Rinnovo dei Comites: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto presidenziale

ROMA. – L’elezione per il rinnovo dei Comites entro la fine del 2014 si concretizza. In Gazzetta Ufficiale è stato infatti pubblicato il decreto presidenziale con cui si stanziano quasi 7 milioni di euro – precisamente 6.946.878 – per il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero. Il provvedimento è stato inserito all’interno del Decreto Legge 1 agosto 2014, n.109 “Proroga delle missioni internazionali delle Forze armate e di polizia, iniziative di cooperazione allo sviluppo e sostegno ai processi di ricostruzione e partecipazione alle iniziative delle organizzazioni internazionali per il consolidamento dei processi di pace e di stabilizzazione, nonchè disposizioni per il rinnovo dei comitati degli italiani all’estero (14G00118)”.

Il decreto parla di “straordinaria necessità e urgenza di emanare disposizioni per assicurare lo svolgimento delle elezioni per il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero entro il 2014” e all’Art.10 definisce nello specifico il “Regime degli interventi, nonché disposizioni urgenti per il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero”.

Il sottosegretario agli Affari Esteri Mario Giro esprime grande soddisfazione per la decisione del Governo di indire e realizzare le elezioni dei Comites entro dicembre, come preannunciato. “Si tratta di un atto dovuto”, ha detto Giro, “un impegno personale del ministro Mogherini a mettere la parola fine a una situazione incresciosa che questo Governo ha ereditato e ha risolto”.

Le elezioni si terranno per posta, ma i Consolati invieranno i plichi elettorali solo a chi ne farà richiesta. “Su impulso del ministro Mogherini”, ha aggiunto Giro, “il mio staff, quello della Direzione Generale per gli Italiani all’Estero ed io personalmente siamo stati costantemente in contatto con i parlamentari eletti all’estero e con il Cgie per cercare una soluzione, che finalmente è stata trovata”, ha sottolineato Mario Giro, che ha aggiunto: “ora la parola agli elettori, nella speranza che si iscrivano in tanti a votare”.

Un “primo passo in vista del rinnovo dei Comitati che attende ora i passaggi parlamentari”. Così Marco Fedi, deputato del PD eletto in Australia, accoglie la pubblicazione ieri in Gazzetta Ufficiale delle norme per il rinnovo dei Comites entro il 2014. L’art. 10 del Decreto-Legge 1 agosto 2014, n.109, da oggi in vigore, contiene infatti le norme per il prossimo rinnovo dei Comitati degli Italiani all’Estero. E, osserva Fedi, “da un primo esame si delineano alcuni aspetti sui quali è bene riflettere”.

“Il Governo accoglie una richiesta degli organismi di rappresentanza e si appresta a indirne la fase di rinnovo elettorale”, sottolinea Fedi, ricordando che “in questa fase elettorale sarà adottato il voto per corrispondenza ma a condizione che l’elettore si iscriva, almeno cinquanta giorni prima delle elezioni, in un apposito registro degli elettori”. Per Marco Fedi è “importante segnalare al Governo che la tempistica legata ai cinquanta giorni rischia di rendere davvero difficile l’organizzazione di una efficace campagna di informazione agli elettori, indispensabile al fine della iscrizione all’elenco degli elettori”.

Inoltre “altrettanto indispensabile” è “prevedere una comunicazione scritta agli elettori che informi sulle nuove regole di voto per i Comites, se possibile inviando anche la necessaria modulistica, e che comunque preveda modalità di iscrizione semplici e rapide”. “Credo sia utile ricordare, infine”, aggiunge il parlamentare del PD, “che fino a quando non saremo in grado, Governo e Parlamento, di predisporre una nuova legislazione in materia elettorale, a modifica della 459 del 2001, l’iscrizione all’elenco degli elettori rimane prevista unicamente per il voto dei Comitati degli italiani all’estero”.

Condividi: