Presidente degli ebrei tedeschi, i tempi peggiori dall’epoca del nazismo

Pubblicato il 08 agosto 2014 da redazione

BERLINO. – ”Per gli ebrei sono i tempi peggiori dall’era del nazismo”. Dalle pagine del britannico Guardian, il presidente del Consiglio centrale degli ebrei in Germania, Dieter Graumann, rinnova la sua denuncia sull’ondata di antisemitismo esplosa in Europa con gli scontri a Gaza facendo un riferimento esplicito all’olocausto. Il paragone non sfugge in Germania, e finisce sui siti delle principali testate, che lo riportano senza commento. La denuncia non è nuova. Charlotte Knobloch, numero uno della comunità ebraica di Monaco, è arrivata ad invitare gli ebrei a non rendersi riconoscibili come tali. E da giorni lo stesso Graumann ripete che la comunità giudaica ha di nuovo paura, a causa delle molte manifestazioni di odio raccolte in queste settimane. Al quotidiano di Londra, Graumann ha ripetuto che ”per strada senti urlare cose come ‘gli ebrei dovrebbero essere gasati’ ‘gli ebrei dovrebbero essere bruciati’ – slogan gridati durante le manifestazione pro-palestinesi -. Non avevamo avuto cose del genere in Germania da decenni. Chi pronuncia queste parole non sta criticando la politica di Israele, questo è puro odio contro gli ebrei: nient’altro”. ”E non è solo un fenomeno tedesco”, ha aggiunto. Una denuncia che riecheggia quanto ha sostenuto nei giorni scorsi a Berlino. Il riferimento esplicito al nazismo, invece, è un passo in più e definitivo di condanna della reazione che la comunità ebraica ha subito, in molti paesi d’Europa, in concomitanza dell’ultimo scontro sulla Striscia di Gaza. Non è il solo ad aver preso una posizione forte e a ribellarsi, segnala chi affronta l’argomento: contro l’antisemitismo si sono pronunciati l’Onu, Angela Merkel, – ha accusato chi accusa gli ebrei di ”attaccare la libertà la tolleranza e la democrazia in Germania” – e il premier francese Manuel Valls, ”chi attacca un ebreo in quanto ebreo attacca la Francia”. In Germania le manifestazioni anti-israeliane delle scorse settimana sono state l’occasione di portare in piazza slogan razzisti, e c’è stato anche l’attacco incendiario notturno a una sinagoga, quella di Wuppertal: 3 molotov contro l’ingresso. Subito dopo sono stati arrestati un diciottenne che ha detto di essere palestinese, e un profugo siriano. In Francia le sinagoghe attaccate sono state addirittura otto. In Italia sono state denunciate svastiche sulle vetrine dei negozi di commercianti ebrei – continua il drammatico ‘punto’ fatto dal Guardian – in Olanda la principale associazione che combatte l’antisemitismo, Cidi, ”ha ricevuto 70 telefonate di allarme in una settimana il mese scorso, la media in genere va da tre a cinque”. E in Belgio una donna è stata allontanata da un negozio con le parole ”al momento non vendiamo agli ebrei”. È accaduto altre volte che, con l’esplosione della violenza a Gaza, le comunità ebraiche abbiano subito atti di intimidazione e agguati. Ma quello che si registra in questi giorni è un fenomeno che sembra avere una portata diversa: ”Non stanno gridando a morte gli israeliani, stanno gridando a morte gli ebrei”, ha sottolineato il presidente della comunità ebraica francese Crif Roger Cokierman al giornale di Londra, che conclude: ”in Europa il conflitto di Gaza sta respirando nuova vita in un demone molto vecchio e orrendo”. (di Rosanna Pugliese/ANSA)

Ultima ora

19:39Nuoto: Paltrinieri, bella gara ma quanta fatica

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - "Sono contento di essere qui a Roma, mi diverto sempre a gareggiare al Foro Italico. È andata abbastanza bene, sono contento anche se pensavo di fare 14'48", ma ci sta. Ho fatto una fatica boia, ci stiamo allenando veramente tanto". Così Gregorio Paltrinieri dopo il successo nei 1500 stile libero agli Internazionali Settecolli col tempo di 14'49"06. "La scorsa settimana a Merano ho fatto 14'53", adesso 14'49", quindi la forma è quella, però è stata comunque una bella gara". Gara che resterà unica per l'azzurro visto che non tornerà in vasca per gli 800. "Ho finito qui al Settecolli, avrei avuto anche gli 800 ma preferisco non farli adesso - sottolinea -. Questa è stata la mia ultima gara prima dei Mondiali, adesso manca più o meno un mese e ancora tanto lavoro ma è la parte più belle perché cominci a sentirti sempre meglio e inizi ad andare sempre più forte. C'è da rimanere concentrati e cercare di fare tutto al massimo. Ci vediamo a Budapest".

19:36Basket: Italdonne ko, Petrucci, arbitro non dormirà bene

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Italia Ko agli Europei, battuta per un punto dalla Lettonia, sconfitta che significa l'esclusione dai primi sei posti del torneo continentale e quindi dai Mondiali. Ma questa volta, viste certe decisioni arbitrali, il presidente della Fip Gianni Petrucci non ce la fa a rimanere in silenzio. "Fino a questo momento - dice Petrucci - siamo stati composti e molto tranquilli, ma è chiaro che non siamo contenti. Quello di oggi è solo l'ultimo di una serie di episodi spiacevoli avvenuti nel corso dell'Europeo. Dalla mancata sanzione a Hollingsworth per la gomitata che è costata la frattura alla mandibola di Chicca Macchi, al fischio prima in nostro favore e poi invertito a pochi secondi dalla fine della partita con la Turchia". "Quello che è successo oggi poi è sotto gli occhi di tutti - dice ancora Petrucci -. Non so se stanotte l'arbitro che ha fischiato il fallo antisportivo a Cecilia Zandalasini nel finale di gara dormirà tranquillo. E' un Mondiale che meritavamo per quanto abbiamo fatto vedere in campo".

19:33Confederations: Messico-Russia 2-1, ‘Tri’ in semifinale

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Il Messico ha battuto la Russia per 2-1 in una partota del gruppo A della Confederations Cup, giocata a Kazan. Queste le reti: nel pt 25' Samedov, 30' Araujo, nel st 7' Lozano. Con questo successo il 'Tri' messicano si qualifica per le semifinali come seconda classificata del suo girone, e tornerà in campo giovedì prossimo a Sochi per affrontare la vincitrice del gruppo B.

19:32Confederations: Nuova Zelanda-Portogallo 0-4

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Il Portogallo ha battuto la Nuova Zelanda per 4-0 in una partita del gruppo A della Confederations Cup, giocata a San Pietroburgo. Queste le reti: 33' Cristiano Ronaldo (rigore), 37' Bernardo Silva; nel st 35' Andrè Silva, 46' Nani. I portoghesi vincono il loro girone e giocheranno in semifinale mercoledì prossimo, 28 giugno, a Kazan contro la seconda classificata del gruppo B. Questa la classifica finale del girone A della Confederations Cup. Portogallo 7 3 2 1 0 7 2 Messico 7 3 2 1 0 6 4 Russia 3 3 1 0 2 3 3 Nuova Zelanda 0 3 0 0 3 1 8

19:30Tennis: ad Halle la finale è Federer-Zverev

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Roger Federer sfiderà Alexander Zverev per il titolo ad Halle. E' il giovane talento tedesco il secondo finalista del torneo su erba che precede l'appuntamento con lo Slam a Wimbledon: Zverev ha battuto il francese Gasquet in tre set, con il punteggio di 4-6, 6-4, 6-3 e domani affronterà il campione svizzero, testa di serie numero uno al torneo di Halle. Sarà il terzo testa a testa fra Federer e ' Zverev, con bilancio fin qui in parità: lo svizzero si è imposto a Roma lo scorso anno, mentre il tedesco l'ha spuntata proprio nella passata semifinale di Halle.

19:22Moto: Aprilia in top ten con Sam Lowes

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Stavolta in Aprilia è Sam Lowes a sorridere avendo colto ad Assen il suo primo accesso in Q2. Il risultato è frutto della bella prestazione nel primo turno di qualifiche, nel quale Sam ha conquistato un ottimo secondo posto in 1'47.191 che lo ha proiettato nel secondo turno, a giocarsi le migliori 12 caselle dello schieramento. In Q2 l'inglese dell'Aprilia Racing Team Gresini si è fermato al tempo di 1'48.128 che gli ha fatto guadagnare una bella decima posizione in partenza, la migliore nel suo anno di esordio in MotoGP. Scatterà così dalla postazione più avanzata della quarta fila. "Già ieri sull'asciutto ero stato piuttosto veloce, ed oggi con il bagnato ho trovato subito un buon feeling - spiega Lowes - Non ho provato molto la RS-GP in queste condizioni ma tutto funziona bene, la qualifica poteva essere addirittura migliore. In ogni caso la decima posizione mostra i nostri progressi ed è una buona base da cui partire per costruire una gara solida''.

19:15Auto: La 56^ Coppa Paolino accende motori

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - La 56^ Coppa Paolino Teodori, quinto round di Campionato Italiano Velocità Montagna con validità per la Coppa continentale International Hill Climb Cup e la serie tricolore cadetta Trofeo Italiano Velocità Montagna nord e sud ha acceso i motori con le due salite di ricognizione. Le due salite di gara scatteranno domani, domenica 25 giugno, a partire dalle 9.30 sui classici 5.031 Km che uniscono il pianoro di Colle San Marco a San Giacomo. Già durante le prove la competizione organizzata dal Gruppo Sportivo AC Ascoli in collaborazione con l'Automobile Club Ascoli Piceno e Fermo ha dato delle emozionanti anteprime di sfide accese ed appassionanti. Christian Merli sulla Osella FA 30 Fortech ufficiale ed equipaggiata con gomme Avon si è portato idealmente in pole position:il trentino della Vimotorsport ha immediatamente individuato le più efficaci regolazioni per la prototipo monoposto di gruppo E2SS e lo ha dimostrato con il miglior tempo in prova ottenuto in 2'11"05 nella 2^ salita.

Archivio Ultima ora