Iraq: Mausoleo di Saddam danneggiato, mistero sulla salma

Pubblicato il 06 agosto 2014 da redazione

BAGHDAD/BEIRUT. – Per oltre sette anni, dopo la sua impiccagione avvenuta il 30 dicembre 2006, era diventato un luogo simbolo, visitato dai suoi fedelissimi. Ora anche il mausoleo di Saddam Hussein, a sud di Tikrit, sarebbe rimasto vittima della guerra che infuria tra i jihadisti dello Stato islamico (Isis), discesi dal nord dell’Iraq, e l’esercito, appoggiato dalle milizie dei volontari filo-governativi. Fonti locali nel villaggio di Auja, dove l’antica casa del Rais era stata scelta come il luogo di sepoltura delle sue spoglie, hanno riferito che il mausoleo è stato distrutto, o quantomeno danneggiato seriamente, durante gli scontri seguiti ad un attacco lanciato dai miliziani islamici la sera di lunedì e durati tutta la notte. I combattenti dell’Isis erano scesi da Tikrit, 15 chilometri più a nord, ma hanno trovato un’accanita resistenza da parte delle forze lealiste, che sarebbero riuscite a respingerli. Nulla si sa di cosa ne è stato del corpo di Saddam. Alcuni testimoni locali hanno detto che i familiari avevano già provveduto a trasferirlo in un posto sconosciuto per evitarne la profanazione. O da parte dei jihadisti, che a Mosul e in altre regioni sotto il loro controllo hanno distrutto diversi mausolei considerandoli luoghi di pellegrinaggio eretici, o da parte dei soldati di Baghdad. Su Internet circolano video la cui autenticità non è verificabile che mostrano scene di distruzione in quello che dovrebbe essere l’ex mausoleo. In uno si vede un gruppo di soldati delle unità speciali che si aggirano armati tra le stanze in rovina. Poi alcuni di loro si mettono a danzare e a cantare sollevando in aria i fucili. Ma non viene spiegato chi sia stato a danneggiare l’edificio. Nei giorni scorsi Sheikh Falah al Nida, un leader della tribù a cui apparteneva Saddam, aveva detto che la famiglia era intenzionata a spostare il corpo, temendo appunto episodi di questo genere. “Hanno fatto esplodere tombe di profeti, quindi cosa impedirebbe loro di fare lo stesso con la tomba di Saddam?”, si chiedeva Al Nida, riferendosi ai miliziani dell’Isis. Ma i pericoli, sottolineava, potevano venire anche dal fronte opposto, magari in forma di bombardamenti da parte delle forze governative.

 

Ultima ora

15:07Calcio: Kroos a Neuer, per rientrare prenditi tempo che vuoi

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - Manuel Neuer è out, dopo essere stato operato al piede, a meno di due settimane della sfida di Champions fra il Bayern Monaco e il Real Madrid. Sulla vicenda dell'infortunio del portiere tedesco è intervenuto l'ex compagno di squadra del Bayern, oggi al Real, Tony Kroos che, sul proprio profilo Facebook, ha scherzato: "Prenditi il tempo che ti serve per rientrare, in tutta tranquillità...", ha scritto il giocatore del Real Madrid, che è anche compagno di Nazionale del portiere. (ANSA).

15:01Putin, cooperazione con usa più forte

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - La cooperazione fra la Russia e gli Usa sulla Siria si rafforza e questo è un buon segnale. Così Vladimir Putin al forum dell'Artico. "In alcuni campi importanti, come la cooperazione in Siria, nonostante diverse dichiarazioni esterne, si amplia e diventa più profonda, sentiamo l'interesse dei nostri partner americani in questo senso ed è un segnale buono", ha detto Putin citato dalla Tass. La Russia, ha aggiunto, ha ripetutamente invitato gli Usa a cooperare nella sfera della cyber-sicurezza ma da Washington non è arrivata nessuna risposta.

14:54Gentiloni: Italia paese aperto, di qualità e scambi

(ANSA) - MONFALCONE (GORIZIA), 30 MAR - "Abbiamo le carte in regola per competere su questo mercato (cantieristica navale, ndr) senza essere aggressivi verso nessuno perché l'Italia è un paese aperto, che punta su qualità e scambi. Così facendo è capace anche di affermare l'essenza della propria manifattura, le proprie capacità. Il mondo ha grandi difficoltà: la globalizzazione non è solo rose e fiori, ma questo mondo di grandi viaggi, dell'apertura, ci fa dire benvenuti ai cinesi". Lo ha detto il premier Gentiloni alla consegna della nave Majestic Princess destinata al mercato cinese.

14:49Stamina: Spedali Civili Brescia, chieste 4 condanne

(ANSA) - TORINO, 30 MAR - Quattro condanne sono state chieste nell'ultimo dei processi avviati dalla procura di Torino sul caso Stamina, la controversa terapia patrocinata da Davide Vannoni. Gli imputati sono chiamati in causa per i ruoli ricoperti negli Spedali Civili di Brescia. I pm hanno proposto 3 anni per Ermanna Derelli, ex direttrice sanitaria, e Carmen Terraroli, segretaria referente del comitato etico; 2 anni e 9 mesi per Arnalda Lanfranchi, responsabile di un laboratorio e per il pediatra Fulvio Porta.

14:39Torino: indagati vertici azienda trasporti

(ANSA) - TORINO, 30 MAR - Si profila un procedimento penale a carico dei vertici di Gtt, la società che gestisce i trasporti pubblici a Torino, nell'indagine sui conti. La guardia di finanza ha consegnato un'informativa in procura in cui evidenzia irregolarità nella formazione dei bilanci, con particolare riguardo un "disallineamento" di circa 70 milioni rispetto ai crediti vantati nei confronti del Comune. Sono 5 le persone segnalate dalla Gdf: hanno ricoperto cariche fra il 2013 e il 2015, periodo preso in esame dagli investigatori. (ANSA).

14:28Precipita con parapendio su Monte Bianco, ferito

(ANSA) - AOSTA, 30 MAR - Un uomo di 34 anni, residente in Piemonte, è rimasto ferito durante precipitando a terra con un parapendio. L'incidente è avvenuto a 3.500 metri di quota, sul massiccio del Monte Bianco, tra il Pavillon e il rifugio Torino. L'uomo è stato trasportato in elicottero all'Ospedale Umberto Parini di Aosta dove sono in corso gli accertamenti diagnostici. (ANSA).

14:26Calcio: Sun, è il Barcellona il club più vicino a Verratti

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - Il futuro di Marco Verratti è uno dei temi caldi della prossima estate. Il centrocampista degli azzurri di recente, però, ha ammesso che pensa di rimanere nel PSG anche nella prossima stagione. Tuttavia, il quotidiano britannico 'The Sun' ha rivelato che il Barcellona è il principale candidato ad acquistare il cartellino del metronomo, valutato intorno ai 75 milioni, precedendo altri club come Chelsea, che cerca di accontentare uno specifico desiderio di Antonio Conte. Verratti, 24 anni, si adatterebbe perfettamente al centrocampo dei blaugrana e non è un caso che, dopo la partita d'andata di Champions dei catalani giocata a Parigi, Andres Iniesta abbia indicato l'italiano come suo successore. (ANSA).

Archivio Ultima ora