Figc: inizia l’era Conte, ct azzurro per i prossimi due anni

Pubblicato il 14 agosto 2014 da redazione

ROMA. – La Nazionale riparte da Antonio Conte. Toccherà, infatti, all’ex tecnico della Juve far dimenticare al più presto il ko mondiale che ha portato all’addio di Cesare Prandelli e presentarsi al meglio all’Europeo del 2016. Uno degli obiettivi messi nero su bianco nel contratto che lega l’allenatore salentino all’Italia: la qualificazione e l’eventuale finale al torneo continentale, oltre al miglioramento di cinque posti della nazionale (attualmente 14/a) nella classifica Fifa. Il neo presidente della Figc, Carlo Tavecchio, non aveva mai nascosto che Conte sarebbe stata la sua prima scelta e, dopo aver convinto l’allenatore campione d’Italia, ha messo a segno il colpo. E nonostante Conte si appresti a diventare uno dei Ct più pagati della storia azzurra, la federazione farà uscire dalle casse una cifra pari a quella dell’ingaggio del precedente allenatore Cesare Prandelli. Un milione e seicentomila euro, a cui vanno però aggiunti, a parte i bonus per i premi a obiettivo, i soldi messi sul tavolo dagli sponsor: determinante infatti per il via libera finale l’intervento di un pool di aziende che faranno lievitare il montepremi fino a circa 3.5 milioni l’anno. Conte, primo commissario tecnico arrivato dal meridione, ha definito con Tavecchio tutti i dettagli condividendo con il neo presidente il progetto di rilancio della Nazionale, quello di formazione dei nuovi calciatori azzurri attraverso i centri di formazione federale, con un forte impegno del ct nell’ambito del settore tecnico anche come coordinatore delle squadre giovanili”. Insomma avrà in mano tutta la filiera azzurra. La fumata bianca alla trattativa con il decisivo intervento degli sponsor ha dato luce a un accordo innovativo, che non ha precedenti in Italia e che permette alla federazione di avere un tecnico vincente (tre scudetti, due Supercoppe e una sfilza di record con i bianconeri), che conosce benissimo il blocco juventino della Nazionale. “Il costo di Conte va visto come investimento – ha spiegato il presidente della Lega Serie B, Andrea Abodi che nella nuova governance diventerà responsabile di Federcalcio srl e si occuperà, tra le altre cose, proprio di marketing e nuovi sviluppi commerciali – Se fa guadagnare alla Figc più risorse è un fatto non marginale. Il concorso degli sponsor succede già in altri paesi con successo”. Tra Tavecchio e Conte non è previsto nessun incontro a Roma: il presidente è in montagna con la moglie, l’allenatore rientrerà sabato dalla vacanza in barca in Croazia. Ma non è necessario: dal punto di vista tecnico l’intesa era già stata raggiunta: non sarà il classico ct ma il responsabile di tutta la filiera azzurra (dall’under 15 in su), un allenatore metodico, come si è distinto finora(sin da quando era all’Arezzo, alla sua prima panchina, disponeva anche i vasi dei fiori nel ritiro di Norcia per impedire l’accesso ai curiosi), che lavorerà tutta la settimana sempre a contatto con giocatori, tecnici e club e che svolgerà gli stage tanto richiesti da Prandelli. Lo staff sarà quello che aveva alla Juve: Alessio, Carrera e Bertelli dovrebbero seguirlo infatti in questa nuova avventura. Lunedì il primo consiglio federale dell’era Tavecchio ratificherà la decisione, martedì la presentazione del nuovo ct (impiegato anche come testimonial) a Roma, al Parco dei Principi. Il tecnico si metterà subito al lavoro per un’Italia vincente già il 4 settembre nell’amichevole con l’Olanda che si disputerà a Bari, dove alla guida della squadra locale Conte nel 2009 vinse il campionato cadetto, suo primo successo da tecnico. Poi una promozione in A con il Siena, qualche ombra nel calcioscommesse (ha scontato una squalifica di 4 mesi) e i trionfi in bianconero, conditi da un pizzico di antipatia con cui si è inimicato mezza Italia. Ora, in azzurro, toccherà a lui riconquistarla.

Ultima ora

18:11Sicilia: Micciché, mai fatti accordi con Lotti

(ANSA) - PALERMO, 17 DIC - Il neo-eletto presidente dell'Ars, Gianfranco Miccichè in una nota dichiara "che con il ministro dello Sport, Luca Lotti, non c'è stato alcun accordo sulla eventualità di far confluire i voti dei deputati del Pd sulla sua candidatura alla presidenza del Parlamento siciliano". "Il ministro Lotti - sottolinea Miccichè - mi ha telefonato dopo la mia elezione per augurarmi buon lavoro".

18:04Savoia: Vittorio Emanuele, domani a Vicoforte per omaggio

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - "Domani, alle ore 15.00, insieme a mia moglie Marina, a mio figlio Emanuele Filiberto, a mia sorella Maria Pia ed a mio nipote Serge di Jugoslavia, mi recherò al Santuario di Vicoforte per rendere omaggio alle sepolture provvisorie dei miei nonni, il Re Vittorio Emanuele III e la Regina Elena". Lo scrive, in una nota, Vittorio Emanuele di Savoia.

18:03Savoia: Comunità ebraiche, profonda inquietudine

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - "In un'epoca segnata dal progressivo smarrimento di Memoria e valori fondamentali il rientro della salma del re Vittorio Emanuele III in Italia non può che generare profonda inquietudine, anche perché giunge alla vigilia di un anno segnato da molti anniversari", tra cui "gli 80 anni dalla firma delle Leggi Razziste". Lo sottolinea la Presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni, ricordando che "Vittorio Emanuele III fu complice di quel regime fascista di cui non ostacolò mai l'ascesa".

18:02Igor: accetta estradizione, ma dopo inchiesta Spagna

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Norbert Feher, noto come 'Igor il russo' ha risposto in italiano alle domande del giudice spagnolo, Carmen Lamela - durante l'interrogatorio tenuto in videoconferenza - e ha accettato, non opponendosi al mandato di arresto europeo, di essere consegnato in Italia per essere processato per gli omicidi commessi ad aprile tra Bolognese e Ferrarese. Secondo quanto filtra da ambienti investigativi italiani l'eventuale consegna - come è emerso dall'interrogatorio durante l'udienza di convalida in Aragona - avverrà dopo i processi per i tre omicidi - di due agenti della Guardia Civil e di un allevatore - avvenuti in Spagna lo scorso 14 dicembre. Nell'interrogatorio il latitante, fuggito dall'Italia otto mesi fa, ha detto di essere in Spagna da settembre. Sull'affermazione verranno fatti accertamenti.(ANSA).

17:54Papa: Gentiloni, grazie per esortarci a fare mondo migliore

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - "Desidero ancora una volta ringraziarla profondamente per il suo inarrestabile impegno che scuote le nostre coscienze e ci esorta a rendere migliore questo mondo". Lo dice il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni in un messaggio di auguri a Papa Francesco per il suo compleanno.

17:53Austria: Salvini, Strache? Non è un estremista

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - In Austria "io non vedo estremisti al governo. Heinz-Christian Strache non è assolutamente estremista, se controllare i confini è estremista allora sono estremista anche io. Io vedo un partito che difende l'interesse nazionale austriaco e io come Lega lo voglio fare non solo in Lombardia e Veneto dove governiamo da anni, ma anche in Puglia o in Campania". Lo afferma il segretario della Lega Matteo Salvini a "1/2 ora in più".

17:42Salvini, serve programma scritto o no alleanze con FI

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - "Io chiedo un programma comune del centrodestra, senza un programma scritto" nei suoi "capisaldi non c'è alleanza". Lo afferma il segretario della Lega Matteo Salvini a "1/2 ora in più" su Raitre spiegando che l'abolizione della Fornero, un intervento su immigrazione, scuola e sulle politiche europee, sono i punti "su cui non ci può essere trattativa". "Io ritengo che Berlusconi firmerà", spiega Salvini, ritenendo necessario, in vista dell'ipotesi larghe intese anche "un patto contro gli inciuci".

Archivio Ultima ora