'estrema destra europea, uniti oggi a Praga per discutere del futuro dell'Europa si sono impegnati a lavorare insieme per creare un nuovo modello di cooperazione continentale distante dal modello dell'Unione europea. Rivolgendosi ai partecipanti della conferenza Marine Le Pen, alla guida del Front National francese, ha definito l'Ue "una organizzazione disastrosa" che "sta uccidendo l'Europa". Geert Wilders, fondatore del partito anti-Islam olandese per la Libertà, ha proposto che l'Europa segua l'esempio del presidente Usa Donald Trump che ha imposto un bando sull'immigrazione da alcuni Paesi a maggioranza musulmana.

21:11Inaugurato primo Gufo Bar nel Bresciano, titolari minacciati

(ANSA) - BRESCIA, 16 DIC - E' stato inaugurato a Palazzolo sull'Oglio, nel Bresciano, il primo Gufo Bar in Italia, locale che espone gufi vivi. Dopo che i proprietari avevano ricevuto minacce, anche di morte, da gruppi di animalisti, all'apertura, avvenuta nel pomeriggio, non si sono registrate tensioni nonostante la presenza di un corteo animalista composto da una ventina di persone. Alla prima mancavano però proprio i gufi. "Abbiamo temuto tensioni e quindi la scelta è stata quella di non esporre gli animali" hanno detto i titolari del bar di Palazzolo sull'Oglio. "Non rinunciamo al nostro progetto, ma vogliamo comunque verificare bene cosa dica la legge sulla presenza di animali nei locali. I nostri gufi - hanno aggiunto - sono nati, cresciuti in cattività e regolarmente registrati. Agli animalisti che minacciano di entrare nel locale per liberare i gufi diciamo che, se liberati, gli animali morirebbero".

21:10Pd: Renzi al lavoro su liste, i migliori nei collegi

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Matteo Renzi ha avviato, a quanto si apprende, il lavoro per definire le candidature con un giro di contatti e telefonate anche con Andrea Orlando e Michele Emiliano. La strategia elettorale è di mettere i candidati più forti alla guida dei collegi, ad esempio Renzi a Firenze centro; il premier Paolo Gentiloni a Roma 1; Dario Franceschini a Ferrara e proporzionale in Basilicata; Andrea Orlando a La Spezia, prevedendo anche la candidatura nel proporzionale; Marco Minniti nel collegio a Reggio Calabria e nel proporzionale in Veneto. Per Orlando probabile collegio a La Spezia e proporzionale in Calabria. Per Del Rio collegio di Reggio Emilia o Bolzano e proporzionale in Sardegna. La strategia, spiegano fonti del Nazareno, è mettere in campo nei collegi i candidati migliori e radicalizzare lo scontro con il M5S come dimostrano le polemiche di questi giorni su 80 euro, Europa e pensioni.

20:36Scuola: ‘bottone rosso’e Carta diritti, novità alternanza

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Un "bottone rosso" (digitale) che gli studenti in alternanza scuola-lavoro potranno usare per segnalare eventuali criticità. Una Carta dei diritti e dei doveri per chi è impegnato in questa attività didattica "innovativa". E ancora, un osservatorio istituito al Ministero dell'istruzione con il compito di produrre ogni anno - il primo sarà a giugno 2018 - un report su quanto fatto. Si rafforza con gli Stati generali, oggi al Miur, e con l'introduzione di questi nuovi strumenti, l'alternanza scuola-lavoro che la legge 107 ha reso obbligatoria per gli studenti del triennio delle superiori. L'obiettivo, ha ribadito la ministra Valeria Fedeli, è offrire ai ragazzi, con il contributo di tutte le parti, "le garanzie per un sistema con più qualità, trasparenza e responsabilità". Un sistema che, secondo il sottosegretario Gabriele Toccafondi, ha ancora luci e ombre, ma che mira a far crescere e formare la persona. A puntare il dito sulle ombre sono stati l'Unione degli studenti e il Fronte della gioventù comunista.

20:35Droga: in autocisterna vino 700 chili cocaina e hashish

(ANSA) - TORINO, 16 DIC - Nell'autocisterna del vino erano nascosti 700 chili di cocaina e hashish. E' la scoperta fatta dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino, in collaborazione con i colleghi di Cagliari - dove è iniziata l'indagine - che hanno arrestato due italiani di 30 e di 32 anni. L'autocisterna è stata fermata all'interno di un capannone di Moncalieri, alle porte di Torino. Una volta travasato il vino rosso, dentro la cisterna sono saltate fuori delle casse metalliche con all'interno lo stupefacente. Il mezzo è stato sequestrato. Le indagini proseguono nel massimo riserbo per stabilire la provenienza della droga e identificare i complici dei due arrestati. (ANSA).

Archivio Ultima ora