Yazidi in fuga. “50 bimbi muoiono ogni giorno”

Pubblicato il 11 agosto 2014 da redazione

BAGHDAD/BEIRUT. – Migliaia di persone in marcia, molte a piedi scalzi, madri che hanno perso i loro figli nella calca, poche bottiglie d’acqua contese. Queste le immagini dell’esodo di migliaia di Yazidi iracheni che sono riusciti a sfuggire all’accerchiamento dei jihadisti dello Stato islamico (Isis) sulle montagne intorno a Sinjar, e che ora si dirigono verso il confine siriano sperando di riuscire poi a fare ritorno nel loro Paese. Hazim Said, un rappresentante della minoranza Yazidi che ieri ha incontrato il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius a Erbil, capitale della regione autonoma del Kurdistan, ha stimato che “solo il 40 per cento” delle decine di migliaia di rifugiati sulle montagne siano riusciti a ricevere gli aiuti di prima necessita’, in particolare cibo e acqua, paracadutati dagli aerei americani. “Cinquanta bambini continuano a morire ogni giorno”, ha riferito da parte sua Vian Dakhil, deputata appartenente a questa comunita’ di seguaci di una religione pre-islamica, perseguitati dai fondamentalisti. Circa 20.000 invece sarebbero riusciti a sottrarsi all’assedio, attraversando un corridoio aperto per loro fino al confine con la cooperazione delle forze curde della vicina Siria. Da qui sperano di rientrare nel territorio curdo iracheno. Ma anche per chi riesce a fuggire, i rischi rimangono. “Sono riuscita a far salire due dei miei figli su una macchina, poi mi sono allontanata per prendere il terzo, ma quando sono tornata l’auto era gia’ partita”, dice alla Tv Al Jazira una donna, Bayan Hajdr, tenendo in braccio l’unico dei tre bambini di cui per ora conosce la sorte. “Ho camminato per chilometri, poi qualcuno mi ha dato un passaggio in auto, ma non so niente degli altri due miei figli e di mio marito”. Alcuni uomini raccontano di essere arrivati al confine coprendo a piedi decine di chilometri sotto il sole cocente, riuscendo a bere solo di tanto in tanto qualche sorso d’acqua. Me per gli Yazidi non sembra esserci alternativa alla fuga. Il portavoce del ministero per i Diritti umani, Kamil Amin, ha confermato che secondo notizie raccolte dal suo dicastero almeno 500 persone sono state uccise e sepolte in fosse comuni intorno a Sinjar, alcune delle quali, tra cui donne e bambini, quando erano ancora vive. Amin ha inoltre ribadito le accuse agli uomini dell’Isis di violenze nei confronti delle donne. “Sono state stuprate, ridotte a schiave sessuali, alcune ragazze minorenni sono state costrette a sposare dei miliziani”. Secondo Vian Dakhil, le donne e ragazze rapite dai jihadisti sono 520-530. Alcune sono con i loro bambini e tutte sarebbero rinchiuse nel complesso del carcere di Badush, a nord di Mosul. Un abitante del villaggio di Khana, a nord-ovest di Sinjar, ha detto ad Amnesty International che i miliziani dell’Isis hanno ucciso 15 uomini di due famiglie di suoi parenti. “Poi – ha aggiunto – hanno portato via le donne e i bambini, e di loro non sappiamo piu’ niente”.

Ultima ora

11:39Afghanistan: talebani insistono, ‘via tutti i soldati Usa’

(ANSA) - KABUL, 22 AGO - Poco dopo il discorso del presidente Trump sulla nuova strategia per l'Afghanistan, i talebani hanno replicato che "fino a quando anche un solo soldato americano sarà presente sulla nostra terra, e l'America continuerà la sua politica di guerra, noi porteremo con determinazione e solennità la nostra 'jihad' (guerra santa) contro di loro. In un comunicato firmato da Zabihullah Mujahid, portavoce dell'Emirato islamico dell'Afghanistan, si sottolinea che Trump nella sua strategia "ha posto enfasi sulla presenza delle sue truppe di invasione nel nostro Paese. Ha definito l'Afghanistan come una minaccia per l'America. Non sembra che l'America voglia mettere fine alla sua prolungata guerra". "Invece di esaminare i fatti - dice ancora il comunicato - sembra che (gli Usa) siano fieri del loro potere della loro forza. Eppure negli ultimi 16 anni gli afghani hanno sottoposto gli invasori americani a dure prove".

11:29Usa: Trump oggi in Arizona, visita confine col Messico

(ANSA) - WASHINGTON, 22 AGO - Donald Trump visiterà oggi, a margine di un suo comizio in Arizona, una sezione del Confine tra Usa e Messico, mentre sta incalzando il Congresso perchè finanzi il muro anti-immigrazione. Lo rendono noto fonti della Casa Bianca. Il presidente si recherà nell'area di frontiera di Yuma, considerata una storia di successo per il calo dell'immigrazione dopo l'installazione di una barriera.

11:08Uomo bruciato vicino Aosta,su corpo anche fratture da trauma

(ANSA) - AOSTA, 22 AGO - Oltre ai segni di almeno due coltellate, sul corpo del giovane uomo trovato semicarbonizzato sabato scorso in una radura a Fenis (Aosta) risultano anche fratture nella zona mediale tra il bacino e la colonna vertebrale e tracce di un violento trauma causato da una caduta da diversi metri di altezza o da un investimento di un'auto. E' quanto sta emergendo - secondo quanto ha appreso l'ANSA - dai primi esami svolti dal medico legale Roberto Testi e dal radiologo Davide Machado. Alle 9.30 di oggi è ripresa l'autopsia nella camera mortuaria dell'ospedale Parini di Aosta. L'esame dovrebbe concludersi in giornata. Gli inquirenti sono al lavoro sull'identificazione della vittima. Uno degli elementi di indagine riguarda l'orologio di acciaio di scarso valore commerciale - fermo a venerdì pomeriggio - trovato a qualche centimetro dal corpo e probabilmente strappato da un animale che ha azzannato il cadavere. Le indagini dei carabinieri sono coordinate dal pm Eugenia Menichetti.(ANSA).

10:53Calcio: Francia, su Diego Costa ora c’è anche il Marsiglia

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Non solo Atletico Madrid. Su Diego Costa, da tempo in uscita dal Chelsea, ha messo gli occhi pure il Marsiglia. Lo rivela l'edizione online di As, citando il canale francese SFR Sport. Da diverse settimane, ormai, si parla del ritorno del centravanti brasiliano con passaporto spagnolo all'Atletico Madrid, ma l'operazione tarda a concludersi e intanto si fanno sotto altre squadre, come il Marsiglia, il club dove lavora l'ex portiere Andoni Zubizarreta, che si è detto disposto a offrire 30 milioni per il giocatore. La cifra è stata confermata dal presidente del club francese, Jacques-Henri Eyraud. "Di questo giocatore mi piace il carattere, la passione e la predisposizione alla lotta - ha detto -. E' vero, ha una situazione contrattuale complicata, ma, se tutto si aggiusta, potremmo arrivare a offrire 30 milioni. Nulla è impossibile". (ANSA).

10:52Italiano ferito di striscio da colpo pistola a New York

(ANSA) - VENEZIA, 22 AGO - Un uomo di 57 residente a Dolo nel veneziano è rimasto ferito, di striscio, da un colpo di pistola alla spalla sinistra mentre era in vacanza a New York. L'uomo voleva visitare il museo Meucci-Garibaldi a Staten Island ma, giunto sull'isola, ha sbagliato strada. Invece di andare verso il museo si è perso nelle vie del distretto newyorkese finendo in una zona poco sicura. Qui mentre cercava informazioni per raggiungere il museo è stato raggiunto, alle spalle, da un proiettile. Subito soccorso è stato medicato e curato in ospedale. Non è grave. Indagini sono in corso da parte della polizia di New York.

10:50Terremoto Ischia: soccorritori raggiungono bimbi

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 22 AGO - I vigili del fuoco hanno avuto un contatto ravvicinato con i bambini rimasti sotto la casa crollata a Casamicciola in seguito al terremoto di ieri sera. Sono anche riusciti a porgere ai bimbi due bottigliette d'acqua. I soccorritori sono impegnati da ore per estrarli dalle macerie.

10:45Terremoto Ischia: Borrelli, 2600 sfollati

(ANSA) - NAPOLI, 22 AGO - Sono duemila gli sfollati a Casamicciola e altri 600 a Lacco Ameno. Il numero è stato reso noto dal capo del dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli che oggi ha incontrato i sindaci dell'isola per fare un primo punto della situazione. Escluso l'allestimento di tendopoli, per l'accoglienza degli sfollati si confida di far ricorso alle diverse strutture ricettive presenti sull'isola verde.

Archivio Ultima ora